In attesa di The Innovation Alliance 2022, parliamo di economia circolare

A maggio tornano Ipack-Ima, Greenplast, Print4All e Intralogistica Italia. Una scelta di sistema anticipata da un Summit internazionale, che il prossimo 23 marzo descriverà trend, politiche e benchmark in materia di sostenibilità ambientale e intelligenza artificiale

Pubblicato il 17 marzo 2022

Quattro manifestazioni, Ipack-Ima, Greenplast, Print4All e Intralogistica Italia, un unico obiettivo: presentare al mercato il meglio della meccanica strumentale e raccontare le soluzioni più innovative dedicate ai diversi settori produttivi industriali. Dal 3 al 6 maggio torna a Fiera Milano The Innovation Alliance, una proposta di filiera che va dalle soluzioni più sostenibili per la lavorazione della plastica e della carta alla loro personalizzazione grafica, dal processing e packaging food e non food fino alla movimentazione e allo stoccaggio delle merci.

Mentre mancano due mesi all’appuntamento, i partner di The Innovation Alliance, in collaborazione con Fiera Milano, hanno deciso di organizzare un Summit rivolto agli stakeholder di tutti i settori industriali. Uno step fondamentale di avvicinamento, nato per avviare una riflessione condivisa sull’economia circolare, quadro concettuale all’interno del quale si inserisce il tema dello sviluppo sostenibile, elemento chiave per l’evoluzione dei modelli industriali.
Organizzato da Business International, divisione di Fiera Milano specializzata nell’ideazione e realizzazione di eventi e formazione, il Circular Economy Summit – Intelligenza Artificiale e modelli di Economia Circolare: verso un ecosistema industriale rigenerativo si terrà il 23 marzo, a partire dalle 9.30, interamente in digitale, e potrà essere seguito, in base alle preferenze dell’utente, sia in italiano che in inglese.

Una mattinata di lavori che, attraverso l’intervento di keynote speaker internazionali e una tavola rotonda che vedrà coinvolti CEO dei principali settori industriali e della distribuzione, approfondirà l’interazione tra due grandi trend emergenti, l’Intelligenza Artificiale e l’Economia Circolare, e su come l’IA rappresenti il più potente acceleratore verso un nuovo modello di produzione e consumo.
L’obiettivo è ispirare una riflessione sull’urgenza di un ecosistema virtuoso e di un’economia non lineare, in cui le merci di oggi possano rappresentare le risorse di domani e fondata sul principio del “closing the loop”, la chiusura dei cicli di vita di prodotti, servizi, rifiuti, materiali, acqua ed energia.

RIFLESSIONI SUL FENOMENO E NUOVE PROSPETTIVE
Moderati da Mariangela Pira di Sky Tg 24, gli interventi prenderanno il via dalla riflessione sui nuovi modelli industriali derivanti dagli ecosistemi industriali rigenerativi a cura di Alice Bodreau, Strategic Partners Manager di Ellen MacArthur Foundation.
Un intervento di visione che introdurrà le riflessioni successive: dallo scenario economico e le sfide future, tracciate da Rob Dellink, Senior Economist della OECD, al nuovo modello di Governance europeo raccontato da William Neale, DG Environment’s Directorate B-Circular Economy della Commissione Europea.
Si analizzeranno poi le opportunità che i fondi del PNRR possono rappresentare per l’evoluzione verso un nuovo modello di economia circolare, grazie al contributo di Laura D’Aprile, Head of Department of Ecological Transition and Green Investment del Ministero della Transizione Ecologica del Governo Italiano.

Chiuderà la prima parte, dedicata ai keynote speaker istituzionali, l’intervento di Gianluigi Greco, Full professor in Computer Science and Engineering dell’Università della Calabria, Presidente di AIxIA- Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale e membro di EurAI, che approfondirà l’interazione tra economia circolare e intelligenza artificiale e il ruolo della IA come acceleratore per la realizzazione del nuovo modello economico.

LO SCENARIO FUTURO: PAROLA AI CEO
La sostenibilità oggi non è più una scelta, ma rappresenta un approccio che ogni azienda deve saper interpretare con le sue risorse e con la sua attività. Diventa dunque importante, per ogni realtà aziendale, avere chiara una strategia e sapersi confrontare con le sfide che quotidianamente comporta essere sostenibili.

