IoT e wireless, il produttore di cuscinetti Minebea acquisisce Paradox Engineering

Pubblicato il 8 settembre 2015

La società giapponese Minebea, produttrice di componenti di precisione (soprattutto cuscinetti a sfera), ha reso noto di aver acquisito la totalità delle azioni di Paradox Engineering, società svizzera con sede a Novazzano, specializzata nello sviluppo di soluzioni di connettività wireless.

Minebea, che era già entrata nel capitale di Paradox Engineering con una quota del 35% lo scorso anno, ha deciso l’acquisizione di tutti gli asset dell’azienda per accelerare il successo dei due brand nei mercati dell’IoT.

Le due società stanno sviluppando un portfolio unico di reti IoT per uso urbano (Smart Cities, Smart Buildings) e industriale (Industrial Smart Sensing e Machine-2-Machine) che sfruttano sensori wireless.

I termini finanziari dell’operazione non sono stati resi noti.

Paradox Engineering continuerà a mantenere attivo il suo brand, le linee di prodotto e la sede svizzera. Funzionerà inoltre come centro di R&D per Minebea e le sue tecnologie sono destinate anche a essere integrate nei prodotti Minebea, rendendoli IoT ready. Gianni Minetti è stato confermato Presidente, CEO e presidente del BoD di Paradox Engineering.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x