Intervista con Peter R. Eelman, vice presidente di AMT, ente organizzatore di Imts

L'evento fieristico IMTS - International Manufacturing Technology Show, ha contribuito a diffondere la consapevolezza delle innovazioni tecnologiche di settore attirando molti visitatori anche europei

Pubblicato il 25 gennaio 2019

Quest’anno, IMTS – International Manufacturing Technology Show, ha stabilito il record di tutti i tempi per quanto concerne i metri quadri espositivi occupati, accogliendo 129.415 visitatori da tutto il mondo, con 2.123 stand su ben 132.000 metri quadrati di spazio espositivo e 2.563 aziende espositrici.

Abbiamo intervistato in merito Peter R. Eelman, vice presidente Exhibitions & Business Development di AMT – The Association For Manufacturing Technology, che organizza IMTS.
Esistono svariate fiere eccellenti che si focalizzano sulle tecnologie di produzione; IMTS negli anni pari ed EMO Hannover negli anni dispari, in particolare, sono le maggiori. Vi è una reale necessità di partecipare a eventi come questi, su base annuale, perché attualmente il tasso d’innovazione è davvero molto rapido, anno su anno. IMTS mostra le tecnologie in essere e future, in modo che i principali attori del mondo manifatturiero possano trovare nuove idee che influiscano – e probabilmente modellino – il loro futuro. Non ci si può permettere di non partecipare.

Secondo Eelman: “IMTS ha dimostrato ancora una volta di essere uno ‘spettacolo’ legato alla tecnologia di oggi e domani. Nel panorama globale questa è una posizione unica. I produttori guardano a livello globale IMTS date le sue dimensioni, così come l’ampiezza e la profondità della tecnologia. Espositori di tutto il mondo stanno cercando di presentare le loro tecnologie a IMTS. Siamo in un mondo dove i cambiamenti sono esponenziali e avviene più velocemente di quanto si possa misurare. Non è una progressione quinquennale, biennale o annuale, è quasi una progressione quotidiana“.

Con l’avvento della tecnologia digitale, la trasformazione digitale ha reso possibile apportare aggiunte e revisioni ai prodotti immediatamente. Ora è possibile progettare, modellare e implementare molto più facilmente rispetto al passato. Non vi è più la necessità di dedicare tempo ai test, il che significa che i nuovi prodotti arrivano sul mercato molto più velocemente. Spiega Eelman: “Tecnologia digitale significa non dover necessariamente avere 50 anni di esperienza nel settore manifatturiero per competere. Si può portare l’esperienza maturata in altri ambiti ed è un’ottima formula per start-up o nuove iniziative di business da parte di aziende affermate”.

Una delle novità più interessanti a IMTS 2018 è stata Athena di iTSpeex. Il primo assistente vocale del settore, Athena ha debuttato a IMTS negli stand Makino e OKK, nonché nell’EMT – Emerging Technology Center. I visitatori potevano controllare un DM Mori DMG a 5 assi. Fornire quel tipo di assistenza intelligente ai macchinisti consente loro di operare a un livello più alto. Ha detto Eelman: “Questo anticipa ciò che i visitatori di IMTS 2020 vedranno: vi saranno più esempi di questo tipo di intelligenza artificiale”.

Nel 2020, IMTS continuerà a essere uno degli eventi più importanti per presentare nuove tecnologie. Sempre più piccole aziende sviluppatrici stanno emergendo e si stanno integrando con aziende più grandi. L’accesso al mercato sta diventando più facile e questo sta aprendo la strada affinché nuovi ‘attori’ e aziende possano arrivare sul mercato. Sottolinea Eelman: “Un’azienda, per esempio, sta trovando un nuovo ruolo nell’ambito dell’integrazione essendo più un integratore digitale che un integratore di macchine”. E, “la tendenza generale della produzione è più scientifica di quanto non lo sia stata in molti anni”.

Le periferie di Chicago e di altre importanti città del Midwest servono come sedi per i nomi più importanti nel settore manifatturiero degli Stati Uniti o a livello globale, il che significa che i produttori presenti a IMTS che vogliono avere un impatto sul mondo manifatturiero, devono essere presenti a IMTS, per essere ‘presi sul serio’ dal mercato. Molti degli espositori portano all’evento il loro personale, dall’amministratore delegato ai tecnici di manutenzione, in modo che i visitatori possano stabilire i contatti che desiderano a ogni livello.

