NX di Siemens offre strumenti multidisciplinari per lo sviluppo prodotto su una piattaforma unificata

Grazie alla tecnologia Convergent Modeling e ad altre nuove funzionalità è possibile realizzare progetti organici ottimizzati che uniscono la modellazione a faccette ai modelli tradizionali.

Pubblicato il 2 novembre 2017

Siemens ha annunciato la nuova versione del software NX. Riconfermando la tradizione di grande attenzione alle richieste dei clienti e alla conservazione del patrimonio di dati, il software offre una nuova generazione di soluzioni di progettazione, simulazione e produzione che consente alle aziende di realizzare il gemello digitale lungo tutto il processo. La nuova release integra sistemi elettrici, meccanici e di controllo grazie alla stretta integrazione con le soluzioni di Mentor Graphics Capital ed Xpedition per la progettazione di impianti elettrici, cablaggi e schede a circuiti stampati. Questa combinazione mette a disposizione l’unica piattaforma realmente multidisciplinare attualmente disponibile sul mercato.

NX offre strumenti utilizzati per lo sviluppo di prodotto guidato dai sistemi e basato sulla metodologia RFLP (Requirements, Functional, Logical e Physical), creando un collegamento stretto fra la parte logica e quella fisica in ambito sia elettrico sia meccanico. Basata sulla tecnologia Convergent Modeling che consente di modellare e lavorare direttamente con la geometria a mesh unita a geometria di precisione, la nuova versione integra strumenti per l’ottimizzazione della progettazione, la creazione di geometrie avanzate, le forme a mano libera e la modellazione parametrica, realizzando concretamente il paradigma della progettazione generativa.

La nuova versione di NX è una pietra miliare per Siemens e i suoi clienti,” afferma Allan Behrens di Taxal. “L’evoluzione rispetto alla precedente tecnologia convergente, con sviluppi rilevanti nell’ambito della progettazione generativa, additiva e multidisciplinare è davvero impressionante. Con novità così importanti, posso immaginare che i clienti saranno entusiasti nel vedere come i loro investimenti passati e futuri si evolvono nella direzione di funzionalità all’avanguardia che soddisfano le esigenze sempre più sofisticate e complesse della progettazione di prodotto e degli ecosistemi manifatturieri del futuro. Questi sviluppi si inseriscono in un programma più ampio che coinvolge anche aspetti legati alle prestazioni nell’elaborazione di grandi assiemi e all’ingegneria basata sul modello. Con la recente implementazione delle tecnologie EDA, elettriche ed embedded di Mentor e la grande rapidità nell’integrazione di sistemi elettrici, cablaggi e circuiti stampati nell’ecosistema di NX, Siemens mette a disposizione una soluzione completa con funzionalità uniche che vanno ben oltre l’offerta della concorrenza e si riveleranno preziose per moltissime aziende, non ultime quelle nell’industria automobilistica e del settore aerospaziale”, ha concluso Behrens.

L’elettronica è una componente sempre più fondamentale per tutti i prodotti in ogni settore, pertanto è più che mai importante che progettisti elettrici e meccanici collaborino lungo l’intero processo di sviluppo del prodotto. Adottando la tecnologia di Mentor Graphics in seguito alla recente acquisizione, la nuova versione di NX crea una correlazione diretta fra la progettazione di sistemi elettrici e meccanici. L’integrazione dei componenti elettrici nel modello 3D consente di realizzare pienamente il “co-design”, con prove e verifiche incrociate, in modo che i progettisti di schemi elettrici e cablaggi possano lavorare a stretto contatto, prevenendo errori e rifacimenti dovuti a problemi elettromeccanici, che costano tempo e denaro.

La multidisciplinarietà non è limitata alla progettazione elettrica. I settori che devono gestire molte tubazioni, come ad esempio la cantieristica navale, trarranno grande beneficio dalla stretta integrazione fra diagrammi di strumentazione e schemi in 2D. Con i nuovi strumenti offerti da NX gli ingegneri possono tracciare i percorsi delle tubazioni e i diagrammi di strumentazione in due dimensioni, mantenendo tutti gli elementi collegati al modello tridimensionale. Questa sincronizzazione contribuisce a eliminare errori e perdite di tempo, perché i diversi team lavorano con un maggior grado di integrazione.

La tecnologia embedded diventa sempre più complessa, pertanto è fondamentale che gli strumenti di progettazione restino al passo con le tecnologie multidisciplinari necessarie per fare innovazione e realizzare prodotti avanzati,” sottolinea Bob Haubrock, Senior Vice President of Product Engineering Software, Siemens PLM Software. “Con la nuova versione di NX, Siemens mette a disposizione una piattaforma realmente multidisciplinare che integra sistemi meccanici, elettrici e di controllo. La stretta collaborazione fra tutte queste aree della progettazione contribuirà a eliminare gli errori e a risparmiare tempo e denaro, consentendo in ultima analisi ai nostri clienti di realizzare un maggior numero di progetti innovativi,” ha concluso Haubrock.

