Cibus Tec 2016: numeri record

Raddoppiano gli operatori esteri e vince la formula Parma-Colonia per il food processing & packaging made in Italy.

Pubblicato il 5 novembre 2016

L’eccellenza italiana del food rispecchia quella del settore meccano-alimentare che continua ad incrementare le sue quote di mercato a livello globale.

Lo dicono le previsioni dell’ufficio studi Anima-Confindustria. Nel 2015 la produzione di macchine per l’industria alimentare ha realizzato un giro d’affari di 5,18 miliardi mentre le previsioni per l’anno in corso parlano di 5,26. Le esportazioni hanno raggiunto i 3,44 miliardi e quest’anno dovrebbero crescere ancora a 3,51.

foto-2-cibustec2016-youexpo-1663Lo dicono anche i numeri che hanno caratterizzato la 51ma edizione di Cibus Tec, il salone delle tecnologie alimentari che ha chiuso i battenti venerdì 28 ottobre alle Fiere di Parma: 1200 espositori (+ 30%) di cui un terzo stranieri provenienti da 25 paesi (con la Germania al primo posto); 35mila operatori (40% stranieri) che hanno fatto balzare in avanti del 20% le presenze rispetto alla scorsa edizione. E, soprattutto, 3000 top buyer provenienti da 75 paesi e 5 continenti.

In questi anni  – afferma soddisfatto Antonio Cellie, Ceo di Fiere di Parma – in Fiere di Parma abbiamo costruito un centro di competenza altamente specializzato, composto da un gruppo di giovani motivatissimi, che collabora con i protagonisti italiani del meccano-alimentare. Questo nucleo di esperienze e competenze si sta integrando rapidamente con il network mondiale di Fiere di Colonia mettendo a disposizione dei nostri espositori opportunità uniche in tutto il mondo anche grazie alla relazione privilegiata che le nostre fiere hanno con l’industria alimentare attraverso Cibus ed Anuga”.

cibustec2016-youexpo_scalere-antisismicheQuesta è infatti la prima edizione del nuovo Cibus Tec firmato Koeln Parma Exhibitions (Kpe) la nuova società al 50% di Fiere di Parma e Fiere di Colonia, polo fieristico dall’indiscussa leadership con appuntamenti quali Anuga e Anuga Foodtec, per creare la più grande piattaforma al mondo per il food & foodtec.

In occasione di Cibus, la grande esposizione dell’alimentare che si è svolta lo scorso maggio a Fiere di Parma, sono state presentate oltre 1000 novità di prodotto. Questo grazie, non solo all’eccellenza delle materie prime e alla fantasia delle aziende, ma anche ai costruttori del meccano alimentare che, con capacità “sartoriale”, forniscono le migliori soluzioni per produrre, conservare e confezionare su larga scala tutto ciò che per l’industria committente fa tendenza. “Un modello di artigianalità del tutto italiano che è un esempio di innovazione, qualità e design. A Parma lo rappresentiamo dal 1939 – puntualizza Cellie – motivo per cui i tedeschi ci hanno scelto per conquistare i nuovi mercati”.

Per vincere le sfide nei paesi emergenti – conclude Thomas Rosolia Ceo Koelnmesse Italia – puntiamo sul made in Italy. Il primo banco di prova per Kpe, Cibus Tec, è stato superato con successo. Ci attende ProFoodtec a Chicago il prossimo aprile cui seguiranno altri progetti in Sud America e India”.

francesca

francesca

Il ruolo delle tecnologie, supportate da ricerca e innovazione, si rivelerà fondamentale per accompagnare, a detta degli esperti presenti nella quattro-giorni a Cibus Tec, la crescita delle imprese dell’agroalimentare, in particolare appunto in India dove il food processing è tra i 25 settori interessati al progetto “Make in India” lanciato due anni fa dal governo indiano con l’obiettivo di innalzare il contributo del settore manifatturiero dall’attuale 16% al 25% del 2025.

Cibus Tec tornerà alle Fiere di Parma dal 22 al 25 ottobre 2019. Nel frattempo l’alleanza tra Colonia e Parma guarda al mondo e porta il made in Italy in tourneé. Questo permetterà alle imprese italiane di essere supportate nella promozione all’export delle proprie tecnologie da Fiere di Parma e Koelnmesse (Fiere di Colonia), gli unici operatori fieristici con competenze e piattaforme consolidate in ambito food & foodtec.



Contenuti correlati

  • Grande successo per IPACK-IMA

    Il ritorno in presenza di IPACK-IMA, fiera internazionale del comparto processing e packaging nel 2022, ha rappresentato la sintesi delle migliori soluzioni tecnologiche in termini di ricerca e innovazione. Soluzioni rimaste negli stabilimenti per anni e finalmente...

  • Omron scara i4H
    Nuovi robot Scara Omron i4H per uso alimentare

    Omron ha aggiunto nuovi robot per uso alimentare alla linea di scara i4H per una movimentazione sicura nei settori Food and Beverage e del packaging. Il grasso e l’olio alimentari Omron sono registrati NSF H1 e certificati ISO 21469. I...

  • Franco Goglio è stato nominato Cavaliere del Lavoro

    Franco Goglio, Presidente e Amministratore Delegato di Goglio SpA – uno dei principali player mondiali nel packaging flessibile con sede a Daverio (VA) – è tra i 25 nuovi Cavalieri del Lavoro nominati dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,...

  • Robot di MiR per ottimizzare i processi di riciclo degli imballaggi

    MiR, pioniere delle soluzioni di robot mobili, autonomi e collaborativi, ha riorganizzato e automatizzato lo stabilimento FM Logistic, uno sviluppatore di soluzioni sostenibili di co-packaging, con un robot AMR MiR. L’impianto di Mszczonów, in Polonia, gestisce circa...

  • Schneider Electric Smact
    Schneider Electric e la digitalizzazione della filiera agrifood a Smact

    Schneider Electric ha dato un importante contributo alla realizzazione di “From farm to fork”, la Live Demo di Smact, il Competence Center del Nord Est.  Questa iniziativa, che ne rinforza la vocazione nazionale di polo dell’innovazione, è...

  • Soluzioni Gefran per il controllo del processo di sterilizzazione degli alimenti in scatola

    Nell’automazione di processo del settore agroalimentare e, in particolar modo, nella sterilizzazione degli alimenti in scatola, il controllo accurato di temperatura e pressione delle autoclavi è un requisito indispensabile per soddisfare gli standard di conformità alimentare. Al...

  • Processi ottimizzati per un packaging sostenibile

    Per le macchine e le linee di confezionamento, la piattaforma di automazione B&R, che va dal motore ai sistemi di trasporto più evoluti, consente di creare applicazioni capaci di gestire i prodotti in modo più efficiente e...

  • Insieme per le macchine di domani

    Il progetto sviluppato da Cama prevede l’integrazione di tutto il portfolio Siemens all’interno di un’unica piattaforma Tia Portal, con il supporto di applicativi specifici durante tutte le fasi di realizzazione Leggi l’articolo

  • Tutto sotto controllo

    Una soluzione per tenere sotto controllo i complessi parametri del mondo del packaging e del processing nell’industria farmaceutica Leggi l’articolo

  • Tecnologia e buona cucina: qui il Tiramisu è stampato in 3D!

    “Foodini”, il macchinario in grado di stampare il cibo tridimensionalmente è stato presentato oggi presso la Scuola Lepido Rocco di Lancenigo di Villorba (TV). L’invenzione è della spagnola Natural Machines, azienda di Barcellona, che ha scelto la...

Scopri le novità scelte per te x