Microsoft e Vodafone insieme per la sicurezza delle piccole e medie imprese italiane

Pubblicato il 10 aprile 2018

Microsoft e Vodafone collaboreranno per offrire alle imprese italiane Microsoft 365 Business, la soluzione di modern workplace, pensata per le piccole e medie imprese, che integra le tecnologie di Office 365 e Windows 10, con soluzioni avanzate di gestione dei dispositivi in completa sicurezza, per assicurare la massima protezione dei dati aziendali e supporto all’adeguamento al nuovo regolamento generale per la protezione dei dati personali (GDPR).

Una collaborazione coerente con la strategia di Vodafone nell’aiutare le PMI nel loro percorso di digitalizzazione e adeguamento verso il nuovo regolamento, che combina l’affidabilità e la qualità della sua rete con le soluzioni di sicurezza gestita di Microsoft, per offrire ai clienti la massima protezione nel traffico e nella gestione dei dati.

Vodafone è il primo operatore a rendere disponibile nel proprio marketplace la soluzione Microsoft 365, il cui obiettivo è proprio quello di rispondere alle esigenze del nuovo modo di lavorare dei dipendenti delle piccole e medie imprese, basato sempre di più sulla collaborazione, sulla mobilità in completa sicurezza con tool e device evoluti, aumentando la produttività e la creatività non solo individuale, ma anche collettiva, in qualunque luogo e momento (https://cloud-apps.vodafone.it/home).

I dati dell’ultimo rapporto Clusit (Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica) parlano chiaro: gli attacchi informatici sono cresciuti su scala globale del 240% rispetto al 2011 e colpiscono sempre più settori cruciali, come la politica, la finanza e i cittadini privati, che nel 2017 sono stati vittime di crimini informatici su larghissima scala. In Italia sono circa 10 miliardi di euro i danni causati dal crimine informatico, ogni 5 minuti un italiano è vittima del cybercrime, e le PMI sono spesso del tutto inconsapevoli dei rischi che corrono.

È da qui che nasce quindi l’esigenza di aiutare le imprese del nostro Paese a garantire la sicurezza dei dati dei loro clienti, soprattutto in un momento in cui, in vista dell’applicazione europea del GDPR, in Italia si stima che solo un’azienda su dieci sarà conforme al nuovo regolamento entro la data della sua applicazione, che il 50% circa delle aziende ha intrapreso azioni per adeguarsi al nuovo regolamento, e che l’87% delle aziende prevede di incrementare il budget destinato alla sicurezza informatica nei prossimi tre anni (Fonte: Osservatorio Information and Privacy School Management  Politecnico di Milano 6 febbraio 2018).



Contenuti correlati

  • Gli eventi di Intralogistica Italia

    Quattro giorni di incontri professionali, relatori di alto livello, tematiche di grande attualità e interesse per il settore: sono questi gli ingredienti principali del calendario convegnistico per la seconda edizione di Intralogistica Italia 2018, in programma a...

  • Vodafone promuove e spinge i giovani sulle professioni del futuro

    Vodafone annuncia il lancio di “What will you be?”, un programma internazionale sulle professioni del futuro per fornire supporto alla carriera e accesso a corsi di formazione nell’era della digital economy a 10 milioni di giovani in...

  • Venticinque anni di sicurezza

    Un quarto di secolo, venticinque anni di Pilz in Italia. È questo l’importante traguardo che la filiale italiana di Pilz, multinazionale tedesca che opera a livello mondiale nel campo della sicurezza legata all’automazione industriale, ha celebrato il...

  • Vodafone: a settembre copertura NB-IoT completata

    Vodafone Italia accelera sull’implementazione della tecnologia Narrowband-IoT (Narrowband  Internet of Things) e annuncia la copertura del 100% dei propri siti 4G entro settembre 2018, per creare una rete in grado di connettere qualsiasi tipologia di oggetto, dalle...

  • Trend Micro fa il punto sulla GDPR

    L’entrata in vigore del GDPR (General Data Protection Regulation) è sempre più vicina: XGen Security di Trend Micro è una soluzione che protegge i dati personali all’interno delle aziende, ottimizzata per tutti i tipi di ambiente: fisici, virtuali,...

  • La nuova app di ABB porta la sicurezza nell’era digitale

    Sin da quando è stata introdotta in ABB nel 2014, la soluzione SafetyAPP ha permesso di segnalare circa 50.000 situazioni di pericolo e ha ridotto del 50% il numero di infortuni gravi in Europa. Mentre le procedure...

  • Barriere fotoelettriche di sicurezza Allen-Bradley da RS Components

    RS Components ha annunciato la disponibilità del nuovo sistema di barriere fotoelettriche di sicurezza GuardShield POC 450L Allen-Bradley di Rockwell Automation. La nuova serie di barriere fotoelettriche è adatta per costruttori di macchine, tecnici della manutenzione e...

  • Per Qt Company e Green Hills grandi progressi nel settore delle piattaforme HMI integrate per automotive

    Qt Company e Green Hills Software collaboreranno in maniera mirata allo sviluppo di nuove piattaforme HMI (Human Machine Interface) dedicate alla realizzazione di cruscotti digitali integrati per il settore automotive. Le due società hanno presentato la loro piattaforma HMI in...

  • Convergenza tra automazione tradizionale e IT ad Hannover Messe

    Hannover Messe 2018, in programma dal 23 al 27 aprile, punta i riflettori sul tema conduttore “Integrated Industry – Connect & Collaborate”. Nei padiglioni di Iamd – Integrated Automation, Motion & Drives – e di Digital Factory...

  • Qualys Cloud Platform per l’adeguamento al GDPR

    Grazie alla Cloud Platform, Qualys assicura ai clienti flussi di lavoro e report dedicati che consentono la visibilità costante degli asset IT, la raccolta dei dati e la valutazione dei rischi, nel pieno rispetto dei requisiti imposti...

Scopri le novità scelte per te x