ABB premia le tesi di laurea sulle applicazioni delle tecnologie digitali al Forum IEEE

Pubblicato il 16 settembre 2019

Si è tenuto a Firenze il Forum on Research and Technologies for Society and Industry, il convegno più importante organizzato dalla Sezione Italiana della IEEE, in cui industria e università si incontrano per discutere delle nuove tecnologie e del loro effetto sulla società, stabilire partnership e valutare le possibilità di cooperazione. Il forum si è articolato in un programma tecnico su tematiche interdisciplinari promuovendo così la collaborazione tra ricercatori che lavorano in aree talvolta molto diverse tra loro (per esempio comunicazioni, elettronica, informatica, energetica, robotica, bioingegneria…) e in una serie di eventi che vedono protagonisti le start up, gli studenti e i giovani professionisti e le industrie sia grandi sia SME.

Ai giovani imprenditori e alle start up è stata dedicato un evento speciale, che ha visto la sponsorizzazione del comitato IEEE Entrepreneurship. L’evento, svoltosi in seduta plenaria, ha ospitato due tavole rotonde: la prima con contributi da industria e accademia su alcuni dei più promettenti settori tecnologici dai quali ci si aspettano opportunità di crescita economica; la seconda con la partecipazione di venture capital, incubatori, ARPE e la testimonianza di due start up di successo, si è concentrata sui vari supporti economici per l’imprenditorialità e i giovani imprenditori.

Durante il convegno, sono stati consegnati i premi del concorso per le migliori tesi di laurea e di dottorato, sponsorizzato da ABB e bandito dalla Sezione Italiana di IEEE insieme al Woman In Engineering Italy Section Affinity Group. Il concorso premia le migliori tesi di laurea magistrale e di dottorato sulle nuove sfide tecnologiche nell’energia e nell’industria, con particolare attenzione alle applicazioni delle tecnologie digitali. Questi argomenti sono di comune interesse per ABB, leader a livello mondiale nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, e IEEE, l’associazione tecnica professionale dedicata all’avanzamento della tecnologia per il bene dell’umanità con il maggior numero di iscritti nel mondo (più di 422 000).

Hanno partecipato alla selezione 81 candidati, con 35 tesi magistrali (10 da donne) e 46 di dottorato (8 da donne). In totale sono rappresentate 21 sedi universitarie italiane con lavori riguardanti un’ampia gamma di argomenti: microgrid e smart grid, elettrificazione rurale e fonti energetiche rinnovabili, robotica, cyber security e altre.

“È fonte di particolare soddisfazione per ABB vedere quest’anno una partecipazione ancor più ampia che nella scorsa edizione. Ancor più siamo contenti di constatare ancora una volta l’eccellente qualità tecnica e lo spirito innovativo della ricerca condotta nell’università italiana, che si riflettono nell’ottima preparazione dei laureati e dei dottori di ricerca. Per noi è fondamentale collaborare con le università e seguire da vicino il mondo della ricerca.”, dichiara Enrico Ragaini di ABB consegnando i premi.

“Questo premio ha visto una partecipazione femminile del 22% sul totale dei candidati che, considerando il tipo di tematiche trattate, è comunque un buon risultato anche se molta strada deve essere ancora fatta per far conoscere alle giovani che si avvicinano all’università le potenzialità di alcuni indirizzi di studio. Proprio questo è uno degli obiettivi del gruppo WIE di IEEE e dell’evento WIE a RTSI2019 (http://rtsi2019.ieeesezioneitalia.it/RTSI_WIE_Italy_event2019_v4.pdf).“ (dichiarazione del Presidente di WIE –AG Italy)

“Il premio è nato per potenziare i servizi per l’industria e per aumentare i programmi di mutuo interesse. Dopo il grande successo della prima edizione si è deciso di riproporre di nuovo questa importante iniziativa che nella sua seconda edizione ha avuto ancora più successo per numero di partecipazioni e un’ottima qualità dei lavori presentati. Questo risultato ci motiva a proseguire con una terza edizione del premio. E’ un piacere concludere con i complimenti dovuti ai quattro vincitori che possono ritenersi veramente orgogliosi del risultato raggiunto in questa competizione ad altissimo livello. (dichiarazione del Presidente di IEEE Sezione Italia).

