Il consorzio CLPA supera i 4000 associati

Pubblicato il 24 novembre 2021

Dai timidi inizi oltre 20 anni fa, CLPA ha recentemente registrato crescite annuali a doppia cifra, grazie all’aumento esponenziale del numero di aziende che riconoscono i vantaggi dell’Industrial Ethernet con larghezza di banda Gigabit. Questa crescita è stata ulteriormente favorita da CC-Link IE TSN, la prima tecnologia per reti aperte a combinare larghezza di banda Gigabit con lo standard TSN (Time Sensitive Networking). Il risultato è che in tutto il mondo operano ormai oltre 30 milioni di dispositivi basati sulle tecnologie CLPA.

Il fieldbus originario del consorzio, CC-Link, è stato sviluppato dal leader globale dell’automazione Mitsubishi Electric. Dopo la trasformazione in tecnologia aperta nel 2000, ha continuato a coinvolgere altre aziende tecnologiche leader a livello globale, come Analog Devices, Balluff, Cisco, Cognex e Molex, convincendole ad unirsi a Mitsubishi Electric nel consiglio di amministrazione del consorzio.

CLPA ha una reputazione consolidata per quanto riguarda l’innovazione, con vantaggi assoluti come la prima rete Industrial Ethernet aperta con larghezza di banda gigabit al mondo, CC-Link IE, ed ora con CC-Link IE TSN. Questo ha portato le reti del consorzio ad essere scelte da importanti aziende manifatturiere in un’ampia gamma di settori: automotive, semiconduttori, elettronica di consumo e food & beverage, per citarne solo alcuni. Ma non è solo il numero di partner a crescere esponenzialmente. Anche la quantità di aziende che ha aggiunto al proprio portafoglio prodotti compatibili con CLPA continua a crescere. Attualmente sono disponibili 2.400 prodotti da 360 aziende provenienti da tutto il mondo.

Il consorzio ha recentemente festeggiato il proprio anniversario, senza per questo aver rallentato in alcun modo il passo col quale continua a proporre innovazione. Oltre al TSN, ha recentemente annunciato la pubblicazione di linee guida per la sicurezza e il supporto alle reti wireless. Ha dimostrato quindi di voler restare un affidabile partner anche per il futuro, mentre la diffusione di Industry 4.0 nel settore manifatturiero continua a crescere.

Browett, General Manager, CLPA-Europe



Contenuti correlati

  • Integrazione OPC UA, TSN, 5G: ‘avvicina’ le smart factory

    L’architettura unificata dello standard industriale OPC UA, assieme a time-sensitive networking (TSN) e reti 5G, possono favorire l’attecchimento nelle imprese del paradigma Industrial Internet of Things. Leggi l’articolo

  • Transizione digitale e fattore umano

    La diffusione delle tecnologie 4.0 nei processi produttivi e i conseguenti cambiamenti nei modelli organizzativi, portano l’accento sul rapporto uomo-macchina e sull’esigenza di passare da un paradigma di sostituzione ad uno di potenziamento. Diversi studi, da ultimo...

  • I tre pilastri della fabbrica intelligente: efficienza, interconnessione e sicurezza

    Dalla raccolta del dato alla sua elaborazione, dall’analisi dei dati alla distribuzione delle informazioni utili a supportare i processi di business: fare digital transformation in un contesto manifatturiero è una sfida che richiede una profonda conoscenza dei...

  • Un nuovo stabilimento di Mitsubishi Electric nascerà nella Prefettura giapponese di Aichi entro il 2025

    In data 28 marzo 2022, Mitsubishi Electric Corporation ha annunciato di aver acquistato 42.000 m2 di terreno a Owariasahi, città della Prefettura giapponese di Aichi, per realizzare un nuovo stabilimento che, a partire da aprile 2025, produrrà...

  • Le figure richieste nell’automazione industriale

    Nell’accezione attuale, l’automazione supera il semplice concetto di sostituzione del lavoro fisico dell’uomo con quello delle macchine. Da qui nasce la necessità di avere all’interno della propria azienda figure altamente specializzate, in grado di far fronte alle...

  • La prima edizione di IPACK-IMA Digital

    IPACK-IMA, fiera internazionale specializzata nel processing e nel packaging, dal 3 al 6 maggio presenta la 25esima edizionedel rinomato appuntamento fieristico con un’importante novità. Grazie alla collaborazione con MindSphere World – Associazione che dal 2018 promuove tecnologie e servizi per l’Industrial...

  • Progetto HD3FLab, la piattaforma collaborativa sul tema dell’Industria 4.0 co-finanziato dalla Regione Marche

    Presso l’Aula Mario Giordano dell’Università Politecnica delle Marche a Montedago si è tenuto l’evento finale della Piattaforma collaborativa Industria 4.0. Questa è stata l’occasione per condividere i risultati di questo importante progetto che ha coinvolto Gian Luca...

  • Reti industriali: video intervista a CLPA-CC-Link Partner Association

    Industria 4.0 e smart manufacturing sono oggi temi cruciali per le aziende del mondo manifatturiero, alle prese con il caro energia, le sfide legate alla sostenibilità e la necessità di una maggiore flessibilità in produzione per adeguarsi...

  • Bosch Rexroth IT OT
    Come ottimizzare i processi produttivi con Bosch Rexroth

    Investire nelle tecnologie digitali e nell’automazione non è soltanto vantaggioso, ma è soprattutto necessario. Sono sempre più le aziende, anche piccole e medie, che maturano questa consapevolezza: bisogna innovare, e innovare bene. Ma come? Secondo quali linee...

  • MindSphere World Italia al tavolo con Cecimo per il Data Act

    Il 23 febbraio 2022 è stata presentata ufficialmente la proposta europea per la legge sui dati digitali, che è parte dell’European Data Strategy. Si tratta di una normativa che prevede la valorizzazione strategica delle informazioni e la creazione...

Scopri le novità scelte per te x