Crimpatura ottimale con gli utensili di Phoenix Contact

Pubblicato il 8 marzo 2022
Phoenix Contact Crimpfox

Phoenix Contact ottimizza e amplia costantemente gli utensili di crimpatura della famiglia Crimpfox in base alle esigenze del mercato e alle specifiche delle connessioni di crimpatura. I nuovi Crimpfox Centrus NC hanno un’impugnatura particolarmente piccola, sono estremamente ergonomici e consentono una vista ottimale dell’area da crimpare. La regolazione automatica della sezione trasversale per sezioni di conduttori da 0,14 mm² a 6 mm² per puntalini TWIN fino a 2 x 4 mm² garantisce risultati di crimpatura di alta qualità.

Crimpfox TC MP 6, regolabile in modo universale, è adatto a crimpare i massicci contatti Heavycon della serie CK 1.6/CK 2.5/CK 4.0 e i contatti SACC. L’indicatore digitale multifunzione consente un utilizzo intuitivo, mentre il localizzatore orientabile contribuisce a un posizionamento esatto dei contatti nella zona da crimpare.

La pinza universale Crimpfox C D con processo di crimpatura parallelo crimpa con diversi inserti a crimpare custodie schermate 1-pair, 2-pair e 4-pair della serie DMCC 0,5. La combinazione di diversi stampi e inserti a crimpare consente un’elevata molteplicità e una schermatura EMC affidabile per la crimpatura di un cavo dati collegato.

Gli utensili di crimpatura di Phoenix Contact, con il loro design ergonomico per una lavorazione comoda e precisa dei conduttori, danno risultati di crimpatura ottimali. Se per un inserto contatti sia necessario un puntalino per una connessione Push-in o un contatto a crimpare massiccio, è definito chiaramente dal caso applicativo. Per un collegamento a crimpare a norma è necessario considerare le indicazioni dei produttori e le norme vigenti.

La versione di comunicazione cellulare TC Cloud Client 2002-4G EU per il mercato europeo disaccoppia fisicamente l’accesso alla manutenzione remota dalla rete dell’operatore e permette inoltre di installare il sistema ovunque.

La variante WLAN 2102T-4G EU completa l’estensione del portafoglio. Essa combina i vantaggi di tutte le interfacce in un unico dispositivo per essere in grado di decidere quale mezzo utilizzerà per creare una connessione in base alle condizioni locali.

Tutte le varianti della serie 2000 offrono anche l’opzione di connessione tramite una porta WAN cablata. Gli utenti possono definire liberamente quale uplink viene utilizzato e quale funziona come fallback.



Contenuti correlati

  • Phoenix Contact WP 6000
    Nuova generazione di pannelli web di Phoenix Contact

    La nuova gamma di pannelli web WP 6000 di Phoenix Contact è una piattaforma flessibile che esegue efficacemente compiti operativi e di monitoraggio. I pannelli web sono scalabili grazie a varie dimensioni di display ed offrono opzioni...

  • Specializzato o meglio integrato?

    La sicurezza informatica sta acquisendo importanza sempre maggiore a causa delle crescenti minacce e dei requisiti normativi. In questo contesto vanno presi in considerazione sia l’ambiente IT sia l’ambiente dei sistemi di controllo industriale (ICS), ovvero uffici...

  • Automazione a elevato valore aggiunto

    Protagonisti della rivoluzione 4.0, PLC, PC industriali e rugged computer, resistenti a urti e condizioni estreme, continuano a fare quello che hanno sempre fatto, ma dotandosi di ulteriori funzionalità Leggi l’articolo

  • Phoenix Contact push lock M12
    Cablaggio senza attrezzi coi connettori M12 di Phoenix Contact

    Spazi ristretti e lunghezze personalizzate dei cavi sono sempre più comuni nel cablaggio di macchinari ed impianti. Che si tratti di trasmissione di segnali, dati o potenza, la connessione dei conduttori è semplice e sicura con i...

  • Comunicazione assicurata

    I dispositivi di rete quali switch, gateway, router, moduli I/O, snodi centrali della comunicazione dati industriale, devono garantire un flusso dati efficiente e affidabile anche in ambienti estremi Leggi l’articolo 

  • I nuovi moduli di espansione per controllori PLCnext di Phoenix Contact sono affiancabili a sinistra

    Che i requisiti mutino nel corso di un progetto o durante il ciclo di vita dell’applicazione, lo dimostra l‘esperienza. Per questo motivo, l’ecosistema aperto PLCnext Technology di Phoenix Contact offre, oltre al caricamento a posteriori di funzioni...

  • Un ecosistema per modernizzare il depuratore

    Il depuratore di Warendorf, in Germania, è stato modernizzo con l’aggiornamento dei sistemi di controllo della vasca di tracimazione a sfioro delle acque meteoriche, grazie all’utilizzo di PLCnext Technology di Phoenix Contact. La soluzione realizzata è attrezzata...

  • Telaio autocentrante per connettori industriali modulari

    Il nuovo telaio autocentrante della gamma Heavycon di Phoenix Contact permette di eseguire i lavori di installazione e di manutenzione di sistemi plug-in ed altre applicazioni in cui le due parti devono innestarsi una nell’altra, senza essere guidate...

  • Servizio di Phoenix Contact per la gestione e l’aggiornamento dei dispositivi indipendente dal fornitore

    Nell’ambiente industriale, le soluzioni per la gestione dei dispositivi e degli aggiornamenti (Device and Update Management – DaUM) fanno spesso uso di procedure specifiche, note come vendor, miranti a distribuire e installare file proprietari su dispositivi proprietari...

  • Phoenix Contact PTU4
    Separazione sicura dei segnali coi morsetti Phoenix Contact

    I morsetti ibridi di Phoenix Contact consentono di utilizzare diverse tecnologie di connessione per il lato interno e il lato esterno di un quadro elettrico. La combinazione adatta della connessione Push-in semplice sul lato interno del quadro...

Scopri le novità scelte per te x