Trend Micro Deep Security: sicurezza e visibilità continua anche nel nuovo VMware Cloud on AWS

Pubblicato il 5 settembre 2017

La soluzione per la sicurezza server Trend Micro Deep Security è disponibile per i clienti VMware Cloud on AWS. Ne dà notizia la società Trend Micro.

VMware Cloud on AWS porta il Software-Defined Data Center (SDDC) di VMware nel cloud AWS consentendo ai clienti di eseguire applicazioni in ambienti di cloud privato e pubblico. Trend Micro Deep Security rende possibile una sicurezza e una visibilità continua per tutti i carichi di lavoro all’interno del Software-Defined Data Center (SDDC), sia on-premise sia nel nuovo VMware Cloud on AWS.

Le organizzazioni che intraprendono progetti di cloud transformation devono affrontare una serie di sfide operative e normative. Trend Micro abilita il consolidamento degli strumenti di sicurezza e una compliance continua, attraverso un singolo prodotto di sicurezza che assicura la protezione dei carichi di lavoro nel cloud, inclusi gli ambienti fisici, virtuali, cloud e i container. Sfruttando tecniche multiple di sicurezza e l’integrazione con VMware e AWS, i carichi di lavoro possono essere messi in sicurezza automaticamente. Questo include la scansione delle vulnerabilità e l’applicazione di policy per contrastare attacchi come WannaCry ed Erebus. Attraverso un approccio che mette in sicurezza tutti gli ambienti in maniera consistente, i costi operativi possono essere ridotti e allo stesso tempo si può beneficiare dei vantaggi economici del cloud.

“Trend Micro ha una lunga storia di innovazione insieme a VMware e AWS e questo ci rende perfetti per proteggere i data center e i carichi di lavoro delle aziende”, ha affermato Steve Quane, executive vice president of network defense and hybrid cloud security for Trend Micro. “Cerchiamo di offrire sempre una protezione esemplare per gli ambienti virtualizzati e cloud, ormai indispensabili per i clienti. Proteggiamo milioni di macchine virtuali e abbiamo messo in sicurezza oltre 2,5 miliardi di ore di lavoro nel cloud, per questo possiamo affermare di avere un’esperienza e una capacità senza pari nell’aiutare i nostri clienti nel momento in cui approfittano della nuova offerta VMware Cloud on AWS”.

“Soluzioni come Trend Micro Deep Security permettono ai responsabili IT di ridurre i costi, aumentare l’efficienza e creare una consistenza operativa negli ambienti cloud. Siamo molto contenti di poter lavorare con partner come Trend Micro, per migliorare le capacità native di VMware Cloud on AWS e dare ai nostri clienti la possibilità di scegliere delle soluzioni che portano ancora più valore al business”, ha affermato Mark Lohmeyer, vice president, products, Cloud Platforms Business Unit, VMware.



Contenuti correlati

  • L’industria italiana della sicurezza: innovazione e integrazione tecnologica guidano la crescita

    L’industria italiana fornitrice di tecnologie per la sicurezza e automazione edifici rappresentata in Anie Sicurezza – espressione a fine 2016 di un fatturato totale aggregato pari 2,3 miliardi di euro – costituisce un comparto di eccellenza all’interno del...

  • Non solo tecnologia: educare le persone alla cybersecurity

    Le aziende oggi investono in sistemi di cybersecurity, hanno dei programmi di education, degli standard e delle procedure che aiutano a mantenere le informazioni sicure. Spesso, però, si tende a dimenticare che la prima linea di difesa...

  • Bad Rabbit: nuova ondata ransomware in Europa

    Nelle scorse settimane un nuovo ransomware denominato Bad Rabbit ha colpito Russia, Ucraina, Turchia, Germania, Bulgaria, USA e Giappone. Russia e Ucraina hanno subito l’attacco maggiore, poiché l’infezione è partita da alcuni siti web di notizie russi...

  • Parte oggi Codemotion Milan 2017: Trend Micro presente!

    Trend Micro è presente a Codemotion Milan 2017, la più grande conferenza tecnica d’Europa rivolta a tutti i software developer, giunta alla quinta edizione. Si tratta della manifestazione dedicata al codice e alle idee innovative tecnologiche e...

  • Un approccio modulare alle funzioni di sicurezza

    Diversi accorgimenti hardware e software hanno reso ancora più efficaci i moduli di sicurezza configurabili proposti da Schneider Electric. I dispositivi della serie Preventa XPS MCM permettono di implementare le funzioni di sicurezza per macchinari in movimento...

  • Le minacce nel cyberspazio… – video

    Informazioni personali e Big Data sono il vero oro del nuovo millennio. Per questi motivi, gli attacchi si concentrano sempre più dove si concentra il denaro, con conseguenze a livello economico rilevanti. Ne parla l’avvocato Cristiano Cominotto.

  • Cyber-security, profili generali – video

    Cosa si può fare dal punto di vista legale nel caso in cui l’azienda venga ‘attaccata’ da un cyber-criminale? Come si attiva la Giustizia di fronte a un cyber-attacco? Quali sono le armi legali a disposizione della vittima?...

  • Italia nel mirino dei ransomware

    I ransomware continuano ad abbattersi sull’Italia, che risulta il settimo Paese nel mondo e il secondo in Europa più colpito da questo fenomeno. Questo il dato che emerge dal periodo di monitoraggio gennaio 2016 – giugno 2017...

  • Kaspersky Lab entra nel mercato EDR

    Kaspersky Lab ha lanciato una soluzione Endpoint Detection and Response (EDR) completa, che include avanzate capacità di incident mitigation, migliore visibilità degli endpoint, compatibilità con le tradizionali soluzioni di sicurezza endpoint e funzionalità investigative a disposizione di...

  • Collegamento a CIP Safety con Ixxat Safe T100

    Il modulo safety Ixxat Safe T100 di HMS supporta il protocollo CIP Safety secondo il CIP Volume 5 V2.14. Inizialmente disponibile per Profisafe, il nuovo Ixxat Safe T100/CS permette un’implementazione facile, basata su moduli di IO sicuri...

Scopri le novità scelte per te x