H-Farm insieme a VEM sistemi e Cisco: nuove tecnologie digitali per la formazione dei giovani talenti

H-FARM sceglie VEM sistemi come partner per un percorso di cambiamento delle sue infrastrutture di rete e per i processi di comunicazione e collaborazione tra gli utenti del Campus: al centro le soluzioni Cisco Digital Network Architecture e Webex

Pubblicato il 11 gennaio 2021

VEM sistemi ha siglato una partnership con la piattaforma di innovazione H-FARM, grazie alla quale H-FARM Campus, il polo di innovazione più grande e importante d’Europa, si è affidato alla consulenza del system integrator per adottare nuove infrastrutture e tecnologie digitali di ultima generazione fornite da Cisco per la formazione dei giovani talenti.

La partnership che lega H-FARM, CISCO e VEM ha radici molto profonde, fondate sullo stesso obiettivo: rendere semplice e produttiva la relazione fra persone e tecnologia, e fra persona e persona attraverso la tecnologia. Per rendere concreto questo obiettivo all’interno di H-FARM Campus, dove gli accessi via wi-fi arrivano al 90% degli accessi totali, era necessaria innanzitutto una rete a prova di futuro, semplice, scalabile, sicura, un’architettura basata su ruoli con policy di accesso che seguissero l’identità degli utenti in maniera consistente, da ogni punto di accesso.

Per rispondere a questa esigenza la scelta di VEM sistemi è stata la rete Cisco Digital Network Architecture (DNA), che permette di creare una rete legata agli utenti, per gestire al meglio sicurezza e segmentazione. DNA è particolarmente efficace soprattutto nei grandi Campus, come quello di H-FARM, perché permette una scalabilità davvero facile. Tutto viene gestito dal controller centrale, DNA Center, che offre totale visibilità di utenti, dispositivi, applicazioni e processi.

La nuova Rete Intuitiva ha la capacità di stabilire e applicare policy dall’accesso fino al cloud in modo trasversale a tutti gli elementi della rete: utente, device e applicazione, incrementando di molto la semplificazione. Una architettura basata quindi su ruoli e non su indirizzi IP, le policy di accesso seguono l’identità dell’utente in maniera consistente su tutta la rete e in ogni punto di accesso e al ruolo di ogni utente possono corrispondere policy distinte.

Inoltre, per rispondere alle esigenze di comunicazione e collaborazione senza barriere tra tutte le persone che vivono la quotidianità di H-FARM, VEM sistemi ha reso disponibile Cisco Webex, un potente set di strumenti di business collaboration, che comprende chat, meeting (audio, video e web), whitebording e chiamate in cloud, a tutti gli “abitanti” del campus, dallo staff, ai docenti, agli studenti, che oggi hanno uno spazio di lavoro sicuro sempre a disposizione, ovunque si trovino e su qualsiasi dispositivo.

Alcune delle aule, dove in questo ultimo periodo, causa emergenza sanitaria, la capienza si è più che dimezzata, sono state attrezzate con telecamere Cisco con tecnologia Presenter Track per inquadrare dinamicamente il docente sia alla cattedra sia in movimento davanti ad una lavagna. In questo modo la lezione può essere fruita in maniera ottimale sia da remoto che da altre aule all’interno del campus.
Anche le Cisco Webex Board sono strumenti flessibili e particolarmente indicati sia per sale meeting che in contesto didattico perché consentono di condividere contenuti in modalità wireless, di avere a disposizione una lavagna digitale touch e al contempo un perfetto ed intuitivo sistema di audio e video conferencing.

Gli uffici di H-FARM possono avvalersi di alcune sale con tecnologia telepresence Cisco: audio direzionale, video ad altissima definizione e strumenti di collaborazione in rete, per condividere il tavolo con persone che sono in realtà dall’altra parte del mondo. Sono stati inoltre implementati alcuni Cisco Webex Room Kit: strumenti di collaborazione smart che includono camera, codec, speakers e microfoni e, integrati con uno o più display, portano intelligenza e funzionalità di videoconferenza all’interno di ogni stanza di piccola o media dimensione.

“Scoprire e coltivare il talento è la base della trasformazione digitale delle nostre aziende e del nostro Paese. È una missione che deve diventare nazionale e ha bisogno delle generazioni che si stanno formando” dichiara Riccardo Donadon, Fondatore di H-FARM, che prosegue: “H-FARM è un modello concreto di ciò che è possibile, dove i ragazzi e le imprese si incontrano e contaminano tra loro, in un ambiente sicuro e creativo. Così nascono anche nuove idee di business, che prendono il meglio da entrambe le parti. In questo contesto, il digitale è tutto. Deve funzionare perfettamente, eppure essere invisibile per favorire una vera collaborazione”.

