Advantech arriva il modulo Smarc 2.1 Rom-5620 con processore NXP i.MX 8X

Pubblicato il 8 giugno 2020

Advantech, tra i leader nei computer embedded, presenta il modulo ROM-5620 Smarc 2.1, primo modello Arm Cortex-A35 basato sul processore NXP i.MX8X. Il modulo ROM-5620 è contraddistinto da bassissimi consumi e da un ampio intervallo di temperature di esercizio, risultando così ideale per apparecchiature di automazione e interfacce uomo-macchina (HMI). ROM-5620 utilizza un SoC automotive-grade e componenti industrial che garantiscono lunga durata e temperature di esercizio da -40°C a +85°C. I servizi software AIM-Linux e WISE-DeviceOn, forniti con ROM-5620, offrono supporto a lungo termine; app industrial-focused e SDK add-on nel Linux BSP riducono il time-to-market. Due controller GbE Ethernet, due interfacce CAN bus, la possibilità di configurare via software display con doppio canale LVDS o MIPI-DSI e un’ampia gamma di interfacce I/O come PCIe 3.0, USB 3.0 e 4-Lane MIPI-CSI2 sono comprese nella dotazione standard del Computer-On-Module ROM-5620 Smarc 2.0.

Consumi bassissimi grazie all’alta efficienza

Il nuovo modulo si caratterizza per l’elevata efficienza praticamente in tutte le applicazioni di controllo industriale, offrendo prestazioni superiori del 40% e consumi energetici più bassi del 10% rispetto alla piattaforma Cortex-A7. ROM-5620 utilizza il SoC i.MX 8X di NXP, con processore ad alta efficienza energetica Cortex-A35 da 2 a 4 core, ideale per applicazioni di automazione di fascia media e settore industriale, un core Cortex-M4F per elaborazione in tempo reale e un DSP Tensilica Hi-Fi 4 per l’esecuzione efficiente del codec audio e voce. Per quanto riguarda le prestazioni grafiche, la GPU Vivante GC7000 Lite offre decoder 4K H.265 e gestione di due display 1080P60.

Opzioni di espansione I/O per l’automazione e il controllo

Conformemente allo standard Smarc 2.0, ROM-5620 utilizza 2GB di memoria LPDDR4 a banda larga, 16GB di eMMC e due controller GbE LAN. Fornisce inoltre una soluzione di visualizzazione flessibile per LVDS a doppio canale o MIPI-DSI a 2×4 canali mediante configurazione software. Le opzioni di espansione I/O comprendono USB3.0, due USB2.0, PCIe3.0, SDIO e tre UART per connettività wireless. Queste opzioni, insieme a un’interfaccia MIPI-CSI2 a 4 canali, quattro interfacce I2C, due SPI, due CAN bus e 12 GPIO, coprono tutti i requisiti essenziali per le applicazioni di controllo automatizzato in condizioni gravose.

Valore aggiunto con AIM-Linux + WISE-DeviceOn per il controllo e la gestione a distanza dei dispositivi

Advantech supporta un’infrastruttura Allied, Industrial and Modular (AIM) per applicazioni Linux che contribuisce ad accelerare lo sviluppo di software con un supporto flessibile a lungo termine. I servizi AIM-Linux offrono piattaforme OS embedded verificate e app e SDK per il mondo industriale, con cui gli utenti possono facilmente selezionare gli strumenti software embedded necessari per focalizzarsi sullo sviluppo di software applicativo. ROM-5620 è infine dotato di WISE-DeviceOn per l’onboarding sicuro e automatizzato dei dispositivi, il monitoraggio a distanza e gli aggiornamenti software Over-The-Air.

 



Contenuti correlati

  • Il sistema modulare bus di campo Cube67

    Cube67 di Murrelektronik è un componente all’avanguardia che rappresenta un sistema bus di campo dal design modulare adatto alle installazioni decentralizzate. La sua elevata flessibilità facilita lo sviluppo di soluzioni perfette per ogni applicazione con grado di...

  • Come la robotica collaborativa supporta il percorso verso un’industria 5.0

    Dal suo avvento, la robotica collaborativa è stata in grado di ridisegnare i paradigmi di produzione in numerosi settori, incrementando in modo costante automazione, flessibilità e interconnessione. Finora queste applicazioni sono state utilizzate principalmente in ambito industriale...

  • Al via i test drive di Yaskawa

    Oltre 100 anni di esperienza nel campo dei motori elettrici hanno portato Yaskawa a sviluppare prodotti che combinano perfettamente la superiorità tecnica con la praticità. Le soluzioni Yaskawa sono semplici da configurare e non richiedono modifiche alla...

  • Controller e PC in un unico dispositivo

    B&R equipaggia il proprio PC per veicoli industriali con il software B&R Hypervisor. Ciò gli permette di funzionare contemporaneamente sia come controller ad alte prestazioni sia come PC Windows o Linux, consentendo l’implementazione di applicazioni di automazione avanzata...

  • Taiwan Smart Machinery ha presentato le ultime soluzioni intelligenti a EMO Milano 2021

    Taiwan, classificata come la nona nazione manifatturiera a livello mondiale, è uno dei principali produttori nel settore delle macchine utensili con circa 1.950 aziende situate sull’isola che impiegano oltre 43.000 persone. Anche se la pandemia di Covid-19...

  • Come la trasformazione digitale riduce i costi

    Di tutti i settori colpiti dagli eventi dell’ultimo anno, pochi hanno dovuto affrontare gli effetti a catena che hanno colpito il settore Oil & Gas. Mentre il mondo si riprende lentamente dal lockdown di massa, il settore...

  • Vedrai e Motive insieme per portare la manutenzione predittiva alle PMI: nasce Fermai

    Portare l’AI e le soluzioni di manutenzione predittiva nel settore manifatturiero italiano: con questo obiettivo nasce Fermai, la nuova società fondata da Vedrai, il gruppo guidato dal 26enne Michele Grazioli e specializzato nello sviluppo di piattaforme basate su Intelligenza...

  • Dietro le quinte dell’e-commerce

    Oggi è naturale acquistare beni e servizi online e aspettarsi di riceverli in brevissimo tempo. Una volta non era così. Come sarà in futuro? Leggi l’articolo

  • Da Turck Banner nuove barriere fotoelettriche di misura con IO-Link 1.1

    Turck Banner Italia presenta le nuove barriere fotoelettriche di misura della serie EZ-Array, dotate di IO-Link 1.1. I nuovi dispositivi, equipaggiati con ricevitore IO-Link con opzioni dei dati di processo ampliate, offrono esteso accesso ad informazioni aggiuntive. La comunicazione...

  • Webinar Rollon il 27 ottobre: incrementare la produttività del robot con un settimo asse

    L’integrazione di un settimo asse con un robot antropomorfo permette di acquisire un grado di libertà extra, rispetto ai tradizionali sei del robot stesso. Si tratta di un’opzione utilizzata con successo in diverse applicazioni nell’ambito del packaging,...

Scopri le novità scelte per te x