BI-REX lancia i corsi di formazione per aziende e Pmi

Pubblicato il 8 giugno 2021

Dare ad aziende, Pmi e professionisti le competenze necessarie ad avviare i processi di trasformazione digitale in ambito Industria 4.0, sostenendo la ripresa e la competitività delle attività produttive in Italia: è l’obiettivo della prima edizione dei corsi di formazione in partenza di BI-REX, il Competence center di Bologna dedicato a Big data e Additive manufacturing che, insieme ai servizi di orientamento e consulenza già avviati, darà vita a un modello “one stop shop” dedicato al trasferimento tecnologico a tutto tondo verso le imprese.

“BI-REX riprende la propria linea editoriale, in coerenza con il catalogo servizi presentato a febbraio – spiega Massimo Pulvirenti, responsabile Formazione e Consulenza di BI-REX -. Dopo aver svolto nell’ultimo anno 35 webinar di orientamento, raggiungendo 2.500 utenti di 700 imprese da tutta Italia, e aver iniziato le attività di consulenza con il supporto della Linea pilota inaugurata a ottobre, ora mettiamo a calendario 17 corsi tecnici per i prossimi 12 mesi. Vogliamo fornire una gamma di percorsi strutturati e di ampio respiro volti all’implementazione dei processi di innovazione tecnologica, intorno alla nostra smart factory, fiore all’occhiello dell’infrastruttura tecnica e logistica del nostro centro di competenza”.

L’offerta di alta formazione proposta da BI-REX si basa su tre pilastri, che ne costituiscono il valore aggiunto. Primo, la partecipazione di docenti provenienti dal mondo dell’università e della ricerca, insieme a manager dell’industria e dei servizi, in veste di project leader. Secondo, la presentazione di casi d’uso e testimonianze aziendali, per inquadrare le tematiche del corso in modo concreto con esempi di applicazione delle tecnologie. Terzo, la possibilità di avvalersi dell’utilizzo delle macchine e delle 12 tecnologie di Industria 4.0 nella Linea pilota, interconnesse su cella 5G, per toccare con mano e sperimentare le possibilità di innovazione e reingegnerizzazione dei processi.

Le aree tematiche su cui verterà la proposta di BI-REX sono sette: Big data, Additive manufacturing, Robotica, Security & blockchain, Ict e sistemi avanzati (Internet delle Cose, Cloud Computing…), Sostenibilità e responsabilità sociale, competenze manageriali correlate alle tecnologie Industria 4.0. I corsi in fase di progettazione sono oltre 70, ma per due l’avvio è imminente: “Engineering economics e Financial management” (24 ore in quattro giornate settimanali dal 15 giugno) e “Cyber Security: protezione dei sistemi industriali e dei servizi” (32 ore in quattro giornate dal 16 giugno).

Le lezioni potranno essere definite anche in base ai fabbisogni delle singole aziende ed erogate tramite i laboratori o le strutture fornite dai partner aderenti al consorzio. I relatori dei 17 corsi in programma da settembre provengono da realtà accademiche come il consorzio Cineca e le Università di Bologna, Modena-Reggio Emilia, Parma e Ferrara, nonché da eccellenze aziendali come Ibm, Modis, Am consulting, Alascom, Faentia Group e Pegaso. Per facilitare la partecipazione, BI-REX supporterà le imprese nell’ottenimento di un voucher formativo di finanziamento a copertura del costo d’iscrizione, attraverso i principali fondi interprofessionali e di piani formativi aziendali, anche tramite i fondi regionali per la formazione.

“Le attività di formazione sono uno strumento che BI-REX mette a disposizione delle aziende italiane per aiutarle a migliorare processi, prodotti e servizi, supportando in definitiva i livelli di competitività, innovazione e lavoro nei territori – osserva ancora Pulvirenti -. Siamo convinti di poter seminare conoscenze in un terreno fertile, a partire da un’Emilia-Romagna ad altissima vocazione manifatturiera, dove il 58,3% delle imprese prevede nel 2021 di investire in formazione, in aumento rispetto al 48,8% dell’anno scorso, oltre che in sistemi Ict, Ricerca e Sviluppo e linee di produzione. Grazie alla sua rete e relative infrastrutture, BI-REX è pronta a rispondere alle richieste e alle necessità di innovazione post-pandemia del tessuto produttivo. L’offerta di alta formazione rivestirà un ruolo centrale nel coronare la missione fondativa di BI-REX, lanciata sin dal 2018 per il trasferimento tecnologico nell’Industria 4.0 non solo con un orizzonte di livello locale, ma anche nazionale ed europeo”.



