Apre LiSA TECH il training lab per l’additive manufacturing

Pubblicato il 31 marzo 2021
Apre LiSA TECH il training lab per l'additive manufacturing

Apre LiSA TECH – Living Space for Additive Technologies, il nuovo training lab per l’additive manufacturing di Kilometro Rosso, uno spazio per corsi di formazione, realizzati in collaborazione con il team Additive Minds di EOS e dedicato alle imprese interessate alla produzione additiva.

Il nuovo laboratorio svolgerà attività di formazione, ricerca e consulenza per le imprese del territorio e si avvarrà della consulenza di Additive Minds per lo sviluppo dei percorsi di formazione e della macchina EOS M 290, Direct Metal Laser Sintering (DMLS), per la stampa in alluminio e titanio e il monitoraggio della produzione in Real-time tramite tomografia IR digitale in processo, con il supporto degli esperti di Kilometro Rosso.

I risultati ottenuti e le competenze acquisite verranno trasferite ad aziende e professionisti del settore grazie all’attività di formazione e all’utilizzo diretto del laboratorio.

I corsi di LiSA TECH saranno organizzati in moduli, e permetteranno di comprendere come introdurre l’additive manufacturing in azienda, apprendere nuove tecniche di progettazione e sperimentare la stampa 3D per applicazioni professionali.

Gli altri servizi offerti da LiSA TECH saranno relativi alle aree:

  • Design: servizi di consulenza per progettazione e ottimizzazione delle parti in ottica Additive Manufacturing
  • Prototyping: utilizzo della tecnologia DMLS per la realizzazione di componenti in alluminio e titanio
  • Quality control: monitoraggio discreto e puntuale del processo di stampa dei componenti, sia in linea che ex-post, grazie alla tomografia IR digitale
  • Post processing: trattamenti termici e superficiali specifici dei componenti.

“L’additive manufacturing è di sicuro una delle tecnologie più dirompenti nell’ambito dell’Industria 4.0 e dello Smart Manufacturing, che potrà rivoluzionare il futuro dei processi produttivi industriali in Italia. In questo contesto, riteniamo che sia fondamentale riuscire a diffondere i principali concetti legati all’additive manufacturing sensibilizzando il tessuto produttivo nel nostro paese attraverso attività di formazione e condivisione delle best practices. Per questo motivo siamo entusiasti della collaborazione con Kilometro Rosso, che ci permetterà di unire le loro migliori competenze in ambito imprenditoriale con la vasta esperienza nell’ambito della progettazione e produzione con le tecniche di additive manufacturing del team Additive Minds di EOS” ha commentato Davide Iacovelli, Regional Director Emea di EOS.

LiSA TECH – Living Space for Additive Technologies intende diventare un punto di riferimento per la formazione nel campo dell’additive manufacturing a favore delle imprese del territorio e non solo. Kilometro Rosso, con l’apertura di LiSA TECH, prosegue la sua attività di avvicinamento delle imprese alle nuove tecnologie e, in questo senso, l’additive manufacturing è sicuramente una delle tecnologie più promettenti non solo dello scenario attuale, ma anche di quello futuro. Il fatto che la stessa Unione Europea abbia deciso di inserire l’additive manufacturing all’interno delle Key Enabling Technologies dei prossimi anni, è la prova che stiamo lavorando nella giusta direzione. Per questo motivo, abbiamo deciso di attivare una partnership strategica per il nostro laboratorio di additive manufacturing LiSA TECH, e abbiamo scelto un partner con 30 anni di esperienza nel settore come EOS”, ha dichiarato Salvatore Majorana, Direttore di Kilometro Rosso.

Questa attività si svolge nell’ambito del progetto IRCRAM 4.0, di cui Kilometro Rosso è partner, finanziato dalla Regione Lombardia tramite il programma “Call HUB Ricerca e Innovazione”.

IRCRAM 4.0 è un progetto della durata di 30 mesi che, tramite l’utilizzo delle tecniche di additive manufacturing (AM), punta a creare un nuovo approccio di progettazione meccanica e alla creazione di componenti industriali non realizzabili con le tradizionali tecniche di lavorazione.

