PMI, appuntamento con export e mercati esteri il 18 ottobre a Verona

Pubblicato il 13 ottobre 2017

Il Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri” si prepara alla tappa di Verona. L’appuntamento per scoprire le opportunità dell’export è per il 18 ottobre dalle 9 alle 17 nel Centro Congressi della Camera di Commercio di Verona in corso Porta Nuova n.96. L’iniziativa, promossa e sostenuta dal Ministero dello Sviluppo Economico e organizzato da ICE-Agenzia in collaborazione con Confindustria Verona, partner di tappa, vede insieme tutti i soggetti pubblici e privati del Sistema Italia a fianco delle imprese per vincere la sfida nei mercati mondiali ed individuare nuove opportunità di business. Sono già molte le aziende che si sono iscritte per partecipare all’appuntamento di Verona, sintomo di una vivacità imprenditoriale e di una apertura al confronto col mercato estero che è ben evidenziata anche dai numeri dell’export.

Nel secondo trimestre 2017, rispetto ai tre mesi precedenti, l’export risulta in crescita per le regioni nord-occidentali (+2,6%) e per l’Italia centrale (+1,8%) secondo i recenti dati pubblicati dall’Istat. Rispetto ai primi sei mesi del 2016, nel periodo gennaio-giugno 2017 si rilevano dinamiche di crescita dell’export intense e diffuse. Tra le regioni che forniscono il più ampio contributo positivo alla crescita tendenziale delle esportazioni nazionali si segnala il Veneto (+6,1%). A questi dati si aggiungono i primati di Verona, in particolare nel settore del vino e del marmo, cui si aggiunge un secondo posto nell’agroalimentare. Mercato principale di destinazione è ovviamente la Germania, sia per la fabbricazione di altre macchine di impiego generale che per l’industria delle bevande. I volumi di export in questi due comparti sono rispettivamente di 184 milioni di euro e 183 milioni di euro. Nella confezione di articoli di abbigliamento invece è la Spagna – con 81 milioni di euro – il partner principale della provincia di Verona, stando alle rilevazioni di Prometeia.

Obiettivo del Roadshow è quello di affiancare le aziende sui temi dell’internazionalizzazione, per sostenere quelle realtà che intendono aprirsi ai mercati esteri per individuare nuove opportunità di business. In questa maniera si punta ad aumentare il numero delle imprese che stabilmente esportano, andando a coinvolgere anche le PMI, visto che le aziende di dimensioni medio grandi hanno ormai quasi tutte unità commerciali o produttive insediate all’estero. Dall’altra parte allargare il numero delle imprese esportatrici serve a garantire continuità della domanda.

Il format prevede, dalle 9 alle 11, la presentazione dei dati dello scenario territoriale coi relatori di Prometeia, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, delle Agenzie pubbliche ICE, SACE e Simest che illustreranno gli strumenti e le strategie a sostegno delle imprese sui mercati globali. A seguire, dalle 11 alle 17, gli imprenditori potranno richiedere incontri individuali con i rappresentanti delle organizzazioni pubbliche e private presenti per approfondire le opportunità di internazionalizzazione ed elaborare una strategia di mercato personalizzata. Per parlare delle opportunità per le aziende interverranno a Verona in apertura di giornata Michele Bauli, Presidente Confindustria Verona e Giuseppe Riello, Presidente della Camera di Commercio di Verona. Subito dopo sarà la volta di Alessandra Lanza di Prometeia che traccerà lo scenario di contesto. A presentare gli strumenti nazionali di supporto all’internazionalizzazione ci saranno Chiara Franco, dell’Ufficio Internazionalizzazione delle Imprese del MAECI, Tiziana Vecchio dell’Ufficio Relazioni Internazionali, Direzione Generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi del Ministero dello Sviluppo Economico, Antonino Laspina, Direttore dell’Ufficio di Coordinamento Marketing ICE-Agenzia, Andrea Di Nicolantonio, Responsabile Trentino Alto Adige e Verona della SACE e Carlo De Simone, Responsabile Servizio Marketing Territoriale di SIMEST.



Contenuti correlati

  • Indecisione e poca programmazione: le microimprese italiane ‘soffrono’

    Di sondaggi sul mondo delle imprese ce ne sono tanti, ma raramente si è puntata l’attenzione sulle micro e piccole imprese, ossia quelle aziende con meno di 20 dipendenti, spesso a guida familiare, che costituiscono il 90%...

  • Industria 4.0? Le micro e piccole imprese italiane non ci credono…

    Il 56% delle micro e piccole imprese italiane non conosce o non crede nel Piano Industria 4.0 e il 15% pur conoscendo le opportunità che mette a disposizione non intende partecipare per impossibilità organizzative e tecniche. Sono alcuni...

  • Da Schneider Electric un gruppo di continuità per le PMI

    Schneider Electric ha reso disponibile per il mercato europeo il nuovo Easy UPS 3S, un gruppo di continuità con potenza da 10 a 40 kVA che offre specifiche elettriche robuste e un design compatto, oltre a essere...

  • PMI, check del posizionamento online con Yow

    Il nome è emblematico: Yow, acronimo di You On Web. È la nuova soluzione messa a punto da Radar, Digital Enabler Company con sede a Milano, per facilitare l’ingresso delle Pmi italiane nel mondo digitale, rendendolo quanto...

  • ‘Export 4.0’: fondo regionale per le aziende lombarde

    È stato messo a disposizione, nell’ambito del bando “Export 4.0”, un fondo regionale di cui potranno beneficiare le imprese lombarde che intendono sviluppare la propria posizione sui mercati esteri attraverso l’accesso a piattaforme e-commerce e la partecipazione...

  • Al via il Smart Connected Assembly Roadshow

    È partito ieri da Torino lo Smart Connected Assembly Roadshow. Per Atlas Copco è l’occasione per mostrare le sue più innovative soluzioni di assemblaggio sviluppate in partnership con i più grandi OEM. Un’occasione da non perdere per...

  • Africa: la nuova frontiera da esplorare secondo i dati Anie

    L’industria delle tecnologie italiane continua a guardare alla internazionalizzazione come leva strategica di sviluppo e si affaccia all’Africa, area emergente dalle interessanti opportunità per le imprese italiane: è quanto emerso all’‘Open Day’ di Anie Confindustria, il tradizionale...

  • Export: 150 imprenditori a confronto a Firenze nell’appuntamento col Roadshow ICE

    Il Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri” ha fatto tappa a Firenze, alla Fortezza da Basso. Oltre 150 imprenditori hanno preso parte all’appuntamento per scoprire le opportunità dell’export. “Quella di Firenze è stata la 53esima tappa...

  • Industria 4.0, Ansaldo Energia apre un bando per i progetti innovativi di startup e PMI

    Ansaldo Energia è stata selezionata dal Cluster Fabbrica Intelligente per conto del Ministero dello Sviluppo Economico come uno dei primi quattro “Lighthouse Plant”, completamente basato su tecnologie digitali nell’ambito del programma Impresa 4.0. Per realizzare questo obiettivo,...

  • Terni ospita il roadshow ICE

    Il prossimo 20 settembre sarà Terni a ospitare la tappa del roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri”: le istituzioni e le organizzazioni imprenditoriali tornano a incontrare le aziende per confrontarsi su...

Scopri le novità scelte per te x