Riello UPS NextEnergy per applicazioni mission critical

Pubblicato il 6 novembre 2017

Riello UPS ha reso disponibile NextEnergy, una famiglia di UPS progettata per applicazioni “mission critical”. NextEnergy è un UPS trifase che utilizza una tecnologia a doppia conversione VFI SS 111 senza trasformatore, con convertitori a IGBT e controllo a tre livelli. Concepiti per soddisfare i requisiti di alimentazione del futuro, i NextEnergy offrono altissima efficienza energetica e un basso costo di esercizio; per esempio grazie al sistema ECS (Efficiency Control System) garantiscono i più elevati livelli di efficienza nei sistemi in parallelo anche a carichi parziali. Il fattore di potenza unitario e la semplicità di supervisione ne fanno la soluzione ideale per la continuità elettrica di qualsiasi applicazione IT.

Le tecnologie all’avanguardia e l’attenta selezione di componenti di alta qualità contribuiscono alle prestazioni “best in class” di NextEnergy, come il fattore di potenza unitario (kW=kVA), la capacità di alimentare carichi critici fino a 40° C senza declassamenti di potenza e carichi capacitivi e la straordinaria efficienza di sistema, fino al 97% in modalità di doppia conversione (online), con aumento fino al 99% nelle modalità Eco-Mode o Smart Active. Particolare attenzione è stata rivolta al sistema di raffreddamento per garantire bassi costi e lunga durata di esercizio: la gamma NextEnergy utilizza un sistema di raffreddamento a ventilazione forzata e implementa il controllo automatico della velocità per adeguarla costantemente al livello del carico applicato; ogni ventola è ridondata e monitorata per segnalare eventuali guasti.

“La gamma NextEnergy – dichiara Fabio Passuello, Amministratore Delegato di Riello UPS – è progettata con le più moderne tecnologie e non si limita a prevenire i disturbi di rete, ma fornisce un’alimentazione pulita, eliminando per esempio le armoniche generate dai carichi non lineari.

Inoltre – continua l’AD Fabio Passuello – grazie alla potenza massima in ingresso programmabile, i NextEnergy possono essere installati in sistemi con disponibilità di potenza d’ingresso limitata, quali generatori diesel o fonti di energia soggette a restrizioni contrattuali, ed erogare la potenza aggiuntiva richiesta mediante le batterie (Peak Shaving)”.

La gamma NextEnergy è in grado di funzionare con o senza connessione di neutro. Questa importante funzione riduce i costi di installazione del sistema di distribuzione e può essere applicata, per esempio, nei moderni data center o negli impianti che non prevedono l’utilizzo della linea del neutro.

L’ingombro ridotto dell’armadio e la piena accessibilità dal lato anteriore per tutte le attività di manutenzione garantiscono un utilizzo ottimale degli spazi. I NextEnergy prevedono di serie l’ingresso di cavi dall’alto o dal basso, eliminando la necessità di ricorrere a costosi e ingombranti armadi accessori, mentre la ventilazione avviene dal lato anteriore a quello superiore, in modo da permettere un’installazione contro il muro o back to back.

  • Parallelo distribuito o centralizzato, fino a 8 unità, per parallelo ridondante (N+1) o di potenza.
  • Hot System Expansion (HSE): permette anche l’inserimento di un nuovo UPS all’interno di un sistema esistente, senza la necessità di spegnere gli UPS già funzionanti o doverli commutare su bypass. Ciò garantisce la massima protezione del carico anche durante attività di manutenzione e ampliamento.
  • Efficiency Control System (ECS): è il sistema che ottimizza l’efficienza dell’impianto in parallelo, in funzione della potenza richiesta dal carico in quel momento. La ridondanza N+1 è comunque garantita, ma ogni UPS funzionante in parallelo opera nel modo più efficiente possibile per raggiungere un rendimento complessivo più elevato.

