Abb presenta i moduli CP-B

Pubblicato il 2 marzo 2011

Abb propone una nuova serie di prodotti, i moduli buffer CP-B, innovativi e completamente privi di manutenzione, basati sulla moderna versione della tecnologia ultracapacitor. I CP-B sono atti a compensare la mancanza temporanea dell’alimentazione a 24 Vc.c., rappresentando una valida soluzione a protezione delle applicazioni industriali di processo e di automazione in genere.

La serie si compone di tre moduli buffer da 3 A a 20 A (CP-B 24/3.0. CP-B 24/10.0 e CP-B 24/20.0) per alimentazione a 24 Vc.c. e un modulo di estensione CP-B EXT.2 per i modelli da 3 A e 10 A con una riserva di energia addizionale pari a 2000 Ws. I moduli CP-B consentono una riserva d’energia, secondo i modelli, tale da garantire un sistema di alimentazione senza interruzione fino a diverse centinaia di secondi, in funzione della corrente di carico.

Tutti i modelli della serie hanno: led di stato, contatti a relè per il loro monitoraggio, ampio range di temperatura di lavoro (-20 °C a + 60 °C), alta efficienza (superiore a 90%) e tempi di backup rilevanti. Infatti, il modello CP-B 24/10.0 può compensare interruzioni di 40 secondi con corrente di carico di 10 A o di 6 minuti con corrente di carico di 1 A. La tecnologia ultracapacitor offre importanti vantaggi, rispetto alle tipiche batterie, come: assenza di manutenzione, ricarica molto veloce, non pone limitazioni in termini di cicli di carica, gestione di elevati picchi di corrente, lunga vita media e prestazioni che non degradano in funzione della temperatura ambiente. Non per ultimo hanno un ridottissimo impatto ambientale, non basando il processo di immagazzinamento dell’energia su alcuna reazione chimica.

Tutte queste caratteristiche permettono di progettare macchine/impianti che garantiscono la produttività anche durante brevi interruzioni della tensione di alimentazione, minimizzando i tempi di fermo macchina. Inoltre, si ha il tempo di controllare lo spegnimento delle apparecchiature (come Plc, computer ecc.) consentendo il salvataggio di dati e l’arresto di processi e di macchinari ponendoli in situazione di sicurezza. In questo modo, anche in caso di interruzioni improvvise dell’alimentazione, si aumenta la sicurezza per le persone e si possono evitare danneggiamenti ai macchinari. L’installazione è semplice e veloce, con attacco rapido su guida DIN 35 mm, e consente una facile integrazione in sistemi già esistenti.

Abb: www.abb.it



Contenuti correlati

  • SICK partecipa all’edizione 2024 di SPS Italia con tante novità sulla sensoristica

    Soluzioni personalizzate per un futuro su misura. Da qui parte SICK a SPS Italia, la fiera sulla tecnologia e l’innovazione diventata un punto di riferimento per il comparto manifatturiero italiano. Appuntamento a Fiere di Parma, dal 28 al...

  • Commend: comunicazioni efficienti a prova di “rumore” e “sicurezza”

    Quando il rumore aumenta, le comunicazioni devono essere ancora più chiare. Lo sa bene Commend Italia, specialista in sistemi di comunicazione e sicurezza, che ha collaborato con il Gruppo Pittini, produttore europeo specializzato in acciai lunghi per l’edilizia...

  • Schneider Electric presenta EcoStruxure Secure Connect

    Schneider Electric va incontro alle crescenti esigenze di cybersecurity in ambito industriale proponendo EcoStruxure Secure Connect. Nel settore dell’automazione industriale, stiamo assistendo a un aumento significativo di macchine installate e connesse, per le quali la cybersecurity rappresenta un requisito fondamentale. Da...

  • NSK partecipa allo sviluppo di una mano robotica altamente personalizzabile

    NSK e il Centro Aerospaziale Tedesco (DLR, Deutsches Zentrum für Luft- und Raumfahrt) stanno sviluppando una mano robotica che aiuterà ad automatizzare attività manuali, in particolare nell’industria dei servizi. Il concetto ruota attorno a una mano robotica...

  • Il futuro prossimo dell’automazione

    La sempre più rapida evoluzione dei mercati internazionali richiede una chiara identificazione delle principali tendenze che influenzeranno e plasmeranno l’automazione industriale nel 2024 e oltre. Omron condivide sei previsioni per il prossimo futuro. Leggi l’articolo

  • Hyper-light Carbon: il nuovo materiale con cui Prosilas migliora la stampa 3D

    Gli sviluppi più interessanti nell’ambito dell’additive manufacturing riguardano i materiali, che sono gli elementi in grado di conferire caratteristiche uniche ai manufatti: robustezza, leggerezza, qualità superficiale… Con oltre 20 anni di esperienza nel settore della stampa 3D,...

  • ABB Italia vince il premio Assolombarda Awards nella categoria “Responsabilità e Cultura”

    Lo scorso 14 marzo 2024, ABB Italia ha ottenuto il riconoscimento Assolombarda Awards nella categoria “Responsabilità e Cultura”. Questo premio celebra le aziende che si sono distinte per il loro impegno nell’ambito dell’education, con particolare attenzione alla...

  • La nuova teaching box di Mitsubishi Electric

    Mitsubishi Electric presenta R86TB, una nuova teaching box ad alte prestazioni per i robot industriali e collaborativi MELFA, progettata per supportare gli utenti, i costruttori di macchine e i system integrator a configurare, programmare ed effettuare la...

  • SDProget Industrial Software celebra il successo del suo Kit Scuola

    Da diversi anni, SDProget ha avviato con successo un programma volto a fornire licenze speciali dei suoi prodotti agli istituti tecnici secondari e alle università, con l’obiettivo di supportare la crescita professionale dei giovani. Il raggiungimento dei...

  • Tempo sereno ma con cautela

    Il 2024 sarà per Leuze Italia un anno sereno grazie anche alla precedente adozione di strategie e politiche industriali e commerciali di grande attenzione che hanno dato buoni risultati Volgendo lo sguardo agli anni passati Leuze Italia...

Scopri le novità scelte per te x