Per questo, la seconda parte del Summit metterà a confronto in una tavola rotonda CEO di realtà industriali internazionali rappresentative dei principali settori produttivi e della distribuzione che presenteranno le migliori soluzioni esistenti e le best practice a livello globale: Carlotta de Bevilacqua, CEO & President, Artemide; Giulio Bonazzi, CEO, Aquafil; Christophe Rabatel, CEO, Carrefour; Simon Pietro Felice, CEO & General Director, CAVIRO Group; Sara Scrittore, Vice President and General Manager, Southern Europe Hub, Colgate-Palmolive; Nazzarena Franco, CEO, DHL; Lamberto Vallarino Gancia, CEO, Domori-Illy Group; Gian Franco Cillario, CEO, Eurostampa; Giuseppe Di Martino, CEO, Pasta Di Martino; Yan Zhao, Executive Representative of European region, Salov – Bright food Group Co.

Una opportunità unica per scoprire casi di eccellenza, che racconteranno come stanno evolvendo i modelli e scelte industriali e daranno concreta testimonianza delle loro esperienze e di come queste azioni possano contribuire positivamente al futuro dell’intero pianeta e ridurre l’impatto sulle generazioni future.
Nel percorso che ci porterà alle fiere, il Summit offrirà dunque l’occasione per diffondere conoscenza e creare nuova consapevolezza su un tema – l’Economia Circolare – che, insieme alla crescente digitalizzazione e all’industry 4.0 – sta rivoluzionando il mondo industriale, imponendo nuove competenze, nuove professionalità, ma anche rinnovata consapevolezza.

Temi che saranno anche al centro delle manifestazioni – Ipack-Ima, Greenplast, Print4All e Intralogistica Italia – che apriranno il 3 maggio, nell’ambito delle quali gli espositori delle singole filiere avranno la possibilità di presentare applicazioni concrete che, a livello tecnologico, contribuiranno allo sviluppo della manifattura in ottica circolare.

L’iscrizione al Summit è gratuita, previa registrazione sui siti delle manifestazioni partner di The Innovation Alliance.



Contenuti correlati

  • Settore idrico: Siemens presenta a Ecomondo 2022 un portfolio integrato

    Giving the best for our most precious resource. For an efficient and sustainable water industry (Dare il meglio per la nostra risorsa più preziosa. Per un settore idrico efficiente e sostenibile): con questo motto, Siemens partecipa a Ecomondo...

  • Una produzione sempre più sostenibile

    Secondo Aras Italia l’economia circolare è un modello efficace di business per il futuro, perchè ridurre l’utilizzo di risorse grazie alla gestione del ciclo di vita del prodotto, è fondamentale Leggi l’articolo

  • Progettare le macchine del futuro

    I modelli di abbonamento per le macchine intelligenti potrebbero portare a un’economia circolare: i risultati del progetto Reclaim, finanziato dalla UE Leggi l’articolo

  • Robotica efficiente per produzioni sostenibili

    Partendo da un forte impegno nel campo dell’elettrificazione, che è mirato a creare nuove competenze e soluzioni innovative per l’industria, Comau ha realizzato dei robot espressamente pensati per ottimizzare i cicli di lavorazione ed è impegnata nello...

  • Industria 5.0 e umanesimo digitale

    Più che un balzo in avanti tecnologico, il nuovo paradigma 5.0 tende a collocare l’approccio 4.0 in un contesto più ampio, ponendo la prosperità delle persone e del pianeta come obiettivo della digital transformation. L’Industria 5.0 è...

  • Scarti… a valore aggiunto

    Qualche esempio di come l’economia circolare può cambiare l’industria partendo dagli scarti e limitando gli sprechi Leggi l’articolo

  • Pharmintech e Ipack-IMA di nuovo insieme nel 2025

    Ampio successo di pubblico e qualità dell’offerta tecnologica proposta da aziende dal respiro internazionale con le più innovative soluzioni per le life science: l’ultima edizione di Pharmintech, svoltasi dal 3 al 6 maggio 2022 a Fiera Milano,...

  • Supply Chain Sostenibile: Master per Sustainability Manager

    L’attenzione alla sostenibilità è ormai un obbligo per ogni ambito delle attività umane: dai comportamenti privati ai consumi, dall’agricoltura alle produzioni industriali. Si tratta di una dinamica che sta creando nuove professioni e nuovi posti di lavoro:...

  • Economia circolare e supply chain

    Due terzi (66%) delle grandi aziende a livello mondiale dichiara di mantenere un livello più elevato di scorte rispetto al periodo pre-covid e quasi una su cinque del totale intervistato (18%) ha ora un livello ‘significativamente più...

  • Gli stabilimenti europei Goglio certificati ISCC Plus

    Goglio ha ottenuto per i suoi stabilimenti produttivi europei, in Italia (Daverio, Cadorago e Milano) e in Olanda (Zaandam), la certificazione ISCC Plus dell’International Sustainability Carbon Certification, organizzazione multi-stakeholder nata per sostenere il passaggio all’economia circolare e...

Scopri le novità scelte per te x