Torna in Italia il workshop IO-Link con una formula rinnovata

Pubblicato il 11 luglio 2017

Dopo i successi a Kilometro Rosso (BG) e Piacenza Expo (PC), torna in Italia con un’unica tappa l’IO-Link User Workshop, la giornata congressuale volta, attraverso interventi teorici e pratici, a fornire tutte le risposte ai quesiti sulla tecnologia IO-Link. L’evento si terrà il prossimo 11 ottobre presso il Centro Congressi Lingotto di Torino.

Quest’anno presenterà una formula rinnovata: dopo una sessione plenaria introduttiva che vedrà una panoramica completa sulla tecnologia, seguirà la possibilità per gli ospiti di scegliere il workshop più adatto alle proprie esigenze. Vi saranno, infatti, due diverse sessioni di workshop: una orientata allo sviluppo della tecnologia, l’altra orientata ai vantaggi di utilizzo della tecnologia.

Nella parte dedicata allo sviluppo della tecnologia verrà illustrato passo dopo passo come configurare un sistema IO-Link e parametrizzare diversi IO-Link Device. Verrà, inoltre, spiegato come configurare un sistema IO-Link con relativa integrazione e programmazione del PLC e verrà reso evidente come sia facile, grazie ad IO-Link, sostituire un dispositivo con sistema in esercizio.

Nella sessione relativa ai vantaggi di utilizzo della tecnologia, invece, verrà illustrata la struttura di diagnostica per device e master IO-Link, verranno evidenziati i vantaggi derivanti dalla trasparenza dei dati rilevati da IO-Link e, infine, attraverso un’installazione dimostrativa verranno presentati i diversi percorsi dei flussi di dati e le possibili elaborazioni e valorizzazioni partendo dai requisiti di Industria 4.0.

Ad accompagnare la parte congressuale vi sarà un’area espositiva con costruttori leader di attuatori, sensori e sistemi di controllo che presenteranno la proprie soluzioni IO-Link interoperabili.

O-Link è la tecnologia IO standardizzata (IEC 61131-9) per comunicare con sensori e attuatori. La comunicazione punto a punto ad alte prestazioni è basata sul principio noto da tempo del collegamento a 3 conduttori per sensori e attuatori e non necessita di materiale di cablaggio con requisiti aggiuntivi. Non è un bus di campo, ma rappresenta l’evoluzione della tecnologia di collegamento comprovata finora utilizzata per sensori e attuatori. In qualità di tecnologia aperta per il livello inferiore dei dispositivi di campo, crea un valore aggiunto e permette a costruttori di macchine, integratori di sistemi e operatori di impianti di elaborare nuove soluzioni.
La partecipazione al workshop è gratuita, previa registrazione e fino ad esaurimento posti.
Per vedere l’agenda dell’evento, le aziende partner ed iscriversi: www.iolinkworkshop.it.



Contenuti correlati

  • Video intervista a Marco Pecchenini – Fanuc Italia

    Durante una open house presso la propria sede di Arese, alle porte di Milano, Fanuc Italia ha illustrato la propria idea di Industria 4.0, fatta di prodotti intelligenti, ma anche semplici e comodi da usare, perché occorre...

  • 3DExperience Marketplace, una piattaforma di commercio su cloud per l’industria

    Dassault Systèmes ha ufficializzato il lancio di 3DExperience Marketplace, il suo ecosistema online dove le aziende più innovative presenti sul mercato potranno collaborare e fare business con altre realtà industriali e fornitori di servizi. Il marketplace su...

  • Il futuro della manodopera tema chiave per l’industria a ISS Europe

    Temi chiave al SEMI Europe Industry Strategy Symposium (ISS Europe) 2018, che si terrà a Dublino dal 4 al 6 marzo, saranno l’istruzione Stem (Science, Technology, Engineering, Mathematics) e il serbatoio di talenti, entrambi di fondamentale importanza per...

  • Italtel e Rold insieme per sviluppare soluzioni per l’Industria 4.0

    Italtel, azienda multinazionale specializzata nella IT system integration, servizi gestiti, virtualizzazione di funzioni di rete (NFV) e nelle soluzioni per l’Internet delle cose, e Rold Elettrotecnica, azienda tra i leader nel settore della componentistica per elettrodomestici, hanno...

  • L’Industria 4.0 secondo Fanuc: l’uomo al centro di una produzione evoluta

    Durante l’Open House organizzata nella propria sede di Arese (Milano), Fanuc  ha mostrato al pubblico cosa intende per Industria 4.0: un modello produttivo che metta l’uomo al centro, con l’obiettivo di supportare le imprese ad approfittare del rinnovamento...

  • Partnership fra Eurotech e Alten Calsoft Labs in ambito IoT

    Eurotech ha stretto una partnership con Alten Calsoft Labs, azienda che si occupa di servizi di trasformazione digitale, consulenza tecnologica, IT aziendale e ingegneria di prodotto e che offre le migliori soluzioni in ambito IoT per segmenti verticali specifici....

  • BIT e Nord Drivesystems India firmano il MoU per dare opportunità agli studenti

    Il Bannari Amman Institute of Technology (BIT) ha sottoscritto un Memorandum of Understanding (MoU) con Nord Drivesystems India. I firmatari del MoU sono PL Muthusekkar, Direttore Generale di Nord India e A M Natarajan, Direttore Esecutivo del...

  • Ecco come ‘Industria 4.0’ migliora l’industria di processo

    L’industria di processo può cogliere pienamente i vantaggi derivanti dalle tecnologie dell’Industria 4.0, vista in una prima accezione più orientata verso l’industria manifatturiera. Il riferimento è un sistema di monitoraggio delle prestazioni di loop di controllo, sviluppato...

  • PLC e Pac nell’era dell’Industria 4.0

    La linea di confine tra i Pac e PLC è continuamente ridefinita in termini di connettività di rete, costi, software e tipi di impiego. Recentemente la diffusione dell’Internet of Things e dei paradigmi di Industria 4.0 ha...

  • Africa: la nuova frontiera da esplorare secondo i dati Anie

    L’industria delle tecnologie italiane continua a guardare alla internazionalizzazione come leva strategica di sviluppo e si affaccia all’Africa, area emergente dalle interessanti opportunità per le imprese italiane: è quanto emerso all’‘Open Day’ di Anie Confindustria, il tradizionale...

Scopri le novità scelte per te x