Weidmüller presenta Klippon Connect. Guarda il video

Con la serie Klippon Connect, Weidmüller propone una innovativa soluzione di connettività per la progettazione, installazione e funzionamento del quadro elettrico

Pubblicato il 21 ottobre 2016

Massima efficienza in tutte le fasi, dalla progettazione, all’installazione fino al funzionamento: con la serie Klippon Connect, Weidmüller propone un’innovativa gamma di morsettiere completa dei relativi servizi di supporto, studiati per offrire numerosi vantaggi.

I quadri elettrici sono l’elemento chiave di numerose applicazioni; trasmettono segnali, controllano dati e distribuiscono energia, a volte in condizioni difficili. Vibrazioni, polvere, alte e basse temperature sono solo alcuni dei fattori che agiscono sul sistema nella quotidianità. Oltre ad essere resistenti, i quadri devono essere progettati sulla base dell’industria in cui saranno adoperati. Tutte le fasi coinvolte nel processo di costruzione sono importanti per aumentare l’efficienza a lungo termine. In qualità di partner in Industrial Connectivity, Weidmüller considera la costruzione del quadro un processo integrato dalla progettazione, all’installazione fino al funzionamento. Il risultato sono prodotti e soluzioni di supporto che offrono valore aggiunto in tutte le fasi. Klippon Connect, la nuova gamma di morsettiere, rappresenta una ulteriore soluzione pionieristica proposta da Weidmüller nel campo della connettività industriale.

Progettazione

La fase della progettazione è decisiva per il successo e l’efficacia dell’intero processo produttivo. È quindi necessaria un’interazione intelligente dei dati digitali nei software di progettazione. In quest’ambito, il configuratore Weidmüller è un’interfaccia molto potente. Tutte le informazioni sui dati di prodotto per la progettazione digitale possono essere facilmente integrati nei software di progettazione e sono così disponibili per tutte le successive fasi. Tutto ciò rende la progettazione non solo molto più efficiente ma anche vantaggiosa. Insieme agli innovativi prodotti applicativi, l’utente può anche usufruire di vantaggi in termini di produttività: la connettività su misura di Weidmüller per le applicazioni ricorrenti nei quadri elettrici, fa risparmiare una notevole quantità di tempo nel corso della progettazione.

Installazione

Un cablaggio facile ed efficiente è l’elemento fondamentale dell’installazione. Le morsettiere universali Weidmüller con tecnologia PUSH IN permettono di accelerare sensibilmente i processi produttivi. Grazie alla semplicità d’uso e al design compatto, l’utente potrà beneficiare di brevi tempi di installazione e di conseguenza di una maggiore produttività. Modifiche e ricablaggi successivi sono realizzabili senza l’impiego di utensili speciali. Anche la sicurezza è di fondamentale importanza: l’innovativa tecnica ad innesto diretto a molla, assicura contatti resistenti alle vibrazioni e a tenuta di gas anche in applicazioni complesse. Con i nuovissimi prodotti applicativi Klippon Connect, la tecnologia Push In fornisce una maggiore flessibilità e minori tempi di cablaggio.

Funzionamento

La fase del funzionamento non comprende solo il trasporto del quadro ma include l’installazione, la messa in servizio, la manutenzione ed il successivo smaltimento.
Una marcatura conforme e professionale gioca un ruolo chiave in questo processo; rappresenta il presupposto fondamentale per un perfetto funzionamento ed una manutenzione efficiente degli impianti industriali. Con un sistema che include software, marcatori e stampanti, Weidmüller offre una gamma coordinata per garantire che i processi eseguiti durante questa fase siano veloci ed ottimali.

Weidmüller Configurator

Strumenti validi e di facile utilizzo sono importanti per rendere i processi di progettazione più semplici.
Il Weidmüller Configurator (WMC) è una soluzione software che permette di ottimizzare considerevolmente (fino al 75%) le tempistiche di selezione dei componenti, della progettazione e dell’ordinazione del materiale.

Vantaggi:
– Tutte le informazioni sui dati di prodotto per l’elaborazione digitale sono facilmente integrabili nei tradizionali strumenti di ingegneria
– Etichettatura sicura e semplice realizzata direttamente da programmi CAD e software
di Siglatura
– Sempre la giusta configurazione grazie alla funzione di filtro automatico
– Tutta la documentazione (disegni, schede tecniche dei componenti) è disponibile
in un clic

Weidmüller maxGUARD

gr_maxguard_ha_2_grey

Fa parte del portfolio Klippon Connect anche maxGuard, soluzione che permette per la prima volta di combinare opzionalmente i dispositivi elettronici di monitoraggio del carico e i morsetti di distribuzione del potenziale (prima installati separatamente), ottenendo una completa unità di controllo della corrente di distribuzione che include tutti i collegamenti necessari, risparmiando tempo d’installazione e spazio. I componenti maxGuard dispongono di una tensione nominale di 24 V e possono alimentare carichi fino a 40 A. Inoltre, maxGuard può essere personalizzato in linea con le esigenze del cliente. Le innumerevoli varianti di morsetti di distribuzione del potenziale e i componenti aggiuntivi rendono la soluzione flessibile in qualsiasi momento.

