Motion Control

Il mercato
Secondo IMS Research di Austin (Texas), il mercato mondiale delle apparecchiature di motion control ha visto, nella prima parte del 2009, un significativo rallentamento in molti segmenti. Negli anni precedenti questo segmento era stato caratterizzato da crescite a doppia cifra, grazie all’uso diffuso di servosistemi e hardware di controllo della posizione soprattutto in aree come macchine utensili, semiconduttori, robotica, packaging, movimentazione di materiali, food&beverage e macchine per la stampa. Per la seconda parte del 2009 IMS ha identificato quattro filoni industriali, con risultati differenti. Il primo filone, comprendente semiconduttori, robotica ed elettronica, ha subito i contraccolpi più pesanti, con la domanda di prodotti di motion control in calo del 20 per cento circa. Anche il secondo filone, comprendente le industrie della carta, della stampa, tessile e delle macchine per il legno, è stato colpito duramente, ma il suo declino è stato meno drammatico, con una domanda di prodotti di motion in discesa del 15 per cento circa. Vi è quindi il filone del packaging, della movimentazione di materiali, della gomma e della plastica che si è comportato meglio dei primi due, con una contrazione della domanda compresa fra il 5 e il 10 per cento. Infine, le industrie del food&beverage, del tabacco, delle apparecchiature medicali e scientifiche, militare e delle energie rinnovabili hanno manifestato un andamento piatto o persino leggermente positivo nel periodo in esame.