Da Accretech una guida per scegliere il migliore strumento di misura delle superfici

Pubblicato il 29 gennaio 2021

Spesso nelle aziende di produzione accade che per una nuova commessa sia necessario controllare determinati parametri di superficie sui pezzi in lavorazione, e si debba quindi scegliere la soluzione tecnologica più adatta per la misurazione. Per venire incontro a questa necessità Accretech ha deciso di mettere a disposizione delle aziende una guida gratuita per la scelta dello strumento ideale su cui investire.
Per fare la scelta giusta non basta infatti considerare i parametri tecnici richiesti, poiché dispositivi diversi possono rilevare lo stesso parametro. La guida di Accretech riporta 8 domande principali da porsi prima di scegliere lo strumento di misura.

Quali parametri bisogna misurare?
Contrariamente a grandezze dimensionali come lunghezza, la rugosità di una superficie non è definita in modo univoco. La guida passa in rassegna i principali parametri usati per valutare la qualità di una superficie, evidenziando le differenze e aiutando a riconoscerne le abbreviazioni: la più comune è quella che indica il valore medio aritmetico degli scostamenti (Ra).

Dove avviene la misurazione? E qual è l’obiettivo?
La scelta dello strumento migliore è influenzata notevolmente anche dall’obiettivo finale, questione strettamente collegata al luogo in cui avviene il controllo. Le misurazioni per attività di ricerca e sviluppo solitamente avvengono in un laboratorio centralizzato e richiedono il massimo livello di precisione e tracciabilità: per questo si usano soprattutto strumenti tattili di alto livello.
I controlli qualità effettuati a campione, in genere in una sala metrologica vicina alla produzione, richiedono strumenti di misura con un funzionamento più veloce e semplice, in modo da essere utilizzati anche da tecnici non specializzati in metrologia.
Per le misurazioni che avvengono direttamente in produzione, infine, è importante che il controllo non si trasformi in un collo di bottiglia. Lo strumento deve operare al passo con il ciclo di produzione: qui i dispositivi tattili mostrano rapidamente i propri limiti.

Quali sono le caratteristiche dei pezzi?
Per misurare la rugosità di pezzi costituiti da materiali sensibili generalmente bisogna affidarsi ai metodi e strumenti senza contatto, per non danneggiare le superfici. Negli altri casi questo aspetto non influenza particolarmente la scelta dello strumento. Tuttavia è importante comprendere come i risultati di misura dei metodi tattili e ottici non possono essere confrontati alla pari. Chiunque utilizzi metodi diversi, ad esempio durante lo sviluppo e nella produzione, deve prendere in considerazione questo aspetto e non assumere ipotesi di comparabilità errate.

Servono misure nominali o confrontabili?
La tracciabilità di misurazione significa che il valore dato dallo strumento può essere confrontato con uno standard, e questo è alla base dell’affidabilità dei risultati di qualsiasi processo di misura. Nella metrologia ottica, al diminuire delle tolleranze, diventa molto difficile garantire la tracciabilità. Chi al contrario non necessita di risultati tracciabili, ma intende “solamente” monitorare i processi di produzione, può utilizzare senza problemi un misuratore di superficie ottico, e verificare eventuali anomalie nella sala metrologica con uno strumento di misura tattile.

 



Contenuti correlati

  • AI, sistemi aperti ed edge

    Come possiamo parlare di America senza menzionare Elon Musk! Nessuno riesce a capirlo fino in fondo; a tratti è straordinariamente brillante, come può dunque essere costato miliardi di dollari a se stesso e ai suoi investitori? Blaterando...

  • Digital twin

    Come funziona il gemello digitale nell’ambito dell’automazione industriale? Il gemello digitale è una tecnologia emergente che sta rapidamente guadagnando popolarità nell’ambito dell’automazione industriale. Si tratta di una replica virtuale di un sistema industriale, che può essere utilizzata...

  • Investire in automazione

    L’IT è una componente fondamentale dell’industria, e quindi anche a livello organizzativo il chief information officer ha un ruolo chiave per la crescita aziendale e l’innovazione Automazione e intelligenza artificiale sono sempre più utilizzati per identificare e...

  • 5 motivi per adottare un cobot

    Qual è il vantaggio rappresentato dai piccoli robot collaborativi (cobot) e perché un numero crescente di grandi imprese sta guardando a questa tecnologia per incrementare la produttività e accelerare l’automazione in fabbrica? Per le grandi aziende, non si...

  • Automazione igienica, flessibile e salvaspazio

    I robot Stäubli, nello stabilimento della tedesca BMI, sono stati utilizzati nella linea di confezionamento per blocchi di formaggio a pasta dura Per produrre 35.000 tonnellate di formaggio a pasta dura all’anno sono necessari circa 350 milioni...

  • Un data space unico e coerente per i costruttori di quadri elettrici

    Come definire il successo nell’industria manifatturiera? Per lungo tempo il successo di un’azienda è stato decretato dalla sua capacità di fornire il prodotto migliore attraverso processi caratterizzati da un alto livello di efficienza economica. Oggi questo non...

  • Mega trend

    Secondo Schaffner sono 3 le principali tendenze che stanno accelerando l’innovazione tecnologica nel campo delle interferenze elettromagnetiche La società moderna sta diventando sempre più digitalizzata ed elettrificata, e molti strumenti che utilizziamo, dal più piccolo dispositivo al...

  • Ucimu: in calo gli ordini di macchine utensili nel quarto trimestre

    Nel quarto trimestre 2023, l’indice degli ordini di macchine utensili elaborato dal Centro Studi & Cultura di Impresa di Ucimu -Sistemi per Produrre segna un calo del 31,1% rispetto al periodo ottobre-dicembre 2022. In valore assoluto l’indice...

  • Le stazioni di lavoro per operatori della serie VisuNet FLX

    Pepperl+Fuchs presenta la nuova serie di stazioni di lavoro VisuNet FLX, che offre soluzioni flessibili per il monitoraggio dei processi in ambienti difficili grazie ad un robusto involucro protettivo in alluminio, per esterni, e a un lettore...

  • Vertiv apre una nuova struttura produttiva e un laboratorio di test in India

     Vertiv, fornitore globale di soluzioni per le infrastrutture digitali critiche e le soluzioni di continuità, comunica l’apertura di un nuovo stabilimento produttivo a Chakan, nella regione indiana di Pune, per soddisfare la crescente domanda di data center e...

Scopri le novità scelte per te x

  • AI, sistemi aperti ed edge

    Come possiamo parlare di America senza menzionare Elon Musk! Nessuno riesce a capirlo fino in fondo; a...

  • Digital twin

    Come funziona il gemello digitale nell’ambito dell’automazione industriale? Il gemello digitale è una tecnologia emergente che sta...