Caratteristiche e benefici:
– Lo spazio necessario nel quadro elettrico si riduce del 50% grazie alla combinazione straordinaria di monitoraggio elettronico del carico e morsettiere per ripartitori di potenziale, per una distribuzione completa della corrente di comando 24 Vc.c.
– Soluzioni personalizzate grazie alla vasta gamma di versioni a singolo canale e a più canali, così come a diversi morsetti per ripartitori di potenziale ed altri componenti aggiuntivi.
– Rilevatore di prova costante per semplici processi di controllo e prova durante il funzionamento.
– Speciali ripartitori di potenziale con leve sezionatrici, garantiscono una separazione galvanica estremamente semplice del circuito di carico a fini di prova e controllo.
– Monitoraggio elettronico del carico da 6 A in una custodia da 6,1 mm: il più sottile al mondo



Contenuti correlati

  • Gateway Modbus con configurazione automatica dell’instradamento

    Quando serve monitorare e controllare un gran numero di dispositivi Modbus, bisogna normalmente spendere molto tempo per la pianificazione della topologia di collegamento e la segmentazione della rete in vari sottogruppi di dispositivi. Ai tecnici viene anche richiesto...

  • Rilasciato l’OPC UA Companion Standard per Sercos

    OPC Foundation e Sercos International hanno reso noto che è disponibile la specifica di accompagnamento OPC UA per Sercos, che descrive la mappatura del modello dispositivo Sercos e dei profili dispositivo Sercos in OPC UA, in modo che le...

  • Powerlink diventa standard IEEE 61158

    IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) ha riconosciuto Powerlink quale standard internazionale fra quelli in linea con la IEEE 61158: si tratta dell’unico protocollo Industrial Ethernet ad avere ricevuto questo riconoscimento. IEEE ritiene i suoi standard relativi...

  • 5 minuti per rivivere SPS Italia 2017 in video

    Il ‘look&feel’ di SPS Italia 2017 in un video di 5 minuti: cosa abbiamo visto, chi abbiamo intervistato, quali le novità in mostra… per chi c’era e vuole rivivere l’evento; per chi non c’era e avrebbe voluto...

  • SourgeForge: 50.000 download per Powerlink

    Ad oggi lo stack openPowerlink è stato scaricato da SourceForge ben 50.000 volte, il che dimostra la popolarità che lo standard Powerlink sta conquistando: “OpenPowerlink è unico nell’ambito dell’automazione in quanto protocollo open source e questo si vede dal numero...

  • Francesca Selva di Messe Frankfurt Italia racconta le novità di SPS Italia 2017

    Qualche anticipazione della settima edizione di SPS Italia dalla voce di Francesca Selva, vice president marketing & events di Messe Frankfurt Italia, intervistata da Automazione Oggi di Fiera Milano Media.

  • Sercos International lancia il sito in cinese

    Sercos International, organizzazione che supporta e promuove il bus di automazione Sercos, ha lanciato il sito in cinese www.sercos.cn, per offrire informazioni dettagliate su questo bus di automazione, le sue funzionalità e i principi di base dell’architettura. Vengono...

  • Il wireless ‘a portata di mano’ a SPS Italia 2017

    EFA Automazione a SPS Italia presenta Anybus Wireless Bolt di HMS Industrial Networks, un access point wireless progettato per essere montato su una macchina o su un quadro elettrico, in grado di fornire un collegamento wireless tramite...

  • Il futuro di Profinet in un’intervista a Giorgio Santandrea di PI Italia

    Industria 4.0 vuole dire ‘digitalizzazione’, ovvero la possibilità di connettere fra loro apparati e sistemi perché si scambino informazioni utili al business. In questo contesto, le reti Industrial Ethernet, Profinet in primis, rappresentano l’asse portante di Industria...

  • Fanuc porta la Fabbrica 4.0 in fiera. La replica a SPS Italia 2017

    Fanuc ha mostra ai visitatori di MecSpe 2017 come si può concretizzare l’idea di Industria 4.0 realizzando al proprio stand un esempio in miniatura di fabbrica intelligente. I visitatori in fiera potevano scegliere al momento, navigando fra le opzioni...

Scopri le novità scelte per te x