Elite Robots presenta al mondo la nuova CS Series

La nuova CS Series di Elite Robots verrà esibita in anteprima mondiale in occasione di una imminente serie di fiere di settore, a partire dalla SPS di Parma

Pubblicato il 19 maggio 2022

Elite Robots, azienda cinese attiva nel settore della robotica, annuncia il lancio dell’ultimo arrivo nella sua famiglia di robot collaborativi, la nuova CS Series, che sarà presentata in anteprima mondiale in una serie di importanti fiere dell’automazione e della robotica in Europa, America ed Asia dalla fine di maggio agli inizi di luglio.

Elite Robots si è affermata come produttore globale di cobot nel 2018 con il lancio della serie EC che, dopo aver ottenuto consensi sempre crescenti nel denso ed esigente mercato cinese, si è gradualmente affermata anche a livello globale, sia nel Nord e Sud Est asiatico che in Europa e in America.

La nuova CS Series presenta tutti i vantaggi della Serie EC, e, come il suo acronimo CS (che sta per Cobot Superior) suggerisce, molto di più, aspirando a portare la produttività ad un livello successivo.
Interamente sviluppata da Elite Robots, che vanta di essere l’azienda cinese con il più alto tasso di R&S indipendente nel settore della robotica, la Serie CS è stata concepita e realizzata facendo applicazione del c.d. principio delle 4-S (Semplice, Sicura, Scalabile e Sostenibile).

  • Semplice: Dal lato software, la Series CS presenta un’interfaccia grafica di facile utilizzo basata sul ricco e dinamico linguaggio di programmazione Python. Dal lato hardware, invece, la scheda madre integrata di facile manutenzione e i giunti intercambiabili rapidamente sostituibili riducono al minimo e semplificano qualsiasi operazione di assistenza preventiva.
  • Sicura: La serie CS è dotata di funzioni di sicurezza ottimizzate e regolabili che consentono la limitazione di posizione, velocità, forza, potenza e momento del braccio robotico, conformemente allo standard ISO 13849-1 Cat3 PLd. Inoltre, il design dell’articolazione del braccio non presenta punti di contatto, così da azzerare il rischio che questo possa accidentalmente ferire le dita dell’operatore durante la rotazione.
  • Scalabile: Basato sul concetto di “platformization”, il software della Serie CS presenta una struttura modulare ed un’architettura basata su JAVA in grado di supportare sviluppo indipendente, massima estensibilità ed un alto grado di personalizzazione dei comandi e dell’interfaccia. La compatibilità con differenti protocolli (Profinet, Ethernet IP, Modbus RTU/TCP) amplia le possibilità di comunicazione e di integrazione.
  • Sostenibile: L’ottimo rapporto costo-prestazioni, la manutenzione più semplice e rapida, i costanti aggiornamenti software “one-click” garantiti durante l’intero ciclo-vita del prodotto ed un supporto tecnico a vita rendono inoltre la Serie CS un investimento sostenibile non solo nel lungo ma anche nel breve e medio termine e mettono i suoi utenti in condizione di ottenere un rapido ritorno dallo stesso.

“Questa nuova generazione di robot collaborativi rappresenta un importante passo nel percorso della nostra azienda che, pur essendo ancora breve, è già molto soddisfacente. La serie CS incarna la flessibilità e l’apertura di una nuova generazione di robot collaborativi che semplifica la vita di aziende e privati e fa progredire ulteriormente l’intero settore dei robot collaborativi”, ha dichiarato Yunan Cao, Presidente, CEO e fondatore di Elite Robots.

È proprio sul concetto di apertura, e più precisamente di “open platform”, che si sofferma Iris Ren, Global Sales & Marketing director e Stakeholder di Elite Robots. “Nello sviluppare la Serie CS l’azienda ha adottato una chiara strategia di “platformization”, puntando alla massima espandibilità a livello sia di hardware che di software, così da garantire sviluppo indipendente, personalizzazione e facile integrazione a end effector, sviluppatori e clienti finali. Proprio questi ultimi saranno quelli che otterranno i maggiori vantaggi da ciò: una soluzione chiavi in mano per i loro bisogni produttivi che si rivelerà non soltanto efficace ma anche cost-effective. La Serie CS ci consentirà inoltre di andare verso la direzione di rafforzare ed ampliare il nostro parco di end-effector così da migliorare ulteriormente il nostro ecosistema”.

La serie CS comprende tre modelli – CS63, CS66 e C612. Ciascuno dei cobot è caratterizzato da un raggio d’azione (624 mm, 914 mm e 1.304 mm) e un carico utile (3 kg, 6 kg e 12 kg) diversi e può essere utilizzato nei settori industriali più svariati, come ad esempio quello dell’automotive, dell’elettronica 3C, l’agroalimentare, il metallurgico, la cartotecnica, l’energia e l’istruzione. Le applicazioni includono (ma non si limitano a) movimentazione di materiali, ispezione visiva, assemblaggio, carico e scarico, imballaggio e pallettizzazione, saldatura e tagliatura.