In linea con le sfide odierne del settore manufatturiero, sempre più proiettato verso una produzione efficiente e sostenibile, le soluzioni proposte da IRCRAM consentiranno di migliorare il livello di sicurezza delle operazioni, dando la possibilità di demandare i compiti più pericolosi a robot e impianti automatizzati, interconnessi in rete e programmabili da remoto.

Additive Minds, è l’unità di consulenza di EOS, fondata nel 2016, che supporta le aziende nello sfruttare il potenziale della stampa 3D industriale.

Questa offerta di consulenza è stata di recente ampliata dai corsi di formazione digitale della Additive Minds Academy, che mette a sistema i molti anni di esperienza nella consulenza e nella formazione tecnica.



Contenuti correlati

  • Materiale per parti di produzione durature realizzate con la stereolitografia

    3D Systems ha annunciato la disponibilità di Accura AMX Rigid Black, innovativa resina acrilica ad alte prestazioni. Questa resina resistente, progettata per l’uso con la tecnologia di stereolitografia (SLA) dell’azienda, è il primo materiale che consente di...

  • Droni intelligenti ispezionano gli impianti

    I recenti sviluppi nel campo della visione artificiale uniti alla possibilità di utilizzo in combinazione con gli aeromobili a pilotaggio remoto hanno trovato numerose applicazioni nel settore industriale. In particolare, l’utilizzo di droni intelligenti sarà fondamentale in...

  • Digital transformation per i sensori industriali e il T&M

    Strumenti di misura basati sulle tecnologie digitali sono ormai una realtà. Anche in versione indossabile e miniaturizzata, i sensori industriali sono protagonisti della nuova era digitale. In particolare, la strumentazione di test e misura occupa uno dei...

  • Occhi aperti verso l’industria di processo

    Per portare l’efficienza dei servizi digitali nell’industria di processo, Endress+Hauser ha realizzato la piattaforma IIoT Netilion, che permette agli operatori di gestire i dati e la strumentazione in libertà. L’ecosistema digitale di Endress+Hauser consentirà presto anche di...

  • Transizione 4.0, gli incentivi per innovare l’automazione

    Per chi investe in tecnologia evoluta, i vantaggi fiscali messi in campo dal Ministero dello sviluppo economico riguardano, tra l’altro, formazione e beni materiali e immateriali ‘4.0’. Leggi e scarica l’articolo

  • MTP, quando l’automazione di processo incontra Industria 4.0

    In piena trasformazione digitale, il concetto di produzione modulare applicato all’industria di processo consente un time-to-market ridotto e una maggiore flessibilità. L’utilizzo dello standard MTP (Module Type Package), promosso dagli enti di normazione Namur e Zvei, aumenta...

  • Verso la Smart Factory

    La produzione in rete, intelligente, autoregolante, auto-ottimizzante ed efficiente sotto il profilo delle risorse è lo scenario centrale dell’Industry 4.0 – la Smart Factory. Nonostante i presunti vantaggi che la produzione dell’Industry 4.0 sembra offrire, restano alcuni...

  • Trasformazione industriale e processi in evoluzione

    Trasformazione industriale: un’indagine di ICIM Group, polo di competenze controllato da Anima Confindustria, fotografa lo scenario italiano intervistando imprese che hanno investito in Industria 4.0, produttori di tecnologie, associazioni industriali, digital hub e personale tecnico. Leggi e...

  • Prossimo traguardo: la Società 5.0

    Un nuovo modello di sviluppo amplia il concetto di Industria 4.0 ed estende la digital transformation a tutti gli ambiti della società. Tecnologie come IoT, IA, Robotica e Big Data a servizio di un sistema umano-centrico, imperniato...

  • Automazione evoluta alla portata di tutti

    Soprattutto nell’industria, le tecnologie più innovative portano vantaggi effettivi quando sono utilizzabili con investimenti sostenibili e competenze accessibili. Delta Electronics ha sviluppato un’offerta di soluzioni evolute di automazione facilmente disponibili in termini di costi e skill, con...

Scopri le novità scelte per te x