Xilinx: una piattaforma SoC completamente programmabile

 
Pubblicato il 10 ottobre 2016

I sistemi completi integrati su singolo componente, cioè i SoC (System-on-a-Chip), sono sempre più diffusi nel mondo dell’automazione. Per la loro versatilità e la loro crescente potenza di calcolo, i componenti SoC sono utilizzati nei controllori programmabili, nei sistemi di controllo assi e negli strumenti di misura e test. Per questo Xilinx ha recentemente proposto delle soluzioni ottimizzate nei costi dei suoi SoC della serie Zynq-7000.

 

I più recenti membri di questa famiglia di dispositivi SoC sono gli Zynq-7000S, basati su un singolo core di calcolo e pensati per offrire dei costi ancora più bassi. Questa mossa di Xilinx mira a fare in modo che questi dispositivi diventino ancora più pervasivi e diffusi, rendendoli convenienti anche per applicazioni economiche. Anche i nuovi SoC sono sistemi completamente programmabili che fanno in modo che sia il software a stabilire le funzioni che un dispositivo automatico è in grado di svolgere.

 

I dispositivi SoC della famiglia Zynq-7000 sono dotati di processore ARM (single core nell’ultima versione e dual-core nelle precedenti), che è accoppiato attraverso un bus veloce a delle logiche programmabili (FPGA) realizzate con processi da 28 nanometri. I nuovi FPGA sono matrici di circuiti programmabili composti da 6,6 milioni di celle logiche e, per quanto riguarda le capacità di comunicazione, i SoC dispongono anche di ricetrasmettitori integrati che possono gestire flussi di dati che vanno da 6,6Gb/s fino a 12,5Gb/s.

 

Uno solo di questi componenti SoC è in grado di supportare un’applicazione di visione artificiale molto complessa, grazie alla capacità di svolgere l’analisi dei segnali a livello hardware e non, come avviene di solito, a livello software. L’analisi del singolo pixel a livello hardware, effettuata contemporaneamente e in parallelo per tutta l’immagine, rende possibile un’esecuzione più veloce degli algoritmi necessari ad attuare delle strategie complesse di elaborazione dell’immagine.

 

I dispositivi della serie Zynq sono stati pensati proprio per dare origine ad oggetti totalmente programmabili, completamente definibili attraverso il software, capaci di riunire elevate capacità di calcolo in rapporto alle dimensioni e alla potenza richiesta, con ampie possibilità di comunicazione e facilmente modificabili. Inoltre, anche la nuova generazione di dispositivi cost effective di Xilinx è in grado di incorporare delle evolute funzioni di sicurezza e può utilizzare delle capacità integrate di cyber-difesa.

 

Per l’industria dell’automazione, la disponibilità di questi componenti permetterà di realizzare in maniera più semplice ed efficace le applicazioni di raccolta ed elaborazione dei dati provenienti dai sensori e di manutenzione predittiva. L’elevata velocità di elaborazione, utile per il real-time e le applicazioni che richiedono un forte determinismo, permetterà migliorare il controllo motori e potrebbe dimostrarsi un ausilio particolarmente utile in applicazioni innovative come, per esempio, quelle dei robot collaborativi.

 

Infine, è da segnalare anche l’introduzione da parte di Xilinx della famiglia di FPGA Spartan-7, che è realizzata in tecnologia da 28 nm e con un package da 8×8 mm. Gli Spartan-7 sono pensati come soluzione di connettività conveniente e compatta per interfacce di tipo sia tradizionale, sia innovativo, in applicazioni che prevedano la raccolta, l’elaborazione e la ‘fusione’ dei dati provenienti dai sensori.

Jacopo Di Blasio



Contenuti correlati

  • Sensore ambientale multifunzione Omron per sistemi IoT

    Omron Electronic Components Europe ha rilasciato un sensore ambientale multifunzione che consente ai progettisti di monitorare sette parametri utilizzando un unico modulo estremamente semplice da integrare. Progettato appositamente per i sistemi IoT autonomi, il nuovo sensore Omron...

  • Arrow Electronics sigla un accordo globale sull’IoT con Bosch Sensortec

    Arrow Electronics ha siglato un accordo globale di distribuzione per la fornitura dei prodotti Bosch Sensortec. Bosch è un fornitore di sensori MEMS (MicroElectroMechanical Systems) a livello mondiale. Dopo le prime applicazioni sviluppate per il settore automotive...

  • Baumer espande il portafoglio sensori con la famiglia FlexFlow

    Baumer ha espanso il suo portafoglio di sensori per il processo con la sua famiglia di sensori di flusso e temperatura FlexFlow. Basata sul principio di misura calorimetrico, la famiglia FlexFlow può monitorare sia la velocità di...

  • Sensori Omron compatibili con IO-Link

    La nuova gamma di sensori compatibili con IO-Link Omron comprende fotosensori through-beam, retroriflettenti e a riflessione diffusa, sensori di tacche a colori, sensori di prossimità standard e resistenti agli schizzi. Tutte le tipologie sono disponibili con connettori...

  • Un nuovo centro TE Connectivity per motori e mercati specifici

    TE Connectivity (TE), dopo l’acquisizione nel settembre 2016 del gruppo Intercontec, ha costituito un centro di eccellenza globale per la connettività nei motori. In questo centro, la società proseguirà nello sviluppo di nuovi prodotti e nel miglioramento...

  • OptoForce agevola il senso del tatto ai robot nelle industrie

    OptoForce presenta quattro nuovi moduli applicativi per i suoi sensori di forza/coppia multiassiali che consentono ad aziende che operano nell’industria, nel settore degli imballaggi, dei dispositivi elettronici e medicali di introdurre il senso del tatto nei propri...

  • SAVE 2017, soluzioni Industry 4.0 per processo e manufacturing

    Il 18 e 19 ottobre a Veronafiere è in programma l’undicesima edizione di SAVE, Mostra convegno dedicata alle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori, l’appuntamento verticale più atteso del settore.Dopo gli ottimi risultati del 2016,...

  • Accordo Arrow Electronics – Libelium per l’offerta IoT

    Arrow Electronics e Libelium hanno firmato un accordo globale di distribuzione, che estende il portafoglio IoT di Arrow con l’aggiunta della tecnologia wireless e i sensori di Libelium, per soluzioni IoT off-the-shelf che richiedono un minimo sforzo...

  • Una questione di frequenza

    I sensori radar ad alta frequenza rappresentano un vero e proprio balzo in avanti nella tecnica di misura di livello. I sensori a 80 GHz hanno un’antenna piccola grazie alla focalizzazione amplificata e presentano molti vantaggi. Il...

  • Schneider Electric a SPS

    Schneider Electric sarà uno dei principali protagonisti dell’edizione 2017 di SPS IPC Drives Italia, in programma alla Fiera di Parma dal 23 al 25 maggio. L’azienda avrà una presenza molto ampia, con uno stand nel cuore della fiera...

Scopri le novità scelte per te x