Termoregolatori Omron con intelligenza artificiale

Pubblicato il 10 maggio 2018

Dopo il lancio della serie E5_D, Omron continua ad ampliare la sua offerta di termoregolatori con l’introduzione della nuova serie NX-TC con intelligenza artificiale (IA). Progettati per applicazioni multicanale, questi regolatori intelligenti garantiscono un’installazione retroquadro più semplice.

Omron ha rilasciato i primi termoregolatori retroquadro, la serie E5ZN (2 loop con una larghezza di 22,5 mm), nel 2001. Seguiti nel 2006 dalla serie EJ1N (4 loop con una larghezza di 31 mm), che hanno ulteriormente migliorato le prestazioni di controllo e ridotto l’ingombro. I modelli più recenti, la serie NX-TC , sono una nuova generazione di dispositivi intelligenti pensati per offrire il perfetto controllo della temperatura senza l’intervento dell’uomo. D’ora in avanti infatti, tutte le modifiche tipicamente effettuate dagli esperti sul campo saranno automatizzate grazie all’Intelligenza Artificiale.

Con i termoregolatori standard, occorre molto tempo per definire le impostazioni PID di avvio iniziale, e può essere anche piuttosto complicato effettuare le giuste regolazioni se l’operatore non ha alle spalle anni di esperienza. Per questo motivo, Omron ha sviluppato la serie NX-TC con la “tecnologia di controllo adattativo“, che consente di rilevare automaticamente eventuali modifiche nel processo da controllare e adattare di conseguenza le costanti PID. Il risultato è un algoritmo PID perfettamente sintonizzato e un controllo della temperatura estremamente stabile.

In una macchina tradizionale di sigillatura, i sensori di temperatura sono spesso posizionati troppo lontani dalla barra di sigillatura, determinando una differenza tra la temperatura superficiale di sigillatura e la temperatura controllata. Tale differenza di temperatura e i conseguenti problemi di sigillatura aumentano proporzionalmente con la velocità di imballaggio e in correlazione con i materiali di imballaggio più sottili. La serie NX-TC consente di risolvere questo problema tramite: sensori di temperatura speciali con un rilevamento più veloce che ne consente il posizionamento più vicino alla superficie di sigillatura; algoritmi speciali, quali la regolazione automatica del filtro, pensati appositamente per eliminare le variazioni di temperatura. Il risultato è una migliore qualità di sigillatura.

Nelle macchine di stampaggio ad estrusione raffreddate ad acqua, l’aumento di velocità porta spesso a variazioni di temperatura dovute a diversi fattori quali la composizione dei materiali e l’acqua di raffreddamento. Per l’operatore, tali fattori richiedono numerose regolazioni delle valvole per rendere stabile la qualità. Tuttavia, è veramente difficile ottenere una produzione a elevata velocità mantenendo la qualità costante. Nella serie NX-TC la funzione di regolazione di uscita del raffreddamento ad acqua riduce al minimo le variazioni di temperatura e aumenta la produttività mantenendo elevata la qualità.



Contenuti correlati

  • Il futuro dell’automazione è nelle nostre mani

    Dal prototipo di braccio robotico del supermercato online Ocado, che va a prelevare dagli scaffali gli articoli difficilmente raggiungibili, fino agli elettrodomestici come FoldiMate, che ci aiutano nelle faccende domestiche, le tecnologie dell’automazione sono ormai una presenza...

  • IT4Fashion 2018, l’intelligenza artificiale entra nel mondo della moda

    Con oltre 600 partecipanti (300 dei quali esponenti del mondo della moda), 450 imprese rappresentate e 36 sponsor da 12 paesi, l’ottava edizione del Convegno Internazionale “IT4Fashion”, che ha avuto luogo a Firenze, ha confermato l’importanza della...

  • ServiceNow acquisisce Parlo

    Il System of Action Enterprise ServiceNow ha definito l’acquisizione di Parlo, azienda della Silicon Valley che offre una workforce solution basata su intelligenza artificiale e natural language understanding (NLU). La transazione sarà in contanti ed è prevista entro...

  • Trofeo Omron Smart Project 2018: una giornata per imparare

    Giunto quest’anno all’undicesima edizione, il Trofeo Smart Project, iniziativa che Omron porta avanti annualmente, patrocinata dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e aperta agli studenti del 4° e 5° anno di tutte le scuole secondarie...

  • Intelligenza artificiale vs lavoro: quanto si piacciono?

    Le grandi aziende vedono nell’Intelligenza Artificiale e nella Business Analysis una nuova via per far crescere il business. Ma il mercato del lavoro e delle risorse umane quanto è in grado di rispondere a tale esigenza? E l’offerta dei professionisti...

  • ABB e The Economist lanciano l’Automation Readiness Index

    Secondo un indice e un rapporto pubblicato oggi da ABB insieme a The Economist Intelligence Unit, Corea del Sud, Germania e Singapore sono le nazioni che si sono classificate ai primi posti a livello mondiale nella preparare...

  • A Roma premiati i vincitori del Trofeo Smart Project 2018 di Omron

    Giunto quest’anno alla sua 11ma edizione, il Trofeo Smart Project Omron nasce con l’obiettivo di avvicinare le scuole tecniche e professionali al mondo dell’automazione industriale, in accordo con le direttive ministeriali che promuovono gli interventi di valorizzazione...

  • Perché non bisogna temere l’intelligenza artificiale

    Virgin Money, un’istituzione finanziaria leader nel Regno Unito, aveva bisogno di trovare un modo per monitorare automaticamente le prestazioni del suo ecosistema digitale. Il team operativo era sommerso da problemi di performance irrisolvibili e come la maggior...

  • Tool di comparazione axélero

    A meno di un anno dal lancio di axel.ai, la piattaforma proprietaria di intelligenza artificiale di ispirazione quantistica in grado di apprendere concetti e di migliorare le proprie performance attraverso l’utilizzo, axélero presenta un tool di comparazione con...

  • Nella fabbrica del futuro c’è l’uomo al centro dell’attenzione

    Robot che si adattano alla loro controparte umana, occhiali per realtà aumentata che forniscono informazioni a chi li indossa, macchine apprendenti che si ottimizzano da sole: “La fabbrica del futuro è una fabbrica che pensa da sola,...

Scopri le novità scelte per te x