“Action for 5G”: al via il quinto bando di Vodafone per lo sviluppo del 5G

Pubblicato il 23 novembre 2021

Vodafone Italia lancia la quinta edizione di “Action for 5G”, il bando dedicato a startup, piccole e medie imprese e imprese sociali che vogliano contribuire con le loro idee e progetti allo sviluppo del 5G in Italia. Anche quest’anno l’azienda mette a disposizione finanziamenti, risorse tecniche e supporto commerciale per le imprese nello sviluppo di quei progetti che meglio sfruttano il potenziale della tecnologia 5G.

Action for 5G supporta le imprese nelle varie fasi del programma, dalla progettazione allo sviluppo del prototipo fino al rilascio della prima release di prodotto in 5G e alla validazione di mercato. Vodafone offre investimenti, consulenza e servizi dedicati, un open lab con Edge computing 5G e un network di clienti e partner con cui poter sviluppare il business.

Fino al 1 febbraio 2022 possono candidarsi startup e imprese italiane o internazionali che intendono sviluppare il loro progetto in Italia. Molti i settori rilevanti: dall’Healthcare, ad esempio per la riabilitazione e le visite specialistiche a distanza, o la diagnostica e gestione delle emergenze; al wellbeing, per il benessere psico-fisico e sociale; dalla green economy, per la gestione intelligente delle reti di distribuzione energetica, la protezione e salvaguardia del territorio e la mobilità sostenibile; al retail, per nuove esperienze di acquisto multi-sensoriali, personalizzate e ad elevato coinvolgimento; dall’Industry 4.0, per l’automazione di impianti industriali e di produzione; all’Entertainment e all’informazione, con l’impiego anche di soluzioni indossabili. Potranno accedere al programma Action for 5G i progetti che fanno leva sulle caratteristiche distintive del 5G: latenza al millisecondo per comunicazioni interattive e ultra-affidabili, Multi-access Edge Computing (MEC) per soluzioni altamente scalabili, di intelligenza distribuita e orchestrazione di oggetti connessi e collaborativi, Ultra-Mobile Broadband per un’elevata velocità di connessione in mobilità.

È possibile candidarsi attraverso il sito. Startup e imprese interessate potranno anche, prima di candidare il proprio progetto, iscriversi al Workshop “Action for 5G” per approfondire la tecnologia 5G, confrontarsi con gli esperti di Vodafone sulle potenzialità della rete di nuova generazione e avere maggiori informazioni sulla candidatura al bando, insieme ai partner del programma e alle startup vincitrici delle passate edizioni. Si potrà partecipare sia al webinar che a una sessione online con gli esperti di business e della tecnologia 5G iscrivendosi dalla propria area personale del sito.

Action for 5G è realizzato in collaborazione con PoliHub, l’Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico. Dal 2017 a oggi sono stati valutati 1.800 progetti e 15 sono stati finanziati. Nell’edizione 2021 appena conclusa i progetti selezionati come vincitori e ora entrati nella fase di “Sviluppo del Prodotto in 5G” sono due: Eutronica, con un prototipo in 5G di 5Gjobot, Autonomous Mobile Robot di nuova generazione, flessibili per adattabilità ai mutamenti dell’ambiente circostante ed efficienti in fase di installazione, che saranno in grado di collaborare in real-time fra di loro e di interagire con i sensori presenti nell’ambiente per un sistema di navigazione performante e affidabile; e Smart-I, con un prototipo di architettura e sensori che sfrutta il 5G e l’intelligenza artificiale per il rilevamento e il blocco immediato della circolazione di veicoli non autorizzati o che stanno effettuando manovre pericolose, grazie all’invio alle autorità di una notifica in tempo reale con allarmi e immagini chiare, per rendere le città sempre più connesse, “intelligenti” e sicure.

 



Contenuti correlati

  • L’automazione: un’opportunità unica di carriera

    L’ automazione esiste da decenni, ma nella maggior parte dei casi è stata adottata in modo limitato, assicurando una produttività più elevata a specifici ambiti aziendali piuttosto che facilitando una trasformazione sistematica. Negli ultimi 15 anni qualcosa...

  • I robot alla conquista delle PMI

    La metà delle PMI italiane sta pianificando l’introduzione di robot in azienda, mentre il 14% li ha già introdotti. Questi i risultati di una ricerca effettuata da fruitcore robotics, azienda di deep-tech nata in Germania nel 2017,...

  • Johnson Controls e Accenture: due OpenBlue Innovation Center basati su AI

    Accenture e Johnson Controls collaboreranno alla realizzazione e alla gestione di due nuovi OpenBlue Innovation Center, che supporteranno lo sviluppo di prodotti e servizi a marchio JCI per i sistemi di controllo degli edifici che utilizzano tecnologie...

  • La nuova soluzione software digital twin di Schneider Electric

    EcoStruxure Machine Expert Twin di Schneider Electric è una soluzione software digital twin scalabile per gestire l’intero ciclo di vita della macchina. Questo software permette ai costruttori di macchine di creare modelli digitali di macchine reali, per poterle...

  • Il manifatturiero adotta l'intelligenza artificiale. Lo dice Google Cloud
    La soluzione per l’analisi dei dati Altair Unlimited

    Altair, tra i leader nel settore della scienza computazionale, dell’HPC (High Performance Computing) e dell’intelligenza artificiale (AI), è entusiasta di annunciare il lancio dell’appliance Altair Unlimited per l’analisi dei dati, una soluzione “chiavi in mano” che democratizzerà...

  • Rinnovato il board di Ucimu-Sistemi per Produrre per il 2022-23

    Chiamata a rinnovare le cariche sociali, l’assemblea dei soci di UCIMU-Sistemi per Produrre, ha confermato Barbara Colombo alla presidenza della associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazioneper il biennio 2022-2023. Barbara Colombo (FICEP, Gazzada...

  • Schneider Electric nomina Silvia Olchini Vice Presidente Secure Power

    Silvia Olchini è il nuovo Vice Presidente della divisione Secure Power di Schneider Electric Italia; la manager ha assunto questo ruolo a partire dal 1 luglio 2022. La nomina arriva dopo l’esperienza in Schneider Electric nella Business...

  • ABB apre un campus di innovazione e formazione presso B&R in Austria

    ABB ha inaugurato il suo nuovo campus per l’innovazione e la formazione presso la sede di B&R a Eggelsberg, in Austria, centro globale per l’automazione di macchine e fabbriche del gruppo. Il campus creerà fino a 1.000...

  • Pharma 4.0: il ruolo centrale della robotica e dell’automazione

    Nel biomedicale e nelle produzioni altamente regolamentate, sono sempre più utilizzati robot capaci di operare in ambienti sterili, o a contaminazione controllata, e capaci di sopportare cicli intensivi di sanificazione. Un esempio sono le soluzioni robotiche di...

  • Macchine utensili. Ottimo il 2021, il 2022 ancora in crescita secondo Ucimu

    Il 2021 è stato un anno decisamente positivo per l’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione che ha registrato incrementi a doppia cifra per tutti i principali indicatori economici: produzione, export, consegne sul mercato interno...

Scopri le novità scelte per te x