I premiati per la categoria tesi magistrale sono:

  • Daniele Ramirez con Mattia Tabaglio (Politecnico di Milano): “Design of an Active Gravity Compensation System for Upper Limb Exoskeletons”
  • Marina Petrelli (Politecnico di Milano): “Robust optimization for the unit commitment of isolated RES-based microgrid in developing countries” – special WIE award

I premiati per la categoria tesi di dottorato sono:

  • Davide Fioriti (Università di Pisa): “Mini-grids to foster rural electrification in developing countries. Optimal planning, design and operation”
  • Jane Frances Pajo (Università di Genova): “Enabling Scalable and Sustainable Softwarized 5G Environments” – special WIE award



Contenuti correlati

  • Comau e il Politecnico di Bari collaborano per lo sviluppo di progetti innovativi

    Comau e il Politecnico di Bari rinnovano il loro impegno nel percorso di collaborazione quinquennale, siglato lo scorso anno, che ha permesso l’avvio del laboratorio pubblico-privato ‘Cognitive Diagnostics, mirato allo sviluppo di soluzioni innovative nel campo della...

  • ‘Innovations’ in arancione: tante novità da B&R

    Un nuovo logo, più snello, dove l’arancione lascia spazio al bianco; una maggiore presenza agli eventi di settore, a cominciare dalla prossima SPS Italia, dove lo stand B&R sarà ben visibile nel District 4.0, per parlare di...

  • Sistema sanitario, ecco la rivoluzione guidata dai dati

    L’utilizzo di dati sanitari ha un potenziale enorme per modificare profondamente il sistema medico e renderlo più sostenibile e accessibile. Lo stiamo già vedendo: dati accurati e aggiornati, resi costantemente disponibili e presenti là dove servono per...

  • È SaaS il futuro della digitalizzazione?

    Il prossimo passo verso il futuro è la trasformazione digitale e l’utilizzo della connessione delle tecnologie cloud per convertire le complessità in vantaggio competitivo Leggi l’articolo

  • Transizione energetica e digitalizzazione

    Crisi energetica e nuovi investimenti sulle reti Leggi l’articolo

  • Meno atomi, più bit

    Un convegno organizzato da Anie Automazione ha fatto luce sul tema della servitizzazione: la digitalizzazione porta all’introduzione di nuovi modelli di business anche nel settore dell’automazione, dove il valore di un prodotto è sempre meno legato alla...

  • I 75 anni di Lenze, verso il futuro dell’automazione

    Lenze compie 75 anni e, forte dell’esperienza costruita nella sua lunga storia e delle forti competenze IT, punta per il futuro a proporsi sempre più come partner per l’automazione dei clienti, investendo e collaborando con loro allo...

  • Cybersecurity da 4.0 a 5.0

    La protezione di impianti e macchine nell’industria come nelle utility costituisce un ‘must’ per garantire il successo dei processi di digitalizzazione in ottica 4.0 e, in un futuro ormai prossimo, 5.0 Leggi l’articolo

  • L’uomo fa la differenza

    Mi è capitato sul finire del 2022 di partecipare al ‘B2Best Award’, evento organizzato da Anes (Associazione Nazionale Editoria di Settore) durante il quale sono stati conferiti dei premi ad aziende e start-up operanti nell’universo B2B, distintesi...

  • Due docenti dell’Università di Pisa ricevono il riconoscimento Meta Research Gift

    Importante riconoscimento per il Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa grazie al lavoro di ricerca condotto dai professori Roberto Bruni e Roberta Gori, che hanno ricevuto un Meta Research Gift per l’articolo “A Logic for Locally Complete...

Scopri le novità scelte per te x