I componenti ‘smart’ di Interroll e la manutenzione: un vero asset per il business

Pubblicato il 11 aprile 2019

L’attività manutentiva riveste un’importanza crescente nell’ecosistema produttivo dell’Industria 4.0, con una funzione ad alto potenziale per la generazione di valore dai dati prodotti dalle macchine e dagli impianti, divenendo così sempre di più un aspetto centrale per contribuire al business aziendale. Lo spiegato con efficacia Marco Macchi, docente del Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, in occasione di un’interessante ‘lectio’ sulla manutenzione predittiva voluta da Interroll, fornitore globale di soluzioni per la movimentazione di materiali.
“La forza della Quarta Rivoluzione Industriale sta nella capacità di comunicare dati, saperli elaborare e quindi trasmettere ai livelli superiori decisionali nella forma e modalità più consone a facilitare le scelta del decisore, migliorando l’efficienza di un processo, la qualità di un prodotto, la redditività di un’impresa”.

Da qui l’importanza di dotarsi di soluzioni ‘smart’, ovvero in grado di rilevare parametri ed elaborare dati fin dal livello di campo. Ne sono un esempio i componenti intelligenti che Interroll propone al mercato: “Il componente principe della DC Platform di Interroll, EC5000, sarà a breve disponibile anche con interfaccia bus basata sullo standard Canopen” ha rivelato Claudio Carnino, direttore commerciale e country speaker di Interroll Italia. “Ciò consente, per la prima volta, che moderni impianti di trasporto offrano grande e agevole accesso ai dati. Così, in connessione con il controller multi-protocollo di Interroll (Profinet, Ethernet/IP ed Ethercat) sarà possibile visualizzare una moltitudine di informazioni e funzionalità tramite il PLC o una piattaforma web”.

Si possono così ricavare informazioni generali sullo stato operativo corrente o sul carico dei singoli azionamenti nel tempo, o dati su condizioni di guasto, coppia o temperatura. Come ha sottolineato infatti Macchi, è quanto mai importante poter valutare l’affidabilità di un asset mentre è al lavoro, nelle effettive condizioni di utilizzo, per anticipare il possibile accadimento di un guasto attraverso un’analisi prognostica, con l’obiettivo ultimo di mitigare i rischi di sistema.

“L’industria manifatturiera ha oggi l’impegno alla massima flessibilità, per cui deve adoperarsi nella riduzione delle perdite di tempo legate a interventi di manutenzioni. Il monitoraggio delle condizioni, la capacità di raccogliere e analizzare i dati che provengono dalle macchine o dagli impianti permettono di ridurre al minimo i tempi di fermo delle strutture” ha ribadito Carnino. “Con DC Platform, Interroll ha intrapreso la strada della componentistica intelligente, con la quale è possibile realizzare sistemi ad alte prestazioni personalizzati, integrabili in modo coerente e trasparente nel mondo dei dati delle moderne applicazioni Industria 4.0, quali il monitoraggio nelle stazioni di controllo, la manutenzione predittiva o altre funzioni”.

Per approfondire il tema leggete l’articolo completo sul prossimo numero di Automazione Oggi – maggio 2019.

La DC Platform sarà il clou della presenza Interroll a SPS IPC Drives 2019 di Parma (pad.3, stand D074).



Contenuti correlati

  • Sick propone smaRTLog: piena trasparenza nel flusso di materiali

    I cicli di trasporto nei processi di intralogistica non solo diventano sempre più flessibili e modulari, ma sempre più spesso si organizzano autonomamente. Affinché questo funzioni, ad esempio per ottimizzare la gestione dell’inventario o la qualità delle consegne, è necessaria...

  • Digitalizzazione della filiera logistica: Vodafone Italia e Alis uniscono le forze

    Vodafone Italia entra a far parte del Consiglio Direttivo dell’Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile (ALIS) con l’obiettivo di supportare la transizione digitale delle imprese del trasporto e della logistica con la sua esperienza, raggio d’azione, connettività e tecnologia....

  • Rockwell Automation Edison
    Edison digitalizza le procedure operative con la realtà aumentata

    Rockwell Automation collabora con Edison, la più antica società energetica d’Europa. Le due aziende hanno siglato un accordo per la licenza software e il supporto tecnico di Vuforia Expert Capture, la soluzione di realtà aumentata che è...

  • Catene del freddo per trasporto di medicinali

    Molti biomateriali, ad esempio per le terapie cellulari e genetiche (CGT) e per i vaccini mRNA altamente efficaci contro il Covid-19 e l’Ebola, richiedono temperature estremamente basse in tutte le fasi della catena di distribuzione, sia per...

  • Nord Drivesystems espande il concetto LogiDrive in nuovi mercati e prodotti

    Nord Drivesystems espande il suo concetto LogiDrive di successo con nuovi mercati e prodotti per offrire a nuove applicazioni l’accesso ai vantaggi di versioni dei motoriduttori standardizzate e ottimizzate per specifici settori. Con la nuova famiglia di prodotti LogiDrive,...

  • I robot alla conquista delle PMI

    La metà delle PMI italiane sta pianificando l’introduzione di robot in azienda, mentre il 14% li ha già introdotti. Questi i risultati di una ricerca effettuata da fruitcore robotics, azienda di deep-tech nata in Germania nel 2017,...

  • Aveva Unified Supply Chain Schedule AI Assistant
    Raffinerie 4.0 e più sostenibili grazie all’Intelligenza Artificiale di Aveva

    Aveva, multinazionale inglese operante nel settore dei software industriali che supportano le imprese verso la trasformazione digitale e la sostenibilità, ha rilasciato Unified Supply Chain Schedule AI Assistant, una nuova soluzione per la pianificazione delle attività degli...

  • Produzione e logistica si affidano all’AI nella robotica secondo OnRobot

    L’intelligenza artificiale (AI) rappresenta un grande potenziale per il settore della robotica, soprattutto quando si tratta di gestire variabilità e imprevedibilità dell’ambiente esterno, anche in tempo reale, come sottolineato dalla Federazione Internazionale di Robotica (IFR) nel suo...

  • Gli occhiali intelligenti del futuro nascono a Milano

    EssilorLuxottica e il Politecnico di Milano danno vita al primo Smart Eyewear Lab, un centro di ricerca congiunto per progettare gli occhiali intelligenti del futuro. L’accordo di collaborazione prevede un investimento di oltre 50 milioni di euro....

  • Pick2Light: nuovo sito e nuova user experience

    FasThink lancia il nuovo sito Picktolight.it,  un vero e proprio contenitore di tecnologia di nuova generazione in uso nelle più qualificate aziende, di video applicativi e di tantissima innovazione e news nel mondo del manufacturing e logistics...

Scopri le novità scelte per te x