Da Fluke un portale dedicato all’Efficienza energetica

Pubblicato il 8 luglio 2013

L’efficienza energetica nei settori di uso finale nel 2009 ha avuto un indice di efficienza ODEX per l’intera economia pari a 89,6 – fatto 100 il valore 1990 –  quindi il miglioramento dell’efficienza energetica rispetto al 1990 è stato pari al 10,4% (dati ENEA). I vari settori hanno contribuito in modo diverso all’ottenimento di questo risultato: il residenziale è quello che ha avuto miglioramenti regolari e costanti per tutto il periodo 1990-2009; l’industria ha avuto significativi miglioramenti solo negli ultimi quattro anni; il settore dei trasporti ha infine registrato gli incrementi di efficienza più modesti. Da ciò si può anche dedurre che non basta lo sviluppo tecnologico dei materiali a determinare l’efficienza energetica ma è la loro applicazione è soprattutto la conoscenza dei prodotti che possono misurare e quantificare l’efficienza energetica.

I professionisti di questi settori sono infatti interessati sia a ridurre i costi operativi, sia a migliorare la produttività attraverso una manutenzione più efficiente e pianificata. Tuttavia a molte strutture mancano i dati per valutare la quantità di energia necessaria all’edificio o ai processi produttivi e soprattutto sapere quanta di questa energia viene sprecata. L’efficienza energetica inizia con l’identificazione della fonte degli sprechi d’energia.

Fluke oggi permette di entrare nel cuore dell’efficienza energetica, o come molti dicono del  “risparimio energetico”, grazie al nuovissimo portale “L’efficienza Energetica”.

Il portale è un punto di riferimento per scoprire ed imparare come identificare gli sprechi d’energia grazie ai video, illustrazioni interattive, storie di successo per non parlare dei seminari che Fluke organizza per fare provare con mano prodotti e soluzioni. Speciale attenzione viene posta sui nuovi Analizzatori di rete Fluke 434-435-437 Serie II e sulle Termocamere.

Con gli analizzatori di rete Fluke 43x Serie II con brevetto Fluke monidale (UPM) si può risparmiare subito. Tradizionalmente i risparmi energetici si ottengono monitorando e trovando i carichi principali di una struttura e ottimizzandone il funzionamento. Il costo della power quality può essere quantificato solo in termini di tempi di fermo provocati dalla perdita di produzione e di danni alle apparecchiature elettriche. Il metodo di misurazione unificata (UPM) ora va oltre e ottiene risparmi energetici scoprendo gli sprechi di energia provocati dai problemi di qualità dell’energia distribuita. Utilizzando l’UPM, il calcolatore delle perdite di energia Fluke determinerà quanta energia viene persa in un impianto a causa degli sprechi energetici. Questi calcoli UPM monetizzano la perdita di energia provocata da problemi di Power Quality. I calcoli vengono eseguiti, insieme ad altri dati specifici della struttura, tramite un Calcolatore delle perdite di energia che determina la perdita economica di una struttura a causa degli sprechi di energia.

Con le Termocamere Fluke Serie P3 e la nuova serie Ti1xx  viene invece valutata l’efficienza energetica attraverso le grandezze fisiche, non elettriche, ed il loro diffondersi sui/attraverso i materiali. La temperatura infatti può essere un sintomo di inefficienza quanto l’umidità, entrambi facilmente individuabili tramite l’analisi IR delle superfici. Un cuscinetto consumato può surriscaldarsi riducendo notevolmente l’efficienza di un albero di trasmissione così come  la coibentazione di un impianto di refrigerazione  mal eseguita fa aumentare il lavoro dei compressori aumentando i consumi energetici e invecchiandoli precocemente. Se inoltre si pensa al sistema wireless della serie Ti 1xx , l’immagine termografica abbinata a misurazioni elettriche, rende ancora più completa l’analisi IR .

www.fluke.it



Contenuti correlati

  • C-Energy: ottimizzare l’efficienza energetica in fabbrica

    Marposs presenta C-Energy, un modulo software innovativo che trasforma il monitoraggio energetico in un sistema di gestione completo per qualsiasi stabilimento industriale. Comprendere e ottimizzare i consumi In un contesto di prezzi energetici elevati e di crescente...

  • RVD 37i Mattei
    Compressori Mattei rotativi a palette a velocità variabile

    Performance superiori, eco-sostenibilità, risparmio energetico, alto contenuto tecnologico e innovativi sistemi di controllo, raffreddamento e recupero del lubrificante. Sono gli elementi che caratterizzano le serie di compressori RVD e RVDi, ultimi nati in casa Mattei. Il dipartimento...

  • Seneca presenta un webinar su Industria 5.0 e Transizione 5.0

    La domanda nasce spontanea: come nasce  e perché se ne parla dal momento che Industria 4.0 non è ancora del tutto implementata? In effetti questa è un’obiezione piuttosto comune. Non dobbiamo guardare a Industria 5.0 come a...

  • Rohde & Schwarz SmartViser
    Tester Rohde & Schwarz per verificare la conformità IEE sui consumi energetici

    Rohde & Schwarz e SmartViser hanno collaborato allo sviluppo di una soluzione per verificare la conformità a una nuova normativa che richiederà un’etichettatura riportante l’indice di efficienza energetica (IEE) negli smartphone e nei tablet venduti nell’Unione Europea....

  • Zerynth Zero
    Zerynth, un copilota con IA generativa integrata che migliora il monitoraggio dei KPI

    Zero è il nuovo copilota di Zerynth, e sarà una presenza fondamentale in tutte le parti della piattaforma, dalle app per il monitoraggio dei macchinari e l’efficientamento della produzione, al configuratore no-code per connettere nuovi asset industriali....

  • La nuova mobilità passa anche per i droni

    Lo scenario prossimo futuro sulla mobilità immagina non solo nuovi modelli di organizzazione dei trasporti e dei mezzi di trasporto, ma suggerisce anche nuove abitudini nella gestione degli spostamenti di persone e merci e la realizzazione di...

  • Flir termocamere monitoraggio condizioni termiche
    I vantaggi del condition monitoring con le termocamere Flir

    La qualità del prodotto è in cima alla lista delle priorità di qualsiasi produttore che tenga alla sua reputazione. Indipendentemente dal fatto che si producano articoli finiti o componenti da incorporare nei prodotti di altre aziende, i...

  • HPE ed Eni avviano la realizzazione di un supercomputer industriali

    Hewlett Packard Enterprise ha annunciato che sta realizzando per Eni, uno dei maggiori fornitori di energia al mondo, un supercomputer di prossima generazione chiamato HPC6. Eni utilizzerà il sistema per promuovere la ricerca scientifica e l’ingegneria al fine...

  • Gefran e Frigosystem insieme per la termoregolazione dei processi industriali

    La corretta temperatura di processo, ovvero la sua termoregolazione, rappresenta un fattore produttivo essenziale, soprattutto in applicazioni dove è necessario sottostare a tolleranze termiche molto ristrette, come nella trasformazione delle materie plastiche, per cui anche piccole variazioni...

  • Efficienza energetica data-driven

    Ridurre il consumo di energia per le attività industriali è un imperativo. Per questo un produttore di apparecchiature per il vuoto ha scelto un partner come Omron per raggiungere l’obiettivo Con l’aggravarsi del problema della carenza di...

Scopri le novità scelte per te x