Contenuti correlati

  • Dietro le quinte dell’e-commerce

    Oggi è naturale acquistare beni e servizi online e aspettarsi di riceverli in brevissimo tempo. Una volta non era così. Come sarà in futuro? Leggi l’articolo

  • Industria 4.0, nel 2021 sul tetto dei 4,5 miliardi

    Il mercato italiano dell’industria 4.0 si appresta a segnare un nuovo record. Dopo la tenuta complessiva nel 2020, quando, nonostante la pandemia, la crescita è stata pari dell’8% e il valore complessivo ha raggiunto 4,1 miliardi, nel...

  • Telemetria e monitoraggio per mezzi di piccole dimensioni

    Ubiquicom, azienda italiana specializzata in soluzioni RTLS – Real-Time Locating System per il tracking e la localizzazione in tempo reale, presenta NeoBox, il nuovo dispositivo per il tracking e la telemetria di mezzi di piccole dimensioni come...

  • Da Turck Banner nuove barriere fotoelettriche di misura con IO-Link 1.1

    Turck Banner Italia presenta le nuove barriere fotoelettriche di misura della serie EZ-Array, dotate di IO-Link 1.1. I nuovi dispositivi, equipaggiati con ricevitore IO-Link con opzioni dei dati di processo ampliate, offrono esteso accesso ad informazioni aggiuntive. La comunicazione...

  • Webinar Rollon il 27 ottobre: incrementare la produttività del robot con un settimo asse

    L’integrazione di un settimo asse con un robot antropomorfo permette di acquisire un grado di libertà extra, rispetto ai tradizionali sei del robot stesso. Si tratta di un’opzione utilizzata con successo in diverse applicazioni nell’ambito del packaging,...

  • Nozomi Networks e Stormshield migliorano la sicurezza degli asset nelle reti OT
    Una ricerca scopre cinque vulnerabilità nei PLC di sicurezza Mitsubishi

    Alla fine del 2020, Nozomi Networks Labs ha iniziato un progetto di ricerca su Melsoft, il protocollo di comunicazione utilizzato dai PLC di sicurezza Mitsubishi e GX Works3, il software corrispondente delle workstation di progettazione. L’analisi si...

  • Semperis migliora la sicurezza di Active Directory negli ambienti a identità ibrida

    Semperis, pioniere nel settore della resilienza informatica per le imprese basata sull’identità, ha lanciato in anteprima il Directory Services Protector 3.6, una soluzione che semplifica la gestione della sicurezza delle identità negli ambienti ibridi che utilizzano sia...

  • L’evoluzione della mobilità secondo Siemens a Expoferroviaria 2021

    Siemens presenta a Expoferroviaria 2021 le tecnologie che abilitano la trasformazione digitale della mobilità ferroviaria, rendendola più sostenibile, resiliente e interconnessa. “Siamo qui a Expoferroviaria 2021 per raccontare la nostra idea di mobilità evoluta, che dovrà necessariamente...

  • SPS 2021 si svolgerà in presenza a Norimberga

    Dopo più di un anno di incontri quasi esclusivamente virtuali, Mesago Messe Frankfurt si concentra nuovamente sull’evento in presenza. Chi opera nel comparto dell’automazione italiana avrà l’opportunità di incontrarsi e interagire di persona, sperimentare prodotti e soluzioni,...

  • Rockwell Automation parteciperà al Forum Meccatronica

    Al prossimo Forum Meccatronica, Rockwell Automation presenterà la rivoluzionaria macchina Agile che, oltre ad essere un esempio concreto del concetto di progettazione meccatronica, risponde a tutte le più attuali esigenze del mondo industriale. Dopo la battuta di arresto...

Scopri le novità scelte per te x