Nell’Industria 4.0 il trasporto è adattivo e intelligente

Connesso e integrato con ogni parte in movimento sulle linee, Acopostrak rappresenta il tassello mancante per la produzione intelligente e connessa

Pubblicato il 11 maggio 2018

Le aziende sono oggi chiamate, per rimanere competitive, a immettere sul mercato, sempre più velocemente, prodotti nuovi ed estremamente personalizzati, senza rinunciare a disponibilità, prestazioni e qualità (le tre componenti dell’OEE) rispetto a una produzione in serie. Inoltre, devono veder garantito un interessante ritorno sugli investimenti (ROI) in macchinari e il minor time-to-market possibile (TTM) per i nuovi prodotti o per le varianti dello stesso prodotto.

Perché tutto questo sia sostenibile, è necessario che la fabbrica sia digitalizzata e non solo a livello di macchine, bensì dell’intera catena di approvvigionamento, che tipicamente costituisce un collo di bottiglia in produzione. Da qui l’esigenza di sistemi di trasporto intelligenti, con i quali si possano creare linee e impianti adattativi per una produzione flessibile ed economica, anche quando si parla di lotti piccoli o pari a uno.

La soluzione proposta da B&R si chiama Acopostrak

Acopostrak, il nuovo sistema di trasporto B&R presente in anteprima nazionale alla fiera SPS Italia 2018, è la tecnologia di trasporto intelligente per la produzione adattiva.

Utilizzando rotaie e carrelli magnetici per la movimentazione veloce dei pezzi in serie, questo sistema è capace di garantire grande flessibilità e precisione nella gestione di ogni singolo elemento, rendendo sostenibile un livello di personalizzazione comparabile a quello delle piccole serie industriali.

La completa integrazione all’interno dell’ambiente di controllo B&R garantisce una sincronizzazione perfetta del sistema di trasporto con tutte le altre parti in movimento sulla linea, sistemi CN e robot inclusi. Tale interazione nativa permette di affinare comportamenti intelligenti per ogni singolo carrello, che si muoverà con velocità e accelerazioni ottimali, lungo il percorso più conveniente per trovarsi sempre nel momento giusto sotto la stazione di lavorazione richiesta.

I carrelli magnetici, indipendenti e rimovibili a caldo, rendono possibile un cambio del piattello o una manutenzione senza interruzione della produzione, poiché gli altri carrelli possono continuare a correre verso le loro destinazioni. I diverter deviano i singoli carrelli a tutta velocità sui diversi rami per una distribuzione ottimizzata dei flussi di prodotti. Questo consente di minimizzare i tempi di spostamento, evitare ingorghi, collisioni e rovesciamenti, oltre a sfruttare intensivamente ogni parte delle linee, escludendo stazioni malfunzionanti che sprecherebbero unicamente materiali, e dirottando dinamicamente i semilavorati verso quelle funzionanti, a garanzia della qualità del prodotto finito.

Il sistema è caratterizzato da una completa libertà nel realizzare la topologia dei tracciati e la geometria del circuito che viene percorso da agilissimi carrelli trasportatori. Inoltre, la struttura stagna di Acopostrak ne rende particolarmente interessante l’utilizzo nelle produzioni dei settori alimentare e medicale.

Il sistema permette di far comunicare e interagire le diverse linee di produzione e confezionamento, seguendo anche i flussi produttivi più complessi. Per esempio, nel settore alimentare e delle bevande, è possibile creare automaticamente delle confezioni contenenti prodotti provenienti da percorsi diversi, personalizzando ogni snack o bottiglia presenti nella confezione.

Le prestazioni cinematiche del sistema sono notevoli, con accelerazioni che possono raggiungere i 5 g e velocità fino a 4 m/s. Il carico trasportato da ogni singolo carrello arriva a 2 kg e più carrelli possono essere vincolati tra loro per raggiungere pesi maggiori, semplicemente programmando i carrelli e senza necessità di dispositivi meccanici. Per esempio, due carrelli possono essere sincronizzati nella posizione e nel movimento per trasportare un carico superiore.

Guarda il video di presentazione

Scopri di più su ACOPOStrak



Contenuti correlati

  • Automazione: i dati Anie confermano la crescita del settore

    Sono segnali positivi e di crescita sostenuta quelli che emergono dal nuovo Osservatorio dell’Industria Italiana dell’Automazione di Anie Automazione, una delle 14 associazioni di Anie Confindustria che, con le sue 100 aziende associate, rappresenta in Italia il punto di riferimento...

  • Automazione Oggi a SPS Italia 2018 in video

    ‘Porte aperte’ in questi giorni a Parma per SPS Italia 2018, che si riconferma evento principe per il mondo dell’automazione, nonché, sempre più, anno dopo anno, cartina al tornasole di quella trasformazione digitale che sta rivoluzionando ogni...

  • Uno standard 4.0

    In occasione dell’Innovations Day 2018 di B&R abbiamo chiesto a Stephane Potier, vice presidente di OPC UA France, come vede il futuro di OPC Leggi l’articolo

  • Le smart machine cambieranno il futuro dell’industria

    Con le nuove macchine intelligenti e connesse il lavoro dei progettisti e degli OEM cambierà e lo scenario competitivo si trasformerà. comprendere l’impatto di questa transizione tecnologica e di business e capire come affrontarla è fondamentale per...

  • La trasformazione investe il mondo del lavoro: l’analisi di FondItalia

    Per il Sondaggio FondItalia 2018, realizzato con ExpoTraining e Fiera Milano, innovare e formare le proprie risorse rappresenta l’unica via per le imprese per competere nel mercato del lavoro (57,89% circa), aumentare produttività e fatturato (40,35%) e...

  • Iper-ammortamento e Industria 4.0: vale anche per il settore delle acque

    Sinora si è ritenuto che le agevolazioni fiscali connesse al Piano Industria 4.0 fossero riservate alle sole aziende manifatturiere. Una lettura più attenta della normativa e delle successive circolari hanno evidenziato che anche i sistemi di pompaggio...

  • Mecspe sostiene il manifatturiero 4.0 celebrando i progetti a più alto contenuto innovativo

    Numeri importanti per l’ultima edizione di Mecspe andata in scena a Fiere di Parma, che quest’anno ha registrato un boom di visitatori (+17% rispetto al 2017), confermando un interesse in linea con la crescita tecnologica industriale in...

  • PC industriale compatto B&R

    Automation PC 2200 è l’ultima generazione di PC industriali compatti della serie 2000 di B&R. Equipaggiato con processori Intel Atom della famiglia Apollo Lake, l’Automation PC 2200 è disponibile in formato Box PC o Panel PC. Nonostante...

  • Lastratura, collaborazione Siemens-Pneumax-Telmotor per un sistema di posizionamento multiasse

    Pneumax ha selezionato Siemens e Telmotor come partner qualificati per sviluppare MLGA, il nuovo sistema di posizionamento multi-asse per allineamenti geometrici che offre una soluzione avanzata per un’applicazione particolarmente rilevante nel settore della lastratura. Un obiettivo raggiunto...

  • Sacchi Automation a SPS IPC Drives 2018

    Sacchi Automation sarà presente a SPS IPC Drives Italia (22-24 maggio, presso il Quartiere Fieristico di Parma). Sacchi Automation è un riferimento per ogni buyer di automazione industriale: 12.000 articoli in 24 ore, 50.000 prodotti in pochissimi giorni,...

Scopri le novità scelte per te x