A FIMI 2018 le tante opportunità per le aziende italiane in Cina

Pubblicato il 12 dicembre 2018

Si è da poco svolto a Milano, al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, il Forum Internazionalizzazione del Made in Italy, in breve FIMI, giunto in questo 2018 alla sua settima edizione. Organizzato da Messe Frankfurt Italia in collaborazione con Elle Decor Italia e Fondazione Italia Cina, l’evento ha visto il coinvolgimento di svariate associazioni, ovvero Anima, Assil e Milano Unica.

Sul palco si sono avvicendati esponenti di noti marchi del made in Italy, da Bugatti a Beghelli, che hanno condiviso la loro esperienza in Cina, Paese dalle enormi potenzialità dove è però complesso entrare, anche a causa della lontananza socio-culturale. Come ha infatti sottolineato Francesco Boggio Ferraris, Direttore Scuola di Formazione Permanente della Fondazione Italia Cina, gli usi e i costumi di questo ‘Gigante asiatico’ dell’economia si stanno velocemente evolvendo, in un contesto di estrema digitalizzazione. Dal punto di vista del mercato si è passati in pochi anni dal non avere nulla da acquistare, al comprare tutto con l’e-commerce tramite social e app, conseguenza della rapida evoluzione tecnologica del Paese. Per le aziende è dunque essere ‘esserci’, ed essere ‘sul posto’ oltre che sui social cinesi, per poter rinnovare i contatti e tenere i rapporti con clienti e partner. In questo contesto, sapere come comportarsi, conoscere la lingua e la sensibilità culturale del Paese è molto importante per non incappare in errori grossolani quanto costosi, come è accaduto anche recentemente a famosi brand europei…

Oltretutto oggi è qualità la parola chiave della Cina, qualità e buon gusto che spesso i cinesi identificano con il ‘made in Italy’: un’occasione ‘ghiotta’ che le imprese italiane non possono lasciarsi sfuggire.

In apertura di convegno Filippo Fasulo, coordinatore scientifico CeSIF (Centro Studi per l’Impresa) della Fondazione Italia Cina, ha illustrato il piano ‘Made in China 2025′, progetto recentemente annunciato dal presidente cinese Xi Jinping, che intende trasformare il Paese e da fabbrica del mondo a basso costo per i Paesi sviluppati renderlo il mercato di consumo per eccellenza della crescente classe medio-alta cinese, sede dell’industria del futuro. Pechino punta in sostanza a diventare leader economico globale entro la metà del secolo.

Il mercato cinese, del resto, non solo è in forte crescita, ma anche unico nel suo genere per potenziale e dimensioni: le aziende, italiane e non, non possono ignorarlo, anzi esso deve diventare uno dei loro principali mercati di sbocco. Per questo occorre che si attrezzino da subito con progetti di lungo respiro, trovando partner cinesi validi che possano aiutarli nello sviluppo di adeguate strategie di business  e sviluppando gli strumenti necessari da utilizzare per conquistare i nuovi consumatori asiatici.

“Il grande balzo verso la qualità compiuto oggi dalla Cina non è frutto di un improvviso amore per la nostra cultura e i nostri prodotti” ha sintetizzato Giacomo Moletto, CEO Hearst Italia e Western Europe. “È una tendenza verso il bello da sempre esistita nel Paese del Dragone e che ora si esprimere in un maggior potere di acquisto”: saper cogliere le opportunità che qui si aprono per le imprese italiane, può davvero fare la differenza per il futuro.



Contenuti correlati

  • SPS Italia 2022, buona la decima!

    Voglia di incontrarsi, di ritrovare quell’aria di ‘casa’ che mancava ormai da ben due anni, da quel 2020 in cui la pandemia ha bloccato manifestazioni ed eventi in presenza. Questo il ‘mood’ della – oserei dire, finalmente!...

  • L’automazione torna in Fiera

    Dal 24 al 26 maggio prossimi a Fiere di Parma si svolgerà in presenza SPS Italia; con oltre il 90% di riconferme dall’ultima edizione e con un incremento dell’11% di espositori presenti per la prima volta. Tra...

  • Machine Vision e Deep Learning

    Tecniche sempre più avanzate di Intelligenza Artificiale (AI), in particolare di Machine Learning e più ancora di Deep Learning, aumentano enormemente le potenzialità dei sistemi di visione automatica. I vantaggi delle reti neurali convoluzionali e l’ampliamento dei...

  • Media Contactless, la start-up svizzera che punta all’Italia

    Questo mese la start-up che vogliamo portare alla luce di utenti, investitori e mondo del mercato si chiama Media Contactless e pur essendo di matrice svizzera sta investendo nel nostro Paese e punta al mercato e alla...

  • Automazione Avanzata

    “Produttività, efficienza e flessibilità: il ruolo dell’automazione avanzata a supporto della competitività della manifattura italiana” è il titolo della tavola rotonda in programma il 3 marzo nella sede di MADE Competence Center, a Milano. L’evento è la...

  • Progettare l’industria smart del futuro

    Anche quest’anno Forum Meccatronica si è rivelato come un importante momento di confronto tra gli attori della filiera dell’automazione industriale: l’incontro tra fornitori di prodotti meccatronici e costruttori di macchine, integratori di sistemi e utilizzatori finali ha...

  • Vantaggi operativi ed economici

    Tutti i dati generati dalle macchine, i parametri relativi alle utenze, le informazioni sulle condizioni ambientali e molto altro ancora riuniti sotto il supervisory control di un’unica piattaforma. È quanto ha fatto Freudenberg nel suo stabilimento piemontese...

  • Software industriale: una tavola rotonda ha fatto il punto sul mercato

    Il software industriale ha un ruolo primario nella transizione digitale e rappresenta l’elemento essenziale nel processo innovativo dell’industria. E proprio di software si è voluto parlare durante la recente tavola rotonda, intitolata “PNRR, digitalizzazione, sostenibilità. Pronti, partenza, via!”,...

  • Clima positivo al Forum Meccatronica

    Un’ampia partecipazione di pubblico, con oltre 340 intervenuti, ha caratterizzato il ritorno in presenza di Forum Meccatronica, l’appuntamento ideato dal Gruppo Meccatronica di Anie Automazione e realizzato in collaborazione con Messe Frankfurt Italia, svoltosi lo scorso 14 ottobre a...

  • Forum Meccatronica 2021: le interviste ESCLUSIVE ai protagonisti

    È in programma a Fiere di Parma il 14 ottobre, in presenza, l’ottava edizione di Forum Meccatronica riunirà i più importanti fornitori di soluzioni meccatroniche che operano sul mercato italiano. Verranno approfonditi, anche attraverso esperienze concrete di integrazione meccatronica, differenti...

Scopri le novità scelte per te x