“Stiamo attraversando una fase di trasformazione accelerata della società, della cultura e delle aziende, dettato dall’adozione sempre più massiva dell’intelligenza artificiale assieme a un nuovo ecosistema tecnologico. La trasformazione va compresa e guidata, perché coinvolge ogni aspetto della nostra cultura e della nostra società. È cruciale educare al nuovo per creare produttività e avere la tecnologia giusta per abilitare l’innovazione, due fattori questi perfettamente amalgamati nella realtà H-FARM, in cui giovani talenti hanno la possibilità di formarsi in un contesto all’avanguardia” commenta Stefano Bossi, Amministratore Delegato di VEM sistemi.

“Condividiamo con H-FARM e VEM il desiderio di offrire opportunità a giovani di talento, formandoli alle nuove professioni e fornendo loro le competenze necessarie per costruire il loro domani, creare innovazione e raggiungere nuovi traguardi, partecipando in modo attivo alla crescita e allo sviluppo del nostro Paese. Il digitale è il fondamento su cui basare il nostro futuro” conclude Agostino Santoni, Amministratore Delegato di Cisco Italia.

La digitalizzazione è un’opportunità di accoglienza, contaminazione, moltiplicazione di possibilità e abilita l’innovazione. Il futuro del nostro paese è dei giovani che stanno vivendo adesso il periodo della loro formazione. In un ambiente tecnologico, creativo e sicuro possono coltivare i propri talenti e imparare a costruire qualcosa di nuovo per un futuro inclusivo.

Immagine fonte Pixabay/geralt



Contenuti correlati

  • VEM_PPL_4241
    Sinergia tra aziende e università, l’impegno di VEM verso la formazione accademica

    Il Magnifico Rettore dell’Università di Bologna, Giovanni Molari, ha visitato l’headquarter di VEM Sistemi a Forlì per conoscere e salutare gli studenti impegnati nelle lezioni della Laurea ad orientamento professionale in Tecnologie dei Sistemi Informatici che il...

  • Sicurezza e rischi nell’era digitale

    Rischi e pericoli sulle macchine cambiano con l’evoluzione della tecnologia: il nuovo Regolamento Macchine adegua la normativa ai requisiti relativi ai sistemi con algoritmi evolutivi, digitalizzazione, robotica, software e cybersecurity Pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il...

  • Affrontare le sfide nell’era della digitalizzazione

    Quando si definisce una strategia di cybersecurity è essenziale coinvolgere nella discussione tutti gli attori, anche quelli della supply chain Oggigiorno, il processo di digitalizzazione degli ambienti industriali, caratterizzato da una crescente connettività e automazione, rappresenta un’arma...

  • Con Omron verso la digitalizzazione, seguendo un approccio Kaizen

    Kaizen, ovvero ‘cambiare in meglio’, mettersi alla prova per ottenere risultati migliorativi concreti: di questo e di digitalizzazione si è parlato in occasione della giornata di studio promossa da Omron, in collaborazione con i partner FasThink e Kaizen Institute,...

  • IDC GenAI
    La GenAI primo motore degli investimenti infrastrutturali

    Secondo la più recente Worldwide Future of Digital Infrastructure Sentiment Survey di IDC, quasi otto aziende su dieci hanno dichiarato di ritenere l’infrastruttura digitale “importante” o “mission critical” per il successo delle proprie iniziative di business. La...

  • natuzzi SAP
    Natuzzi si affida a SAP per la transizione digitale dell’organizzazione

    Natuzzi è uno dei principali player mondiali nella produzione e distribuzione di arredamento di design e di lusso. Le sue capacità nel saper coniugare il design italiano con la manifattura artigianale valorizzano al meglio la tradizione del...

  • Misurazioni di qualità

    Gruppo Mondial ha assistito M.Conti per migliorare l’efficienza dei suoi Presetter, attraverso la fornitura del kit di guide THK Ogni produzione necessita di una forma di controllo: questo concetto è sempre più pervasivo in un mercato che...

  • Schneider Electric: all’Innovation Summit di Parigi novità su innovazioni tecnologiche e collaborazioni

    Schneider Electric ha dato il via al suo Innovation Summit World Tour e sottolineato l’urgenza di promuovere un’azione immediata e una collaborazione continua per accelerare la transizione energetica e contrastare la crisi climatica. “Sulla scia del caldo...

  • intelligenza artificiale pmi opportunità
    Intelligenza artificiale, cybersecurity e piattaforme digitali: tutte le opportunità per le PMI

    Dassault Systèmes ha condiviso i risultati di un’indagine che mette in luce alcune tendenze che offrono oggi nuove opportunità alle startup e alle PMI (Piccole e Medie Imprese) di fare un salto di qualità rispetto alle aziende...

  • Produrre farine con tradizione e innovazione in sintonia

    Le soluzioni digitali di Schneider Electric per il settore alimentare sono state impiegate da Mulino Marino, che macina farine biologiche di cereali con un processo produttivo altamente automatizzato, ma capace di preservare tradizione e qualità del prodotto....

Scopri le novità scelte per te x