L’utente ha a disposizione diverse funzionalità di comunicazione sviluppate in modo specifico per l’IT Facility Manager e per i tecnici dell’assistenza. Il touch screen LCD a colori da 7”, gli slot di comunicazione, le schede a relè e specifici connettori di servizio semplificano l’impostazione, il controllo e il monitoraggio dell’UPS. Il sistema è facilmente integrabile in qualsiasi sistema di gestione degli edifici dell’infrastruttura del data center (DCIM – Data Center Infrastructure Management).



Contenuti correlati

  • Gli UPS Masterys di Socomec sono sempre più smart

    Il più recente sviluppo della continua innovazione Socomec combina la collaudata e comprovata tecnologia degli UPS Masterys con le tecnologie “smart” per offrire prestazioni ineguagliabili in termini di affidabilità e livello di servizio. Equipaggiato per le “Smart...

  • Calendario webinar e corsi Progea 2018

    Il primo webinar è previsto per il 7 febbraio e riguarda la connettività, l’efficienza energetica e produttiva, il 14 febbraio e il 14 marzo è previsto il corso base su Movicon.NExT e, a seguire il 10 aprile...

  • Siemens Italia e Prelios Integra insieme per l’efficienza energetica e la digitalizzazione degli edifici

    Siemens e Prelios Integra uniscono le forze: le due società inizieranno una collaborazione su progetti nell’ambito delle tecnologie digitali per gli edifici, puntando alla valorizzazione degli immobili attraverso il risparmio energetico e la building performance sustainability. L’8% dei...

  • Delta: soluzioni intelligenti a risparmio energetico

    Delta, azienda che opera a livello mondiale nelle soluzioni Power e di gestione termica, durante la fiera Sicurezza ha presentato il proprio ampio portafoglio di soluzioni intelligenti a risparmio energetico per supportare la creazione di edifici intelligenti, sicuri ed...

  • L’esperto gestione dell’energia e il ruolo di consulente energetico

    La certificazione in Esperto in Gestione dell’Energia dovrebbe rappresentare il miglior modo per garantire ai clienti finali le conoscenze, l’esperienza e la capacità necessarie per gestire l’uso dell’energia in modo efficiente Leggi l’articolo

  • Ridurre gli sprechi e progettare il comfort negli edifici

    Danfoss ha lanciato una campagna di sensibilizzazione sul tema dell’efficienza energetica degli edifici. Il controllo della temperatura negli impianti di riscaldamento, mediante l’impiego di valvole termostatiche, può produrre sensibili risparmi e contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici....

  • Ricarica delle batterie dei carrelli elevatori certificata White Leaf

    Toyota Material Handling Italia e Seaside presentano un’innovativa soluzione per la ricarica delle batterie dei carrelli elevatori a marchio Toyota e Cesab, garantendone e certificandone il risparmio energetico. La collaborazione ha previsto la certificazione, secondo il protocollo...

  • Risparmio energetico con i monitor integrati per interruttori e sensori Texas Instruments

    Texas Instruments ha presentato due dispositivi MSDI (Multi-Switch Detection Interface) che consumano fino al 98 percento in meno di energia del sistema rispetto a soluzioni discrete convenzionali. TIC12400 e TIC12400-Q1 sono i primi monitor per interruttori e...

  • Pompe multistadio e-MP Lowara: prestazioni superiori e risparmio energetico

    Lowara ha recentemente reso disponibili le pompe della serie e-MP, che si distinguono per l’attenzione posta alle prestazioni idrauliche ed il risparmio energetico. Si tratta di pompe multistadio completamente riprogettate per rispondere alle esigenze di risparmio energetico...

  • Mattei, software per ottimizzare l’utilizzo dell’aria compressa

    Mattei Intelligent Energy Management (M.I.E.M.) è un software che analizza i dati sul consumo energetico di una centrale di produzione di aria compressa con l’obiettivo di fotografare il profilo energetico completo dell’utilizzo dell’aria e dare precise indicazioni...

Scopri le novità scelte per te x