Automation Fair 2017: la Connected Production nell’oil&gas

Pubblicato il 30 novembre 2017

Digitalizzazione e Industria 4.0 si concretizzano per Rockwell Automation nel concetto di Connected Enterprise, ovvero fabbrica interconnessa, dove i dati delle Operations fluiscono nei sistemi di un’architettura integrata in grado di ricavarne informazioni utili al miglioramento del business. Un esempio del valore aggiunto che le soluzioni di Rockwell Automation e dei suoi partner possono portare all’utente finale ci viene offerto dal mondo dell’oil&gas, come ci ha spiegato Simon McEntee, Emea Industry Leader, Oil&Gas, di Rockwell Automation, intervistato durante Automation Fair 2017.

“Siamo al booth della Connected Enterprise ad Automation Fair 2017. Vorrei parlarvi della Connected Production, nella versione per il mondo dell’oil&gas.

Quello che la Connected Production fa è ottimizzare gli asset sia a monte, nell’upstream, sia a valle, livello delle teste di pozzo, per ridurre i costi, consentire una produzione più efficiente e recuperare più petrolio dalle risorse esistenti. Questa tecnologia è rivoluzionaria perché assicura l’integrità dei dati e, inoltre, garantisce che le risorse possano essere utilizzare in modo assolutamente pro-attivo. Questo è un valore aggiunto, notevole, che le soluzioni di Rockwell Automation e dei partner offrono. Riteniamo di poter aggiungere significativo valore sia direttamente per gli utenti finali, sia in combinazione con i nostri partner, in particolare Schlumberger, che è uno dei principali fornitori del mondo oil&gas.

Uno dei punti principali che offriamo con la Connected Production riguarda il fatto che i nostri asset si auto-rilevano all’interno del sistema. In tal modo, quello che accade quando si attacca uno dei dispositivi alla testa di pozzo e lo si accende, è che automaticamente va a trovare una cloud, on premise oppure fornita da Rockwell Automation. Una volta che si è ‘auto-rilevato’,  il dispositivo dice ‘Ehi, sono nuovo, configurami’. Dopo averlo configurato, operazione che richiede al massimo 20 secondi, i dati cominciano a fluire automaticamente non solo nella Connected Production, ma anche nei sistemi dei partner, inclusi quelli di Schlumberger. Questo assicura la disponibilità di dati integri e contestualizzati; inoltre, elimina la necessità di procedure manuali, utilizzando sistemi integrati in un’architettura unica”.



Contenuti correlati

  • Cyber-security: un mostro dalle mille teste

    Una chiacchierata per capire quanto sia oggi indispensabile occuparsi di cyber-security a livello produttivo e come ‘domarne’ le mille teste Leggi l’articolo

  • Automation Fair 2017: la parola al cliente

    Le video interviste realizzate da Automazione Oggi in occasione di Automation Fair 2017 hanno qui come protagonisti alcune aziende italiane che sono intervenute all’evento. Tutti concordano nel valore della manifestazione per conoscere le ultime novità tecnologiche proposte da...

  • Automation Fair 2017: la Cyber Security

    In occasione di Automation Fair 2017 abbiamo intervistato Sherman Joshua, Connected Services Portfolio Manager di Rockwell Automation, sul tema della cyber security.  Parlando infatti di Connected Enterprise, Connected Production, Connected Services, non poteva mancare un focus particolare...

  • Automation Fair 2017: la due-giorni di Houston

    Una Houston ‘rinata’ dopo le devastazioni dell’uragano Harvey ha accolto i numerosi visitatori di Automation Fair 2017, la consueta due-giorni che Rockwell Automation organizza annualmente riunendo clienti, fornitori e partner per comunicare le proprio novità di prodotto,...

  • Automation Fair 2017: le novità all’Innovation Booth

    Durante Automation Fair 2017 abbiamo intervistato John Pritchard, Strategic Business Development Manager di Rockwell Automation, sulle novità presentate da Rockwell Automation all’Innovation Booth: come ogni anni qui vengono presentate infatti le tecnologie alle quali la multinazionale sta...

  • A Sew-Eurodrive il premio Class “The best Industry 4.0 in Italy”

    Sew-Eurodrive è stata premiata al convegno “Motore Italia: come far decollare le PMI”, organizzato da Class Editori presso la Borsa Italiana, Palazzo Mezzanotte, a Milano con il diploma “The best Industry 4.0 in Italy”. Giunta alla terza...

  • Automation Fair 2017: l’evento in video

    Eccoci a Houston, la ‘Space City’ texana, come amano definirla i turisti in quanto sede della Nasa, assurta tristemente agli onori della cronaca quest’estate, in quanto fra le zone più colpite dall’uragano Harvey. Proprio qui, già un...

  • Automation Fair 2017: il futuro è…. immaginazione

    Si è appena conclusa a Houston la 26ᵃ edizione di Automation Fair, evento globale che Rockwell Automation organizza annualmente negli Stati Uniti per fare il punto su tecnologia e ‘vision’, nuove ‘prospettive’, trend e innovazione di prodotto....

  • Gestione delle comunicazioni digitali nella fabbrica connessa con Softing

    Alla SPS IPC Drives 2017 (padiglione 7, stand 580) Softing si presenta come partner per lo sviluppo di soluzioni di automazione interconnessa. Con i suoi prodotti e le sue soluzioni, l’azienda colma il gap tecnologico tra il...

  • SPS Italia 2017: intervista a Fabrizio Scovenna di Rockwell Automation

    Fabrizio Scovenna, in qualità di country sales director di Rockwell Automation, Italian Region, presenta le novità che Rockwell Automation ha portato in fiera a Parma durante SPS Italia 2017.