Per continuare a raggiungere potenziali visitatori, Eelman e il suo team stanno pianificando di visitare altre fiere europee. Hannover Messe è già un partner di tutto rispetto, perciò saranno sicuramente presenti ad Hannover Messe 2019 e a EMO Hannover in settembre.
Per concludere, Eelman ha parlato di altri eventi organizzati da AMT, fra i quali “un numero di convegni e conferenze durante tutto l’anno e la presenza di stand AMT/USA in tutto il mondo. Presenteremo anche MT360, un evento progettato per mettere in contatto la comunità dei designer digitali con i produttori tradizionali. MT360 si terrà dal 17 al 20 giugno 2019 a Santa Clara, in California”.



Contenuti correlati

  • Sistemi per il trasporto dei prodotti più flessibili con il multi carrier di nuova generazione

    Schneider Electric, – l’azienda più sostenibile al mondo nel 2021 secondo Corporate Knights, e leader nella trasformazione digitale della gestione dell’energia e dell’automazione – presenta il multi carrier Lexium MC12, pensato per trasportare, raggruppare e posizionare prodotti...

  • Ewellix lancia l’attuatore lineare SmartX con funzionalità estese

    Rispetto ai modelli precedenti, l’attuatore lineare Smart CAHB-2xS offre quattro caratteristiche nuove o migliorate – controllabilità, sensori di posizione di precisione, monitoraggio/diagnostica integrata e comunicazione. Garantisce anche un MTTF (tempo medio fra i guasti) di 75 anni.*...

  • PVA Removal Station gantatisce una post-elaborazione delle parti quattro volte più veloce

    Ultimaker, tra i leader nella stampa 3D professionale, ha annunciato che la sua Ultimaker Platform sarà arricchita con la PVA Removal Station professionale. L’annuncio arriva durante l’inaugurazione dell’ultimo Showcase, evento biennale dell’azienda. Oltre alle stampanti, al software,...

  • Il sistema modulare bus di campo Cube67

    Cube67 di Murrelektronik è un componente all’avanguardia che rappresenta un sistema bus di campo dal design modulare adatto alle installazioni decentralizzate. La sua elevata flessibilità facilita lo sviluppo di soluzioni perfette per ogni applicazione con grado di...

  • Digital twin, il modello Industria 4.0 guida lo sviluppo dei gemelli digitali

    I digital twin favoriscono la transizione delle imprese verso i paradigmi della quarta rivoluzione industriale, ma, per implementarli in maniera efficace, la sola integrazione di nuova tecnologia non basta: servono solide competenze in materia di analisi e...

  • Valvole e attuatori nell’era della connettività

    Le tendenze tecnologiche nel settore valvole e attuatori vedono in primo piano la digitalizzazione e la connettività che, unitamente alla sensoristica, stanno trasformando il modo di progettare, installare, gestire e fare manutenzione di questi dispositivi. Che diventano...

  • Come la robotica collaborativa supporta il percorso verso un’industria 5.0

    Dal suo avvento, la robotica collaborativa è stata in grado di ridisegnare i paradigmi di produzione in numerosi settori, incrementando in modo costante automazione, flessibilità e interconnessione. Finora queste applicazioni sono state utilizzate principalmente in ambito industriale...

  • Misurare e analizzare per prevedere

    Un appuntamento dei ‘colloqui’ di SPS ha messo a tema la manutenzione predittiva. Il confronto tra esperienze di aziende manifatturiere grandi e piccole mette in evidenza i benefici e le enormi potenzialità di questo approccio, favorito dalla...

  • Al via i test drive di Yaskawa

    Oltre 100 anni di esperienza nel campo dei motori elettrici hanno portato Yaskawa a sviluppare prodotti che combinano perfettamente la superiorità tecnica con la praticità. Le soluzioni Yaskawa sono semplici da configurare e non richiedono modifiche alla...

  • Controller e PC in un unico dispositivo

    B&R equipaggia il proprio PC per veicoli industriali con il software B&R Hypervisor. Ciò gli permette di funzionare contemporaneamente sia come controller ad alte prestazioni sia come PC Windows o Linux, consentendo l’implementazione di applicazioni di automazione avanzata...

Scopri le novità scelte per te x