Da Kontron due linee di Panel PC IP 65 scalabili, multi-touch e widescreen

Pubblicato il 11 dicembre 2012

Nel corso della recente edizione di SPS IPC Drives di Norimberga, Kontron ha presentato un importante ampliamento della propria offerta nel settore dei Panel PC con l’aggiunta di due nuove serie di prodotto. 

La prima, Micro Client 3, è stata ideata per il monitoraggio e il controllo delle singole linee di produzione mentre la seconda, OmniClient, è stata progettata per la supervisione e la gestione di stabilimenti completi. Una delle più importanti funzionalità di questi Panel PC è il supporto del multi-touch; inoltre il loro design prevede un display in formato widescreen liscio e privo di bordi.

Questi Panel PC con pannelli frontali sono caratterizzati da un grado di protezione IP 65 contro polvere e umidità, possono essere usati sia nelle industrie di processo – chimiche, farmaceutiche, alimentari, energia - sia a bordo di macchine e impianti sia nei sistemi per la gestione della fabbrica.
L’interazione con queste due serie di Panel PC è molto intuitiva grazie al controllo gestuale: ad esempio è possibile ruotare ed effettuare lo zoom di complesse visualizzazioni mediante due dita, come anche eseguire lo scrolling di liste di dati mediante lo scorrimento delle dita direttamente sullo schermo. Il formato widescreen permette di incrementare di un terzo le dimensioni dello schermo, aumentando in tal modo lo spazio disponibile per il controllo mediante gesti e la visualizzazione. Se il display è utilizzato in modalità ritratto (portrait) è possibile visualizzare una tastiera completa sulla parte inferiore dello schermo, evitando il ricorso a una tastiera fisica con evidenti vantaggi in termini riduzione di costi e di ingombri.

Le diverse versioni dei Panel PC si differenziano in termini di prestazioni, dimensioni del display e numero e tipologia di interfacce. La famiglia Micro Client 3 di Kontron, basata sul processore Intel Atom D2550 con 2 core operanti a 1,86 GHz e dotata di un massimo di 4 Gb di memoria DDR3, è stata ideata per soddisfare le esigenze di applicazioni che richiedono prestazioni di fascia media. È equipaggiata con tutte le interfacce standard (2 porte Gigabit Ethernet, 2 porte USB 2.0 e due porte USB 3.0, 1 porta RS-232 e un’uscita grafica DVI, DP), con supporto opzionale per CAN, WiFI e RFID, ed è dotata di un display da 15,6”. In futuro arriveranno versioni con schermi da 10” e 17” in formato 4:3.

I sistemi della serie OmniClient sono offerti in configurazioni scalabili con schermi di dimensioni comprese tra 15,6″ a 22” e mettono a disposizione una gamma più completa di interfacce: 3 porte Gigabit Ethernet, 2 DisplayPort, DVI-I e 6 porte USB 2.0. Questa dotazione può essere ampliata con 18 GPIO oltre a 2 porte seriali che possono essere configurate come RS232/485/422 o CAN bus. WiFi, WiFi con Bluetooth e RFID sono alcune tra le altre opzioni di connettività disponibili. Gli OmniClient garantiscono anche prestazioni maggiori grazie all’utilizzo di processori Intel Core i5/i7 di seconda generazione (la versione di punta prevede 4 core operanti a 2,7 GHz) e possono integrare fino a 16 GB di memoria DDR3.

Per consentire espansioni specifiche la serie Micro Client 3 mette a disposizione uno zoccolo mini PCIe mentre la linea OmniClient fornisce due slot mini PCIe e uno slot PCIex16. I supporti per la memorizzazione dei dati possono essere collegati attraverso un connettore SATA nel caso di dispositivi da 2,5”. La linea OmniClient prevede anche fino a due hard drive SATA da 3,5”. Entrambe le famiglie supportano inoltre memorie flash rugged e di piccole dimensioni grazie al connettore mSATA.

I prmi modelli di questi Panel PC, conformi alle specifiche CE e UL, saranno disponibili a partire dal primo trimestre 2013, mentre la produzione in serie è prevista per il trimestre successivo. I sistemi operativi supportati sono Windows XP, Windows 7 e Linux Embedded: per la serie Omni client è previsto il supporto per Windows 8.



Contenuti correlati

  • L’alternativa biogas

    La tedesca Ormatic offre un’automazione affidabile degli impianti di biogas grazie all’impiego di iFix e Proficy Historian Leggi l’articolo

  • MAS Elettronica Agritech
    Agritech, obiettivo connettività e blockchain per un uso ottimizzato delle risorse

    Solitamente, quando si parla di connettività, tecnologie IoT e 5G, ma anche digitalizzazione e blockchain si tende ad associare questi argomenti all’industria di nuova generazione, in particolar modo a settori come l’automotive, il farmaceutico e il manifatturiero....

  • A Cibus Tec Forum il futuro delle tecnologie alimentari

    In occasione di Cibus Tec Forum, la nuova mostra-convegno sulle tendenze delle Tecnologie Alimentari che si terrà il 25 e 26 ottobre presso Fiere di Parma, l’Osservatorio Machinery Nomisma ha prodotto una ricerca sui dati dell’export nel...

  • Inovance Technology Europe, la sua prima volta a SPS di Norimberga

    Inovance Technology Europe parteciperà per la prima volta alla SPS di Norimberga, dove l’azienda esporrà il suo portfolio completo di prodotti per l’automazione industriale, guidato dalla sua gamma principale di prodotti quali azionamenti e servoazionamenti AC. A...

  • Controllo ed HMI per il robot cartesiano

    I robot cartesiani, grazie alla loro precisione, compattezza, affidabilità e modularità, stanno guadagnando quote di mercato rispetto ai più blasonati robot antropomorfi. Soprattutto nella configurazione a portale essi offrono importanti vantaggi competitivi rispetto ai robot antropomorfi sia...

  • HMI e Scada, evolversi è d’obbligo

    Siamo oggi in presenza di soluzioni HMI e Scada sempre più evolute. Secondo alcuni esperti di settore, infatti, alle interfacce e ai sistemi tradizionali restano pochi anni di vita, a meno di non evolversi prevedendo l’integrazione con...

  • Da Copa-data, zenon: HMI per la gestione semplificata della complessità

    La smart factory è ormai chiamata a una flessibilità produttiva che risponde alle logiche della mass customisation, dove l’IoT – Internet of Things, permette di disegnare strategie in base ai dati raccolti, elaborati e visualizzati. La complessità...

  • Supervisione d’impianto efficiente e flessibile

    Gasparini ha sviluppato per un impianto un’applicazione di supervisione basata su un panel PC e relativo software iX runtime di Beijer Electronics Leggi l’articolo

  • Funzionamento intuitivo per macchine complesse

    Realizzato in collaborazione con Copa-Data, il nuovo concept operativo pensato per le linee di riempimento ha permesso a SIG di sviluppare un HMI dal design innovativo basato su zenon Leggi l’articolo

  • Con WinCC Unified di Siemens le macchine COMI diventano più smart!

    COMI è un importante azienda italiana che opera nel settore dell’industria del frigorifero, progettando e costruendo macchine di termoformatura altamente specializzate e personalizzate in base alle esigenze dei propri clienti. Fondata nel 1973, si consolida presto come...

Scopri le novità scelte per te x