La prima tappa della premiere mondiale della serie CS sarà l’Italia, dove la Serie CS verrà esibita da Automationware, partner italiano di Elite Robots (Hall 6, Booth I034), in occasione di SPS Italia, che si terrà a Parma dal 24 al 26 maggio.

La CS Series verrà poi mostrata dall’altra parte dell’Atlantico all’Automate Show di Detroit del 6-9 giugno direttamente dal team vendite americano di Elite Robots (stand 435).

Di nuovo nel Vecchio Continente, la CS Series sarà in Germania, in occasione della fiera Automatica (Hall B4, Booth 125) di Monaco dal 21 al 24 giugno ed alla quale Elite Robots parteciperà sempre in maniera diretta per il tramite della sua forza vendite locale (l’azienda ha infatti aperto di recente un nuovo ufficio proprio a Monaco).

La Series CS terminerà infine la sua première mondiale in Estremo Oriente. Sarà infatti il Giappone l’ultima tappa di questa prima serie di worldwide exhibitions, per la precisione la Robot Technology Japan, che avrà luogo nel nuovissimo Aichi Sky Expo in prossimità di Nagoya dal 30 giugno al 2 luglio (stand D52).



Contenuti correlati

  • Robotgames il nuovo concorso di Ucimu Academy per giovani innovatori

    Ucimu-Sistemi per Produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, Fondazione Ucimu e EFIM-Ente Fiere Italiane Macchine organizzatore di 34.BI-MU, presentano, con il sostegno di Fondazione Fiera Milano, Robotgames . Robotgames  è il nuovo...

  • Omron Robotics and Safety Technologies: partnership strategica con Lowpad per i robot mobili

    Omron Robotics and Safety Technologies e Lowpad annunciano una collaborazione strategica per espandere la linea di robot mobili Omron con l’offerta di prodotti a basso profilo di Lowpad. Omron è attiva nel settore dei robot mobili autonomi...

  • Un fedele amico dell’uomo

    I robot che camminano rappresentano l’integrazione di moltissime innovazioni nel campo della robotica che li rende adatti a svariate applicazioni. Uno sguardo al futuro per scoprire dove questi compagni meccanici stanno prendendo piede Insegnare ai robot a...

  • Il viaggio sostenibile

    Sensori connessi, robotica, azionamenti adattivi: i concetti avanzati di automazione sono fondamentali per una produzione efficiente dal punto di vista energetico e di risparmio delle risorse La domanda di energia, l’uso di materie prime e, soprattutto nelle...

  • 5 motivi per adottare un cobot

    Qual è il vantaggio rappresentato dai piccoli robot collaborativi (cobot) e perché un numero crescente di grandi imprese sta guardando a questa tecnologia per incrementare la produttività e accelerare l’automazione in fabbrica? Per le grandi aziende, non si...

  • Robot calibrati e precisi con Keba

    Da quando i robot industriali sono stati introdotti negli Anni 50, sono cambiate in modo radicale sia le specifiche di progetto che i metodi di realizzazione. Originariamente, il loro impiego era focalizzato ad assolvere compiti ripetitivi di...

  • Automazione igienica, flessibile e salvaspazio

    I robot Stäubli, nello stabilimento della tedesca BMI, sono stati utilizzati nella linea di confezionamento per blocchi di formaggio a pasta dura Per produrre 35.000 tonnellate di formaggio a pasta dura all’anno sono necessari circa 350 milioni...

  • Ucimu: in calo gli ordini di macchine utensili nel quarto trimestre

    Nel quarto trimestre 2023, l’indice degli ordini di macchine utensili elaborato dal Centro Studi & Cultura di Impresa di Ucimu -Sistemi per Produrre segna un calo del 31,1% rispetto al periodo ottobre-dicembre 2022. In valore assoluto l’indice...

  • Un nuovo country manager alla guida di Universal Robots in Italia

    Cambio della guardia in via Lessolo, a Torino, sede della country italiana di Universal Robots. Alla guida della filiale commerciale UR è arrivato Enrico Rigotti, in carica dall’8 gennaio. Brianzolo, 34 anni, sposato, una formazione da ingegnere...

  • Mecspe 2024 fiera
    Mecspe al via la fiera del manifatturiero: focus su giovani e formazione

    Il manifatturiero italiano è costantemente a caccia di professionisti e di nuove risorse, i dati Unioncamere – Anpal, indicano infatti che la manifattura avrà bisogno di ben 500.000 addetti entro il 2027 e almeno 50.000 diplomati ITS...

Scopri le novità scelte per te x