Ucima a Pack Expo Chicago per supportare l’eccellenza tecnologica italiana

Pubblicato il 4 novembre 2016

L’Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il confezionamento e l’Imballaggio sarà presente a Pack Expo, il più importante appuntamento fieristico di settore in Nord America in programma a Chicago dal 6 al 9 novembre, con iniziative promozionali per il packaging made in Italy.

Grazie al supporto di ICE-Agenzia, Ucima sarà presente in fiera con tre stand di rappresentanza e una collettiva di 10 aziende italiane che si aggiungono alle circa settanta presenti in maniera autonoma. Oltre a fornire assistenza alle imprese espositrici italiane, Ucima provvederà a distribuire materiale promozionale e a fornire informazioni particolareggiate sulla manifestazione Ipack Ima, fiera italiana di riferimento per la clientela nordamericana.

Ucima e ICE-Agenzia hanno inoltre organizzato una serata di networking denominata Italian Evening @ Pack Expo tra aziende italiane, statunitensi, clientela nordamericana e stampa di settore. L’appuntamento, calendarizzato per il 7 novembre dalle ore 18,00 alle 21,00 presso Eataly, sarà anche l’occasione per presentare uno studio esclusivo realizzato da Euromonitor International per conto di Ucima e ICE-Agenzia su Perceptions & Opportunity: packaging & packaging machinery in the US. La ricerca è stata realizzata incrociando dati di mercato e interviste a circa 250 end users americani e analizza l’andamento presente e futuro dei settori clienti, le tipologie di packaging e le tecnologie, le propensioni d’acquisto e le percezioni delle aziende americane sui loro fabbisogni tecnologici.

Lo studio intende offrire alle imprese italiane strumenti di analisi oggettivi per una maggior penetrazione del mercato statunitense dove, da qui al 2020, il settore food è stimato in crescita del +4,2% (+ 185 miliardi di dollari), quello del beverage del +3,4%(+ 21 miliardi di dollari), personal care e farmaceutico rispettivamente +18% e +30%.

Tali crescite stimate stanno portando i produttori locali a considerare a breve nuovi investimenti tecnologici. Il 67% del campione intervistato intende infatti acquistare nuovi macchinari nel prossimo biennio, anche in considerazione del fatto che la maggioranza del parco macchine installato ha oltre 7 anni di vita.

Si aprono pertanto ottime opportunità per i costruttori di macchine italiani la cui tecnologia è particolarmente apprezzata dalla clientela nordamericana per l’elevato grado di personalizzazione e le innovative caratteristiche in termini di automazione, sostenibilità, manutenzione predittiva e robotica.



Contenuti correlati

  • Il neo Vice Presidente Federmeccanica Fabio Tarozzi: “Il mio impegno per i produttori emiliani di macchine”

    Nuovo prestigioso incarico in ambito confindustriale per il Past President di Acimac Fabio Tarozzi, che è stato di recente eletto Vice Presidente di Federmeccanica, la Federazione Sindacale dell’Industria Metalmeccanica Italiana che associa circa 16.000 imprese con 800.000 addetti. Tarozzi...

  • Elezioni in Acimac e Ucima

    L’Assemblea generale di Acimac (Associazione Costruttori Italiani Macchine e Attrezzature per Ceramica) ha eletto i membri del consiglio direttivo che affiancheranno il Presidente, Paolo Sassi, e i vice-presidenti, Emilio Benedetti, Paolo Lamberti e Maurizio Manzini, nella guida...

  • Coval: ecco la ventosa che manipola le confezioni in FlowPack

    Coval alza il sipario sulla ventosa Serie FPC come Flow Pack Cup adatta alla manipolazione delle confezioni in FlowPack. Rivoluzione tecnica per il mondo del packaging in costante sviluppo, l’imballaggio in FlowPack presenta un contatto alimentare diretto,...

  • Macchine packaging: il fatturato vola sopra i 6,6 miliardi di Euro

    Scoppia di salute l’industria italiana delle macchine per il confezionamento e l’imballaggio. Secondo i dati raccolti dal Centro Studi Ucima (l’associazione nazionale di Confindustria), a fine 2016 tutti i principali indicatori di settore sono risultati in netta...

  • Packaging: riprende la corsa delle tecnologie Made in Italy – Parte II

    I costruttori italiani di macchine automatiche per il settore del packaging rafforzano la loro leadership mondiale. Sentiamo le parole del presidente di Ucima e di alcune aziende protagoniste 398Panorama-II parte

  • Integrazione, fil rouge per industria farmaceutica 4.0

    L’evento “All you can Track and Trace – Esindustry 4.0” organizzato da Esisoftware, terza edizione e dedicato al settore farmaceutico, si è svolto il 3 maggio al prestigioso Hotel Relais Borgo Lanciano a Castelraimondo. L’evento nasce tre...

  • Osservatorio Ipack-Ima: nel primo semestre 2017 vince l’ottimismo

    Una filiera industriale in buona salute che genera un giro d’affari annuo superiore ai 44 miliardi di euro e con prospettive future che aprono a interessanti opportunità di business grazie anche ad una elevata propensione esportativa. É...

  • Macchine Packaging, il mercato italiano continua a crescere

    Dopo la crescita a doppia cifra registrata a fine 2016, è proseguito anche nei primi tre mesi dell’anno il buon andamento delle vendite dei costruttori italiani di macchine per il confezionamento e l’imballaggio sul mercato italiano. Secondo...

  • PTC Italia racconta l’eccellenza del made in Italy innovativo

    PTC Italia presenta Il Made in Italy con PTC – Storie di eccellenza Made in Italy, un progetto multimediale che si pone l’obiettivo di diffondere, attraverso una serie di referenze, case study e video raccolti in un...

  • Wenglor a Interpack 2017

    Dal 4 al 10 maggio prossimi, parte dello staff della filiale italiana di Wenglor si trasferirà a Dusseldorf per mettere le proprie competenze a disposizione dei visitatori di Interpack, la più importante manifestazione internazionale dedicata a tecnologie,...

Scopri le novità scelte per te x