I componenti ‘smart’ di Interroll e la manutenzione: un vero asset per il business

Pubblicato il 11 aprile 2019

L’attività manutentiva riveste un’importanza crescente nell’ecosistema produttivo dell’Industria 4.0, con una funzione ad alto potenziale per la generazione di valore dai dati prodotti dalle macchine e dagli impianti, divenendo così sempre di più un aspetto centrale per contribuire al business aziendale. Lo spiegato con efficacia Marco Macchi, docente del Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, in occasione di un’interessante ‘lectio’ sulla manutenzione predittiva voluta da Interroll, fornitore globale di soluzioni per la movimentazione di materiali.
“La forza della Quarta Rivoluzione Industriale sta nella capacità di comunicare dati, saperli elaborare e quindi trasmettere ai livelli superiori decisionali nella forma e modalità più consone a facilitare le scelta del decisore, migliorando l’efficienza di un processo, la qualità di un prodotto, la redditività di un’impresa”.

Da qui l’importanza di dotarsi di soluzioni ‘smart’, ovvero in grado di rilevare parametri ed elaborare dati fin dal livello di campo. Ne sono un esempio i componenti intelligenti che Interroll propone al mercato: “Il componente principe della DC Platform di Interroll, EC5000, sarà a breve disponibile anche con interfaccia bus basata sullo standard Canopen” ha rivelato Claudio Carnino, direttore commerciale e country speaker di Interroll Italia. “Ciò consente, per la prima volta, che moderni impianti di trasporto offrano grande e agevole accesso ai dati. Così, in connessione con il controller multi-protocollo di Interroll (Profinet, Ethernet/IP ed Ethercat) sarà possibile visualizzare una moltitudine di informazioni e funzionalità tramite il PLC o una piattaforma web”.

Si possono così ricavare informazioni generali sullo stato operativo corrente o sul carico dei singoli azionamenti nel tempo, o dati su condizioni di guasto, coppia o temperatura. Come ha sottolineato infatti Macchi, è quanto mai importante poter valutare l’affidabilità di un asset mentre è al lavoro, nelle effettive condizioni di utilizzo, per anticipare il possibile accadimento di un guasto attraverso un’analisi prognostica, con l’obiettivo ultimo di mitigare i rischi di sistema.

“L’industria manifatturiera ha oggi l’impegno alla massima flessibilità, per cui deve adoperarsi nella riduzione delle perdite di tempo legate a interventi di manutenzioni. Il monitoraggio delle condizioni, la capacità di raccogliere e analizzare i dati che provengono dalle macchine o dagli impianti permettono di ridurre al minimo i tempi di fermo delle strutture” ha ribadito Carnino. “Con DC Platform, Interroll ha intrapreso la strada della componentistica intelligente, con la quale è possibile realizzare sistemi ad alte prestazioni personalizzati, integrabili in modo coerente e trasparente nel mondo dei dati delle moderne applicazioni Industria 4.0, quali il monitoraggio nelle stazioni di controllo, la manutenzione predittiva o altre funzioni”.

Per approfondire il tema leggete l’articolo completo sul prossimo numero di Automazione Oggi – maggio 2019.

La DC Platform sarà il clou della presenza Interroll a SPS IPC Drives 2019 di Parma (pad.3, stand D074).



Contenuti correlati

  • Digital twin, il modello Industria 4.0 guida lo sviluppo dei gemelli digitali

    I digital twin favoriscono la transizione delle imprese verso i paradigmi della quarta rivoluzione industriale, ma, per implementarli in maniera efficace, la sola integrazione di nuova tecnologia non basta: servono solide competenze in materia di analisi e...

  • Valvole e attuatori nell’era della connettività

    Le tendenze tecnologiche nel settore valvole e attuatori vedono in primo piano la digitalizzazione e la connettività che, unitamente alla sensoristica, stanno trasformando il modo di progettare, installare, gestire e fare manutenzione di questi dispositivi. Che diventano...

  • Come la robotica collaborativa supporta il percorso verso un’industria 5.0

    Dal suo avvento, la robotica collaborativa è stata in grado di ridisegnare i paradigmi di produzione in numerosi settori, incrementando in modo costante automazione, flessibilità e interconnessione. Finora queste applicazioni sono state utilizzate principalmente in ambito industriale...

  • Servitizzazione: “unico modello che possa garantire la sostenibilità”. Se ne discute in un libro

    Un futuro in cui i servizi prenderanno, grazie alla tecnologia, il posto dei prodotti, mettendo così d’accordo imprese, utenti e ambiente: non è utopia, ma la realtà che si sta delineando e che Roberto Siagri, fondatore di...

  • Misurare e analizzare per prevedere

    Un appuntamento dei ‘colloqui’ di SPS ha messo a tema la manutenzione predittiva. Il confronto tra esperienze di aziende manifatturiere grandi e piccole mette in evidenza i benefici e le enormi potenzialità di questo approccio, favorito dalla...

  • Comau DAL Reggio Emilia
    Le tecnologie Comau nel Digital Automation Lab per la digitalizzazione del manifatturiero

    È stato inaugurato a Reggio Emilia il DAL – Digital Automation Lab, nato dalla partnership tra Comau e Fondazione REI (Reggio Emilia Innovazione) parte di Unindustria Reggio Emilia. Unendo la lunga esperienza nel campo dell’innovazione industriale di...

  • Vodafone Industrial Connect
    Digitalizzazione del manifatturiero italiano con Vodafone Industrial Connect

    Vodafone Business, Cisco e Alleantia collaborano per aiutare ad accelerare il processo di transizione digitale delle imprese italiane. Da questa collaborazione nasce Vodafone Industrial Connect, una soluzione IoT chiavi in mano progettata per digitalizzare gli impianti di...

  • Come si stanno evolvendo i DCS

    La digitalizzazione dell’industria richiede una nuova generazione di Distributed Control System (DCS) in grado di stare al passo con gli sviluppi mantenendo la sicurezza dei processi, l’affidabilità e le prestazioni di produzione. L’autore, Roy Tanner, strategic product...

  • Michelin di affida a Ferretto Group per realizzare il suo nuovo magazzino in Messico

    Si consolida la collaborazione tra Ferretto Group e Michelin, colosso mondiale della produzione di pneumatici. L’azienda vicentina, tra i principali operatori italiani nel campo del magazzinaggio e della movimentazione dei materiali, realizzerà infatti per Michelin un nuovo...

  • I Competence Center in primo piano a Mecspe

    Manca poco alla 19ᵃ edizione di Mecspe, l’evento dedicato all’industria manifatturiera italiana, in programma dal 23 al 25 novembre a Bologna Fiere, con 92mila mq di superficie espositiva, 18 padiglioni, 13 saloni, 46 iniziative speciali e convegni, e...

Scopri le novità scelte per te x