La cancellazione dello spreco luminoso

Pubblicato il 19 dicembre 2017

Negli ultimi anni il mercato dello street lighting LED sta riscontrando una consolidata crescita e nuove importanti opportunità di business. In Europa l’energia per alimentare gli attuali 91 milioni di lampioni stradali rappresenta un costo superiore a 10 miliardi di euro e si traduce in oltre 40 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 all’anno. Il cammino per il completo relamping LED delle nostre strade è ancora lungo e potrebbe portare nei prossimi 10 anni risparmi energetici per oltre il 60%. Questa forte espansione del mercato introduce però anche una varietà di soluzioni tecnologiche differenti, che richiederanno nei prossimi anni il raggiungimento di nuove regolamentazioni e normative. La nostra soluzione tecnologica ha l’obiettivo di interagire nativamente con le crescenti infrastrutture tecnologiche IoT delle città, attraverso una piattaforma di gestione multipurpose WEB Scada cloud based QSP (Quarko Supervision Platform) e tramite dispositivi sempre interconnessi, grazie alle soluzioni eWON di HMS Industrial Networks per il controllo da remoto e per la gestione IIoT dei dati, offrendo ai nostri clienti leve tecnologiche e servizi operativi di efficientamento che mirano alla cancellazione dello spreco luminoso.

 

Intervista a Massimo Rebernig, Ceo e Founder di Rebernig Supervisioni, per parlare di “cancellazione dello spreco luminoso: infrastrutture tecnologiche IIoT per il controllo e gestione virtuosa della pubblica illuminazione”.

 

Intervista a Paolo Sartori, commercial and marketing director di HMS Industrial Networks, durante il Forum Telecontrollo per parlare di comunicazione industriale.



Contenuti correlati