Macchine Packaging, il mercato italiano continua a crescere

Pubblicato il 26 maggio 2017

Dopo la crescita a doppia cifra registrata a fine 2016, è proseguito anche nei primi tre mesi dell’anno il buon andamento delle vendite dei costruttori italiani di macchine per il confezionamento e l’imballaggio sul mercato italiano. Secondo i dati raccolti dal Centro Studi Ucima (Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il confezionamento e l’imballaggio), nel primo trimestre 2017 le vendite sul mercato italiano sono cresciute del +6,5% sul corrispondente periodo del 2016, dopo l’ottimo +10,4% di fine 2016.

A incidere positivamente sui risultati hanno certamente contribuito le misure fiscali del cosiddetto iper-ammortamento rese disponibili dal Governo che dovrebbero continuare a far crescere le vendite sul mercato domestico anche nei prossimi mesi. Sono risultati infatti in crescita del +9,9% gli ordini raccolti presso le aziende italiane nei primi tre mesi dell’anno in corso.

“Il piano Industry 4.0 voluto dal Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, sta aiutando le vendite delle nostre tecnologie alla clientela italiana,” commenta il Presidente di Ucima, Enrico Aureli. “Ha contribuito ad accedere i riflettori sulle innovazioni tecnologiche sviluppate dalle nostre aziende negli ultimi anni per supportare la clientela nella gestione ottimale e just in time delle loro linee produttive. Siamo sicuri che il rinnovo degli impianti in corso presso molti nostri clienti contribuirà a incrementare qualità e competitività delle aziende clienti italiane nei confronti della concorrenza internazionale, mantenendo alta la loro leadership”.

Molto positive le performance dei costruttori italiani di macchine per il packaging anche sui mercati esteri. Nel primo trimestre dell’anno le vendite sono cresciute del +12,8% e gli ordini dell’8,3%, sullo stesso periodo del 2016. Complessivamente, il fatturato di settore ha fatto registrare una crescita del +11,6%. Non possono che essere positive le aspettative per prossimi mesi. Quasi la metà delle aziende intervistate dal Centro Studi Ucima prevede infatti un mantenimento dei livelli di business attuali.



Contenuti correlati

  • Clpa supera l’importante pietra miliare dei 3000 associati

    I primi mesi del 2017 hanno visto crescere la diffusione di CC-Link IE e CC-Link: il numero di aziende associate a CC-Link Partner Association (Clpa) ha superato le 3.000 unità. Con questo picco nel numero di associati,...

  • Crescere insieme ai costruttori di macchine

    La strategia che ha premiato Aignep anche in Italia, con una crescita del 15% nel 2015 e nel 2016, si basa su dei punti precisi: vicinanza agli utenti, gamma prodotto ampliata nella meccatronica, strategia commerciale mirata, introduzione...

  • Storia e innovazione si fondono per l’ultimo Profibus & Profinet Day dell’anno

    Ultima tappa dell’anno per il Profibus & Profinet Day, la giornata congressuale volta a condividere con ingegneri, installatori e system integrator le ultime novità legate alla comunicazione industriale. Per l’ultimo incontro del 2017 storia e innovazione si...

  • Risparmio energetico nella movimentazione di bobine con gli azionamenti Kollmorgen

    Il nuovo impianto per l’imballaggio delle bobine in funzione presso il centro per la lavorazione dell’acciaio Vogel-Bauer di Solingen mostra concretamente quali misure adottare per risparmiare energia guadagnando in efficienza. Il fattore principale che contribuisce al risparmio...

  • Alleanza strategica tra interpack, Ipack-Ima e Ucima

    Interpack e Ipack-Ima (una joint venture tra Ucima e Fiera Milano) si daranno reciproco supporto per le proprie fiere dedicate al packaging tenute a Düsseldorf e Milano, mentre Ucima fornirà sostegno alle manifestazioni internazionali di Messe Düsseldorf...

  • Wenglor si aggiudica il TOP 100 Award 2017

    L’Award TOP 100 è il più importante riconoscimento che ogni anno viene assegnato in Germania alle piccole e medie imprese che, operanti nei più disparati ambiti, si distinguono per caratteristiche di originalità e innovazione nella proposizione della...

  • Valvola a sede inclinata Vzxa di Festo per la portata dei fluidi

    Flessibile, robusta e altamente preformante, la valvola a sede inclinata Vzxa di Festo controlla la portata dei fluidi in modo rapido ed affidabile. La sua architettura intelligente e l’interfaccia brevettata permettono di combinare a piacere corpi valvola...

  • Sensori interamente programmabili con Sick AppSpace

    Con i suoi sensori programmabili e le soluzioni versatili che combinano software e hardware, Sick compie un passo significativo in direzione di Industry 4.0 e del networking della catena del valore industriale. Valutazioni binarie, come ‘sì o...

  • O+P presenta il banco speciale di collaudo 1.200 bar BC 1200ES/F

    Il know-how di O+P ha portato alla progettazione di un banco speciale per il collaudo di matasse di tubo su pallet fino a 1.200 bar. L’attrezzatura BC1200ES/F, destinata a un importante distributore e raccordatore del territorio italiano,...

  • A 1 anno dall’esordio: cosa funziona e cosa no nel Piano Nazionale 4.0?

    Internet delle Cose, piattaforme per la gestione dei dati, stampa 3D, robotica, machine learning, intelligenza artificiale, intralogistica rappresentano un mercato che tra il 2017 e il 2022 crescerà a un tasso annuo del 9,3%, per un valore...

Scopri le novità scelte per te x