Forum Meccatronica 2018: la fusione tra virtuale e reale secondo Siemens

Pubblicato il 3 ottobre 2018

“Dalla virtualizzazione alla realtà aumentata: il packaging si fa digitale” – con questo intervento Siemens ha rinnovato la propria partecipazione all’edizione 2018 del Forum Meccatronica al CNH Industrial Village di Torino.
Focalizzato quest’anno su “L’esperienza manifatturiera italiana nel passaggio al 4.0: tecnologie e competenze”, il Forum Meccatronica si è confermato punto di incontro per gli operatori che cercano formazione e informazione sulla tecnologia della meccatronica – disciplina che nasce come approccio multidisciplinare tra meccanica, elettronica e informatica.

Forte del suo posizionamento in questo settore, e in qualità di uno dei leader nel processo di digitalizzazione dell’intera filiera industriale, l’intervento di Siemens, all’interno della sessione convegnistica ‘Progettazione’, ha avuto lo scopo di illustrare le potenzialità dell’integrazione delle tecnologie hardware e software in grado di soddisfare le esigenze che l’Industria 4.0 porta con sé, dall’aumento dell’efficienza nei processi produttivi, alla riduzione dei costi per lo sviluppo di nuove macchine o impianti, al mantenimento della competitività, fino alla creazione di nuovi modelli di business.

In particolare, l’azienda ha dimostrato come attraverso la realizzazione del digital twin di una macchina, e non di un prototipo fisico, è possibile testare in maniera virtuale le prestazioni e le movimentazioni dei diversi oggetti della macchina con un conseguente risparmio in termini di tempi e costi di realizzazione. Dal modello virtuale è possibile estrapolare contenuti 3D utilizzabili poi in applicazioni di realtà aumentata che permettono di estendere i vantaggi dalla progettazione al service.
Grazie a questo nuovo approccio è possibile svolgere le attività di progettazione meccanica, elettronica ed informatica non più in maniera sequenziale come fatto fino ad oggi, ma in parallelo, ottimizzando così le fasi di progettazione e produzione di nuove macchine e riducendo conseguentemente il time-to-market.

Siemens garantisce così un più ampio approccio all’intera catena del valore, in grado di sfruttare i vantaggi competitivi derivati dal processo di digitalizzazione e non basato unicamente sulle funzionalità dei singoli componenti di automazione.



Contenuti correlati

  • Digital Twin: un valido alleato della manutenzione predittiva

    La creazione di modelli virtuali in grado di replicare il funzionamento delle fasi produttive può portare una serie di vantaggi sostanziali nell’automazione della gestione dei processi industriali. Il gemello digitale permette di analizzare e ottimizzare le prestazioni...

  • OT e IoT Security: adottare una mentalità post-breach oggi

    Non passa un giorno senza che si legga di violazioni alla cybersecurity e di attacchi informatici alle infrastrutture critiche di tutto il mondo. Quella che solo 10 anni fa era un’evenienza rinvenibile una o due volte all’anno...

  • I tre maggiori trend tecnologici del futuro nel report ‘Tech in 2021’

    Forrester prevede fino al 20% delle aziende Fortune 500 non arriverà ‘sana’ alla fine del 2021... Il rapporto Tech in 2021 approfondisce le tendenze tecnologiche e lavorative che il Covid-19 ha accelerato e fornisce indicazioni su come i leader...

  • Innodisk accorpa le filiali garantendo un servizio a tutto tondo

    Innodisk, fornitore globale di memorie industriali embedded flash e DRAM, combina le complesse tecnologie di base hardware e software per creare una soluzione AIoT cloud-to-edge all-in-one che semplifica la compatibilità e riduce i tempi di realizzazione delle...

  • Federmeccanica, 50 anni e tanta voglia di competere

    Il 15 settembre 1971 nasceva Federmeccanica e da quel momento il settore, spina dorsale dell’economia italiana, ha avuto una sua rappresentanza, e una sola “voce”. Oggi rappresenta più di 12 mila imprese dalle più piccole alle più...

  • LinSelect, il nuovo tool di selezione e posa di Bosch Rexroth

    Con LinSelect la progettazione diventa davvero smart, perché consente di selezionare la combinazione di meccanica, motore e azionamento con risultati affidabili. L’utente ha la possibilità di selezionare, configurare e ordinare senza interruzioni con risultati in meno di...

  • Piattaforme cloud industriali per ridisegnare la gestione degli asset

    Nel mondo dell’automazione, le piattaforme industrial IoT (IIoT) aiutano a migliorare i processi decisionali nell’amministrazione delle risorse, e a controllare con maggior efficienza impianti e infrastrutture. La pandemia da Covid-19 ha inoltre contribuito ad accrescere il divario...

  • People for Process Automation

    Fondata in Germania nel 1953, Endress+Hauser è un fornitore di riferimento su scala mondiale di strumentazione, soluzioni e servizi per l’automazione industriale, grazie alla sua ampia gamma di strumenti per misure di processo e alla sua forte...

  • Intervista a Max Mauri, CEO di Seco

    Seco è un’azienda italiana che opera nel mercato dell’alta tecnologia, progettando, sviluppando e producendo soluzioni per il medicale, l’automazione, l’aerospace e la difesa, il vending, il wellness fino ad arrivare all’Intelligenza Artificiale, e alla creazione di soluzioni...

  • Industrial smart working

    Bisogna senz’altro distinguere tra smart working e lavoro da remoto. In ambito industriale si preferisce parlare di lavoro agile, di una diversa organizzazione dei tempi, degli spazi e delle modalità di esecuzione del lavoro. Col pieno utilizzo...

Scopri le novità scelte per te x