Almawave e Microsoft portano l’AI generativa nelle applicazioni enterprise

L’accordo, che prevede anche l’ingresso di Almawave nella Cloud Region Partner Alliance come Partner Premium, consente l’integrazione di tecnologie e competenze, finalizzata a perfezionare la gestione delle informazioni e delle interazioni con cittadini e clienti Tre gli iniziali ambiti di applicazione: speech analytics, verbalizzazione, knowledge management, per la valorizzazione di informazioni e dati aziendali, a cui seguiranno ulteriori implementazioni

Pubblicato il 6 settembre 2023

Almawave, società del Gruppo Almaviva, quotata sul mercato Euronext Growth Milan, attiva nel settore dell’Intelligenza Artificiale (AI), nell’analisi del linguaggio naturale e nei servizi Big Data, e Microsoft Italia hanno sottoscritto un accordo finalizzato a promuovere l’Intelligenza Artificiale generativa nelle applicazioni Enterprise, per ottimizzare la gestione dei dati e la navigazione dei contenuti.

La capacità generativa di Azure Open AI di Microsoft e le soluzioni Almawave di Natural Language Processing (vocale e testuale), si integrano in maniera sinergica portando un nuovo livello di innovazione per accedere, gestire ed elaborare le informazioni e i dati.

Gli ambiti di applicazione della collaborazione sono inizialmente tre:

  • speech analytics, ovvero i sistemi che permettono di interpretare le conversazioni con i clienti;
  • verbalizzazione di CDA assembleari e di sedute pubbliche;
  • knowledge management, ovvero i sistemi complessi di gestione della conoscenza operativi all’interno delle grandi organizzazioni private e pubbliche.

L’obiettivo è quello di ampliare nel tempo il contesto operativo integrato, portando sul mercato nuove applicazioni verticali basate sull’artificial intelligence.

Nel mondo degli speech analytics, settore in cui Almawave esprime una leadership riconosciuta dai principali analisti internazionali, mettendo a disposizione competenze specifiche e tecnologie verticali, l’abbinamento con le funzionalità basate su Azure Open AI consentirà di ottenere, con una semplice domanda, risultati analitici importanti, come conoscere lo scopo di chiamata del cliente e le principali relazioni operative. Si potrà avviare una modalità del tutto nuova di fruire questi contenuti a livello aziendale, semplice e intuitiva, volta a migliorare i servizi.

Nel campo delle verbalizzazioni di sedute assembleari pubbliche e private, la tecnologia Azure Open AI consentirà di fruire di riassunti costruiti su trascrizioni fedeli, attivabili in oltre 40 lingue su temi specialistici grazie alle tecnologie di trattamento della voce di Almawave, già operative in molti contesti in tutto il mondo, dal broadcasting monitoring al court reporting.

In ambito knowledge management, infine, le tecnologie di discovery e search di Almawave, operative in contesti complessi nel mondo pubblico e privato, si integreranno con la capacità generativa di Azure OpenAI. Questo permetterà, ad esempio, la costruzione di resoconti sintetici su informazioni e dati, attivabili con semplici richieste in linguaggio naturale, portando così le funzionalità di ricerca a convergere con quelle di gestione del dialogo automatico, semplificando i processi e garantendo accuratezza delle informazioni.

“Il percorso è solo all’inizio” dichiara Valeria Sandei CEO di Almawave “le tecnologie generative di Microsoft combinate con il modello composite AI di Almawave possono subito dare avvio a grandi opportunità, sfruttando al meglio le nuove capacità offerte dall’AI generativa e garantendo ai clienti l’ottimizzazione della spesa, il controllo delle fonti e il governo dei dati e delle informazioni. Da anni, spinti dalla nostra mission aziendale che punta all’interazione naturale con i sistemi aziendali, investiamo sulle tecnologie di elaborazione del linguaggio parlato e scritto per portare vantaggi concreti, ottimizzando l’esperienza degli utenti e traguardando una gestione dei dati, delle informazioni e dello sviluppo applicativo coerente con i criteri regolamentari che fanno da guida e scenario di riferimento alle sfide del nostro tempo”.

