Access point WiFi ad alta capacità per l’Internet of Things

Pubblicato il 19 ottobre 2016

Cambium Networks ha sviluppato cnPilot E500, un access point WiFi per applicazioni outdoor che offre una soluzione di connettività efficace e facile da gestire anche nelle più complesse condizioni ambientali e di traffico. Le eccezionali performance offerte dall’E 500 vengono esaltate quando la gestione della rete viene effettuata attraverso cnMaestro, la soluzione per il controllo della rete wireless cloud-based o NOC-based di Cambium Networks, che assicura una connettività costante e affidabile, anche in presenza di un elevato numero di utenti connessi.

L’E500 è un access point WiFi 802.11ac dual-band, in grado di gestire contemporaneamente fino a 16 SSID e 256 utenti. E’ certificato IP67 e può quindi operare in condizioni ambientali molto difficili, in presenza di vento, pioggia e sabbia, prestandosi perfettamente a qualsiasi genere di implementazione, sia essa aziendale, industriale o dedicata ai WISP (Wireless Internet Service Provider), garantendo elevate prestazioni e affidabilità nel tempo.

Caratteristiche come quelle offerte dall’E500 sono solitamente riscontrabili soltanto in prodotti dal costo molto più elevato. Quando occorre un access point 802.11ac WLAN capace di supportare efficacemente un grande numero di utenti in condizioni ambientali critiche, cnPilot E500 offre una soluzione senza compromessi. L’E500 riunisce una elevata potenza di trasmissione, pari a 29 dBm, la capacità di alimentare attraverso una porta PoE una telecamera di sicurezza o un nodo di backhaul, ed un filtro per eliminare eventuali interferenze LTE in zona.

Un esempio concreto delle possibilità operative dall’E 00 è stato offerto dalla rete WiFi implementata in occasione del recente evento Wikimania, svoltosi a Esino Lario, un piccolo paese situato in una valle. Nel corso dell’evento più di 800 partecipanti si sono trovati collegati simultaneamente alla rete WiFi, gestita con cnMaestro, ed è stato possibile regolare l’ampiezza della banda e le velocità di uplink e downlink per gli utenti, assicurando così a tutti la miglior user experience possibile rispettando perfettamente i livelli di servizio concordati.

“La perfetta simbiosi tra cnPilot E 500 e cnMaestro permette di progettare e implementare soluzioni wireless broadband outdoor capaci di offrire prestazioni elevate, affidabilità nel tempo e grande flessibilità di utilizzo.” – commenta Alessio Murroni, Sr. Sales Director Western Europe di Cambium Networks – “ Per installazioni come quella di Esino Lario, così come per implementazioni IIoT (Industrial internet of Things) o per i WISP, l’E500 offre una soluzione sicura sotto ogni punto di vista”.



Contenuti correlati

  • Digitalizzazione delle imprese italiane, a che punto siamo?

    Spesso le imprese sono molto ottimiste quando valutano il proprio livello di digitalizzazione, pensano di essere più evolute in ambito di Digital Transformation, di quanto lo siano realmente. Le opportunità sono spesso state identificate come applicazione di un dato sistema o...

  • A Parigi la connettività per il sociale è firmata Cambium Networks

    Il Centre d’action sociale Ville de Paris (Centro di Azione Sociale della Città di Parigi – CASVP) sta implementando una soluzione Wi-Fi a livello cittadino fornito dal Managed Service Provider Nomosphère. Sono stati installati i primi 100...

  • ElisaCare
    Assistenza intelligente per anziani e persone fragili con ElisaCare

    La start-up italiana Sicura Care introduce in Italia ElisaCare, un’assistente familiare digitale dotata di tecnologie di intelligenza artificiale che, nel pieno rispetto della privacy, è in grado di leggere e interpretare le abitudini delle persone anziane, imparare dalle loro routine ed...

  • Un Wi-Fi di servizio

    L’infrastruttura wireless realizzata in una residenza per anziani migliora l’assistenza e consente lo sviluppo della digitalizzazione mantenendo i costi sotto controllo, attraverso connettività, funzionalità IoT e, in prospettiva, robotica Leggi l’articolo

  • Apprendimento automatico per la manutenzione predittiva

    Adottare il machine learning nei progetti di predictive maintenance incrementa benefici che si estendono, dalla maggior produttività degli asset, alla riduzione dei costi complessivi di manutenzione. Leggi l’articolo

  • Mercato IoT oltre i 7 miliardi di euro

    Il 2021 è stato un anno importante per l’Internet of Things in Italia. Si registra una forte crescita del mercato, +22% rispetto al 2020, che raggiunge 7,3 miliardi di euro, al di sopra dei livelli pre-Covid (valeva...

  • Brescia mobilità trasporto pubblico
    Trasporto pubblico intelligente a Brescia grazie all’IoT

    Brescia Mobilità, la società che sviluppa e gestisce l’intero sistema di mobilità sostenibile di Brescia e del suo hinterland, è un’azienda in grado di fornire servizi tecnologicamente avanzati ai propri utenti. Questo grazie al supporto di Project...

  • Reply Select vjumi
    Reply realizza una piattaforma IoT di manutenzione predittiva per autofficine

    Reply ha sviluppato vjumi, una soluzione IoT che digitalizza le attività post-vendita e la comunicazione dei veicoli, per Select AG, azienda tedesca che opera nel commercio all’ingrosso di autoricambi. La soluzione consente una comunicazione digitale, integrata e...

  • nozomi networks IoT ot it
    Cresce l’integrazione tra ambienti OT e tecnologie IoT – e la sicurezza?

      Di Gabriele Webber, Product Manager di Nozomi Networks Sulla base dell’automazione e della trasformazione digitale, nonché dell’adozione diffusa di tecnologie IoT, gli ambienti di pura Operational Technology (OT) oggi non esistono più. Includono invece molte macchine...

  • Blockchain e intelligenza artificiale

    Istituito presso il Mise un Fondo per sostenere lo sviluppo e il trasferimento tecnologico dalla ricerca al sistema produttivo. Precedenza alle attività situate in Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x