Per rispondere a un mercato che chiede di ridurre i tempi di commercializzazione dei prodotti, la progettazione generativa è ormai una necessità per lo sviluppo dei prodotti. L’integrazione di un’ampia gamma di strumenti assicura ai progettisti maggiore flessibilità e scelta nell’elaborazione di geometrie complesse. L’utilizzo congiunto di queste tecnologie consente inoltre alle aziende di andare oltre le soluzioni tradizionali focalizzate esclusivamente sull’ottimizzazione delle forme, realizzando la vera progettazione multidisciplinare.

Nell’ottica della continua riduzione del peso dei componenti e di un migliore impiego delle risorse, le aziende puntano a integrare nella progettazione strutture reticolari per raggiungere gli obiettivi desiderati senza compromettere la resistenza e l’integrità strutturale. La nuova versione di NX offre nuovi approcci alla progettazione finalizzata all’additive manufacturing, fra cui la possibilità di inserire strutture reticolari. La tecnologia Convergent Modeling consente di lavorare direttamente su geometrie a faccette come quelle delle strutture reticolari, evitando i lunghi processi di conversione dei dati normalmente richiesti da altre soluzioni. In questo modo le aziende possono portare sul mercato prodotti più leggeri e resistenti in tempi più rapidi.

Le geometrie a faccette vengono ora proposte sotto forma di corpo convergente e si comportano essenzialmente come corpo di lamiera o solido, offrendo numerosi vantaggi. Il nostro flusso di lavoro sarà così più efficiente e sarà possibile risparmiare tempo da dedicare ad altri aspetti, ad esempio un maggior numero di progetti,” aggiunge Jonas Brochman, esperto di metodi di ingegneria di produzione in GKN Aerospace Engine Systems, Svezia. “La capacità di compensare e riposizionare in maniera associativa e controllata i dati scannerizzati dell’hardware sarà determinante per aumentare l’efficienza e la qualità che ne deriva,” ha concluso Brochman.



Contenuti correlati

  • MindSphere World Italia: Rittal è socia e preme sulla digitalizzazione

    Rittal prosegue nel suo lavoro teso a favorire la digitalizzazione dell’industria. L’azienda infatti è tra i 18 soci fondatori che lo scorso 16 luglio hanno costituito MindSphere World Italia, l’associazione dedicata a supportare lo sviluppo dell’ecosistema per...

  • Una ‘Sphere’ per l’industria

    Siemens ha creato i presupposti per la trasformazione digitale delle imprese manifatturiere e di processo e ora è pronta a supportarle Leggi l’articolo

  • Accordo tra Siemens e Confindustria per promuovere la trasformazione digitale

    “Smart Factory Siemens – 100 Giornate per le Imprese Manifatturiere Italiane”: questo in sintesi l’accordo di collaborazione siglato oggi da Siemens Italia, nelle sue divisioni industriali, e Confindustria, presso il Centro Tecnologico e Applicativo (TAC) di Piacenza....

  • Dopo la Germania, nasce MindSphere World Italia

    Al fianco di 17 partner, Siemens Italia fonda MindSphere World Italia, l’associazione che si pone l’obiettivo di estendere l’ecosistema basato su MindSphere in Italia e nei paesi assegnati: Francia, Spagna e Portogallo. MindSphere è il sistema operativo...

  • Il Laboratorio Sveppi compie 10 anni in Siemens

    Sono 10 anni che il Laboratorio Sveppi opera all’interno di Siemens Italia, con un portfolio di prove, test e corsi di formazione sempre in aggiornamento. Un percorso di eccellenza, quello del laboratorio che si trova a Scorzè...

  • Ferretto Group si rafforza in India e Siemens la sceglie

    Ferretto Group rafforza la propria presenza in India. Siemens, per il suo stabilimento di Goa, ha scelto l’innovazione delle soluzioni firmate dall’azienda italiana. Chiamato a riorganizzare lo stoccaggio e la gestione dei componenti PCB (Circuiti Stampati), la...

  • Continua il successo di Formnext

    Formnext, in programma a Francoforte dal 13 al 16 novembre 2018, continua sulla strada del successo e mostra uno sviluppo particolarmente dinamico: il numero di espositori già registrati aumenta del 60% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente....

  • L’innovazione sul podio dei Siemens Pack Award

    Patrocinato da Ucima, l’associazione nazionale di categoria, e da Ipack-Ima – tra le manifestazioni internazionali più di richiamo per i fornitori di tecnologie e materiali per il processing e il packaging – il concorso a premi Siemens...

  • Siemens a Ipack-Ima 2018

    Con il motto “Innovation leader for packaging leaders”, Siemens conferma, il proprio posizionamento a supporto del percorso di digitalizzazione dei costruttori di macchine di produzione nell’ambito dell’imballaggio ma soprattutto il proprio ruolo di partner di fiducia, capace...

  • Video-intervista a Martina Ballerio, alla guida di Elmec 3D

    Un laboratorio di 300 mq e svariate stampanti, fra qui le HP Jet Fusion, per offrire ai clienti tutte le migliori tecnologie di additive manufacturing: nasce Elmec 3D. A guidarla, Martina Ballerio: qui la video intervista

Scopri le novità scelte per te x