“Questo accordo con Almawave conferma l’impegno di Microsoft nel portare alle aziende la miglior tecnologia basata su AI generativa per supportarle nella loro crescita. Stiamo assistendo a una forte accelerazione nel campo dell’AI e grazie alla collaborazione con aziende specializzate possiamo garantire un accesso più rapido alle nuove tecnologie a sempre più imprese, per contribuire e accelerare la trasformazione digitale di tutto il Paese”, ha aggiunto Vincenzo Esposito, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.

Fonte foto Pixabay_Alexas_Fotos



Contenuti correlati

  • Ottimizzazione olistica nel settore Oil & Gas

    Grazie all’Intelligenza Artificiale, nel settore Oil & Gas, è possibile realizzare un concetto di ottimizzazione olistica che consente di trasformare l’inventario, l’approvvigionamento, la manutenzione e le altre operazioni. Leggi l’articolo

  • Intelligenza Artificiale in produzione

    L’Intelligenza Artificiale (AI) inizia a mostrare tutto il suo potenziale innovativo anche nei sistemi produttivi. Dai sistemi di controllo, che diventano più flessibili e proattivi, alla visione artificiale, che acquista qualità e precisione, fino alla manutenzione, che...

  • Panasonic lancia a SPS Italia 2024 il servosistema Minas A7: regolazione di precisione con AI

    La messa a punto automatica del servosistema Minas A7 di Panasonic Industry, guidata dall’intelligenza artificiale, riduce del 90% il tempo di funzionamento umano. Questa innovazione garantisce un controllo preciso del movimento senza la necessità di una messa...

  • Advantech a SPS Italia 2024 per ottimizzare il futuro del mondo industriale

    Il mondo industriale sta vivendo un’epoca di profondi cambiamenti, mossi dall’incessante avanzamento tecnologico e dalla costante ricerca di soluzioni ottimali. In questo contesto dinamico e in continua evoluzione, Advantech si pone come un faro di innovazione e...

  • Intervista a Benedetta Aliai Torres di B&R

    Creatività e sguardo al futuro sono elementi base per B&R Automazione Industriale. Lo racconta Benedetta Aliai Torres, marketing and communication manager di B&R Automazione Industriale. L’azienda sarà presente a Parma a SPS Italia 2024, dal 28 al...

  • Schneider Electric EcoStruxure Automation Expert
    Le novità Schneider Electric viste ad Hannover Messe, con l’automazione come driver per la sostenibilità

    Schneider Electric ha mostrato ad Hannover Messe le più rilevanti novità della sua offerta in varie aree tra cui il software industriale, l’Intelligenza Artificiale, i Digital Twin. Tutte queste soluzioni sono state presentate in uno spazio dedicato...

  • Layer di collegamento tra produzione e management

    Come si crea uno ‘strato software’ che faccia realmente convergere IT e OT? Efficienza, sicurezza e interoperabilità sono le 3 parole chiave A cosa ci riferiamo quando parliamo di Production & Management Integration Layer? È presto detto....

  • I 5 trend della robotica

    Non si arresta la corsa della robotica: a livello mondiale, il numero di robot installati sfiora ormai i 4 milioni di unità. Al di là dell’andamento numerico, è interessante analizzare quali siano, dal punto di vista dell’innovazione...

  • Flir trafibot AI
    Termocamere Flir per una gestione efficiente del traffico interurbano e la sicurezza stradale

    Flir introduce il sistema di telecamere a luce visibile TrafiBot AI 4K per la gestione intelligente del traffico interurbano. Questa telecamera per il traffico a circuito chiuso offre l’intelligenza artificiale (AI) più robusta per le massime prestazioni...

  • AEA apre al mondo dell’intelligenza artificiale nel percorso formativo

    I corsi specialistici di AEA – Aircraft Engineering Academy, l’accademia di formazione per tecnici manutentori aeronautici con sede ad Azzano San Paolo, in provincia di Bergamo, sono rivolti a chi opera nell’ambito della manutenzione aeronautica e basati su...

Scopri le novità scelte per te x