Olimpiadi dell’Automazione 2017: vince la collaborazione

Sono 12 i vincitori delle Olimpiadi dell’Automazione 2017 - il concorso organizzato da Siemens SCE (Siemens Automation Cooperates with Education) con l’obiettivo di fornire a studenti e docenti degli istituti tecnici e professionali d’Italia, la possibilità di tradurre il proprio patrimonio di nozioni apprese sui banchi di scuola in esperienza professionale.

Pubblicato il 19 maggio 2017

Quest’anno, per la prima volta, sono due le scuole che si sono classificate prime nella categoria “Senior”, con il progetto “FDTrainer: Macchina per fisioterapia e riabilitazione motoria con motore brushless Siemens”: l’IIS Cattaneo-Dall’Aglio (indirizzo automazione) e l’IIS Nelson Mandela (indirizzo meccanico) di Castelnovo né Monti, in provincia di Reggio Emilia. Integrazione tra
sistemi e tecnologie complesse dal mondo dell’automazione e dal mondo della meccanica: è così che nasce la collaborazione delle due scuole nel progetto vincente. Gli stessi principi di collaborazione e di integrazione, necessari nell’evoluzione verso l’industria 4.0 e tangibili presso la sede della cerimonia di premiazione, il Centro Tecnologico Applicativo (TAC) Siemens di Piacenza, dove, come in una vera smart factory, si svolgono periodicamente anche corsi di formazione per docenti di scuole professionali e istituti tecnici.

Si è aggiudicato invece il primo posto nella categoria “Junior” l’IIS Cavour Marconi Pascal di Perugia, con il progetto “Stazione di foratura automatizzata con controllo di qualità in linea”. Il concorso, giunto all’ottava edizione, ha visto anche protagonisti progetti che, a prescindere dalle apparecchiature tecnologiche utilizzate, si sono distinti per alcune speciali caratteristiche. Il premio Innovazione per la soluzione più originale e innovativa è andato quest’anno al CFP Lepido Rocco di Motta di Livenza; il premio Sostenibilità Ambientale per la soluzione che ha tenuto maggiormente conto degli aspetti di sostenibilità ambientale è stato assegnato all’ITT Allievi Sangallo di Terni mentre i primi classificati della categoria “Senior” hanno ricevuto anche il premio Comunicazione, per il progetto meglio presentato, e il premio Diversity, per il lavoro che maggiormente si è ispirato ai principi della diversity.

In occasione del ventesimo compleanno di Logo! – il modulo logico programmabile di Siemens, studiato appositamente per le soluzioni di microautomazione – si è aggiunto quest’anno ai premi speciali anche il premio “20 anni Logo!” assegnato all’Ipsia Giacomo Ceconi di Udine, che si è contraddistinto con un progetto dedicato al controllo automatico di due pompe attraverso il PLC Logo!

 

La premiazione ha avuto luogo al Centro Tecnologico TAC di Siemens a Piacenza.



Contenuti correlati

  • Soluzioni 4.0 ready

    Il panorama industriale sta evolvendo rapidamente e l’automazione integrata dei processi produttivi rende sempre più indispensabili infrastrutture di rete performanti e sistemi di connessione veloci e affidabili, a garanzia della massima competitività. Il nostro Paese è il...

  • Video intervista a Marco Pecchenini – Fanuc Italia

    Durante una open house presso la propria sede di Arese, alle porte di Milano, Fanuc Italia ha illustrato la propria idea di Industria 4.0, fatta di prodotti intelligenti, ma anche semplici e comodi da usare, perché occorre...

  • 3DExperience Marketplace, una piattaforma di commercio su cloud per l’industria

    Dassault Systèmes ha ufficializzato il lancio di 3DExperience Marketplace, il suo ecosistema online dove le aziende più innovative presenti sul mercato potranno collaborare e fare business con altre realtà industriali e fornitori di servizi. Il marketplace su...

  • Al via il Smart Connected Assembly Roadshow

    È partito ieri da Torino lo Smart Connected Assembly Roadshow. Per Atlas Copco è l’occasione per mostrare le sue più innovative soluzioni di assemblaggio sviluppate in partnership con i più grandi OEM. Un’occasione da non perdere per...

  • Il futuro della manodopera tema chiave per l’industria a ISS Europe

    Temi chiave al SEMI Europe Industry Strategy Symposium (ISS Europe) 2018, che si terrà a Dublino dal 4 al 6 marzo, saranno l’istruzione Stem (Science, Technology, Engineering, Mathematics) e il serbatoio di talenti, entrambi di fondamentale importanza per...

  • Italtel e Rold insieme per sviluppare soluzioni per l’Industria 4.0

    Italtel, azienda multinazionale specializzata nella IT system integration, servizi gestiti, virtualizzazione di funzioni di rete (NFV) e nelle soluzioni per l’Internet delle cose, e Rold Elettrotecnica, azienda tra i leader nel settore della componentistica per elettrodomestici, hanno...

  • Il panel PC industriale interattivo AFL3-W22C-ULT3

    IEI Technology ha realizzato AFL3-W22C-ULT3, il panel PC industriale fanless con display wide 21.5″, risoluzione 1920×1080 e SoC Intel Skylake di 6a Gen. Core i5/Celeron con Intel HD Graphics 520 integrata per eccellenti prestazioni grafiche, grazie al...

  • L’Industria 4.0 secondo Fanuc: l’uomo al centro di una produzione evoluta

    Durante l’Open House organizzata nella propria sede di Arese (Milano), Fanuc  ha mostrato al pubblico cosa intende per Industria 4.0: un modello produttivo che metta l’uomo al centro, con l’obiettivo di supportare le imprese ad approfittare del rinnovamento...

  • Partnership fra Eurotech e Alten Calsoft Labs in ambito IoT

    Eurotech ha stretto una partnership con Alten Calsoft Labs, azienda che si occupa di servizi di trasformazione digitale, consulenza tecnologica, IT aziendale e ingegneria di prodotto e che offre le migliori soluzioni in ambito IoT per segmenti verticali specifici....

  • Weerg ordina sei nuove Hermle C42U

    Forte di un 2017 che ha registrato un sorprendente giro d’affari decuplicato con una derivante saturazione della capacità produttiva, weerg.com – la piattaforma che offre lavorazioni CNC e 3D online, annuncia la firma di un nuovo accordo...

Scopri le novità scelte per te x