Comau ha presentato in anteprima nuove tecnologie per la produzione 4.0 alla 33.BI-MU

Pubblicato il 17 ottobre 2022

Comau ha offerto un’anteprima esclusiva del suo nuovo esoscheletro indossabile MATE-XT 4.0 alla 33.BI-MU di Milano. L’evento è riconosciuto come la più importante fiera italiana per la lavorazione dei metalli, le macchine utensili additive, i robot, la produzione digitale e le tecnologie abilitanti. Conforme all’Industria 4.0, MATE-XT 4.0 combina un supporto muscolare leggero con sensori avanzati e funzionalità IoT, fornendo metriche operative digitalizzate quasi in tempo reale e dati tramite un pannello di controllo digitale intuitivo. Una volta connesso ai sistemi di analisi e monitoraggio dei dati, è in grado di rilevare parametri specifici per ottenere informazioni sull’utilizzo dell’esoscheletro e consentire il controllo della manutenzione predittiva. Oltre a essere progettato per resistere alle condizioni estreme che spesso caratterizzano l’industria metallurgica, MATE-XT 4.0 può accedere agli incentivi promossi per la transizione delle imprese all’Industria 4.0, usufruendo di un credito d’imposta pari al 40% del costo per l’acquisto di beni strumentali.

Durante l’evento, i visitatori hanno scoperto i vantaggi dell’utilizzo della robotica indossabile, degli algoritmi di apprendimento automatico e della guida intelligente dei robot per automatizzare le attività di produzione in modo intelligente e senza soluzione di continuità. Comau ha esposto inoltre, insieme a MGM Robotics, possibilità complete di automazione industriale, dal carico e scarico alla personalizzazione dell’intero processo.

Il portafoglio completo di soluzioni di automazione dell’azienda comprende l’innovativa tecnologia MI.RA/Depalletizer, che rileva e distingue automaticamente le varie unità di stoccaggio (SKU stock-keeping-unit) miste per gestire in modo efficiente la complessità delle operazioni di depallettizzazione su larga scala. Allo stesso modo, la esposto la tecnologia MI.RA/3D che rende possibili prestazioni 3D utilizzando telecamere 2D, contribuendo così a garantire un posizionamento ottimale con la massima flessibilità per scegliere e posizionare, carico e scarico, logistica, selezione dei pezzi e altro ancora. Sia MI.RA/Depalletizer sia MI.RA/3D fanno parte della famiglia di sistemi di visione MI.RA (Machine Inspection Recognition Archetypes, archetipi di riconoscimento per l’ispezione meccanica) di Comau flessibili e autonomi dal punto di vista hardware, dotati di intelligenza artificiale.

I visitatori hanno potuto anche scoprire il nuovo Racer-5 Sensitive Environments, un robot ad alta velocità progettato espressamente per ambienti sensibili e camere bianche. Dotato di un rivestimento protettivo resistente ad acqua, calore e grasso, Racer-5 SE soddisfa pienamente i requisiti della certificazione IP67, la classificazione di alto livello ISO 5 per camere bianche (ISO 14644-1) e la protezione dagli agenti chimici, riducendo il rischio di contaminazione. Racer-5 SE è inoltre certificato (prodotto e componenti) per il contatto con gli alimenti secondo le normative FCM (Reg 1935/2004 e Reg 2023/2006) da ICIM.

L’automazione di Comau mira a un’implementazione di successo in numero sempre maggiore di settori industriali. Per questo motivo, l’azienda sta sviluppando soluzioni robotiche sempre più aperte con l’obiettivo di consentire alle aziende di produzione e lavorazione dei metalli di integrare i loro robot in modo facile, rapido ed economico, anche all’interno delle linee di lavoro esistenti.

 



Contenuti correlati

  • Il progresso dell’industria e la spinta dell’automazione

    Le ‘rivoluzioni’ che hanno accompagnato le imprese sono state tante e si sono susseguite nel tempo. Ora è la volta di Industria 4.0 che vede anche una spinta decisa verso l’automazione: l’esempio del magazzino di Digi-Key Leggi...

  • Comau e il Politecnico di Bari collaborano per lo sviluppo di progetti innovativi

    Comau e il Politecnico di Bari rinnovano il loro impegno nel percorso di collaborazione quinquennale, siglato lo scorso anno, che ha permesso l’avvio del laboratorio pubblico-privato ‘Cognitive Diagnostics, mirato allo sviluppo di soluzioni innovative nel campo della...

  • Robotica + automazione = Pharma 4.0

    Sempre cauta nell’adottare soluzioni di robotica e automazione, l’industria farmaceutica-medicale sta cambiando direzione verso un’automazione sempre più spinta Leggi l’articolo

  • Monitorare le reti IT e OT

    L’incremento rapido e inarrestabile del numero dei dispositivi IoT utilizzati nel mondo digitale e nell’ambito dell’automazione industriale, nonché l’integrazione fra gli ambienti IT e OT rendono necessario il continuo monitoraggio delle reti, ai fini della sicurezza e...

  • Dati: il carburante della sostenibilità

    Il monitoraggio IoT della produzione e dei consumi energetici, così come l’analisi dei dati raccolti dal campo tramite tecnologie evolute può supportare le aziende nel raggiungimento degli obiettivi di maggiore sostenibilità (ed efficientamento) che si sono poste...

  • Collaborazione in pillole

    Attiva in tutto il mondo, l’azienda farmaceutica giapponese Takeda ha deciso di automatizzare la linea di imballaggio utilizzando un robot collaborativo realizzato da Fanuc Leggi l’articolo

  • Vodafone annuncia la prima chiamata volte in Europa su rete commerciale CAT-M

    Vodafone annuncia di aver realizzato una chiamata Voice over Long-Term Evolution (VoLTE) sulla sua rete commerciale CAT-M in Italia. È la prima volta in Europa che una chiamata VoLTE viene effettuata su un’infrastruttura di rete commerciale attiva...

  • Aria di cambiamento… climatico

    Ecco perché investire in una gestione sostenibile degli asset migliora l’impronta ambientale delle organizzazioni, oltre che efficientarne i processi produttivi Leggi l’articolo

  • Per un packaging sempre più performante

    Le fasi di imballaggio nella loro sempre maggiore complessità richiedono macchinari flessibili con tecnologia all’avanguardia, come la tecnologia di azionamento altamente reattiva di Yaskawa messa a punto per Esatec Leggi l’articolo

  • Meno atomi, più bit

    Un convegno organizzato da Anie Automazione ha fatto luce sul tema della servitizzazione: la digitalizzazione porta all’introduzione di nuovi modelli di business anche nel settore dell’automazione, dove il valore di un prodotto è sempre meno legato alla...

Scopri le novità scelte per te x