Le ‘Hive’ di Schneider Electric è ISO 50001

La sede centrale di Schneider Electric è il primo edificio al mondo a ottenere la nuova certificazione ISO 50001

Pubblicato il 22 giugno 2011

Il quartier generale di Schneider Electric, conosciuto come le ‘Hive’, acronimo per the ‘Hall of Innovation and Energy Showcase’, è un edificio di 35.000 metri quadrati, in cui lavorano 1.800 dipendenti; si trova a Rueil-Malmaison, vicino a Parigi, in Francia.
Il risultato ottenuto conferma l’impegno di Schneider Electric nel migliorare continuamente l’efficienza energetica delle proprie sedi, riducendo la loro impronta ambientale e rendendole sempre più confortevoli per chi vi lavora.

“La certificazione riconosce il nostro impegno e la nostra competenza nel campo dell’efficienza energetica” ha dichiarato Frédéric Abbal, presidente di Schneider Electric France. “Oggi più che mai puntiamo a ottenere gli standard di energy management più elevati, sia per gli edifici dei nostri clienti, sia per i nostri. Le Hive è per noi un laboratorio, che ci fornisce informazioni preziose da sfruttare per sviluppare efficienti soluzioni operative di gestione dell’energia, in grado di creare valore per i nostri clienti”.

Lo standard ISO 50001 definisce i requisiti di sviluppo, implementazione, manutenzione e aggiornamento dei sistemi di energy management. Il suo scopo è permettere di migliorare continuamente le prestazioni energetiche degli edifici a uso commerciale e industriale, ottimizzando il loro utilizzo e riducendo i costi operativi. La certificazione è stata rilasciata ufficialmente il 15 giugno 2011.

Per adeguarsi ai requisiti del nuovo standard, Schneider Electric ha iniziato a intervenire sul suo sistema di gestione dell’energia verso la fine del 2010, basando la propria azione sulle prime versioni in bozza della certificazione. Il riconoscimento è stato effettuato da Afnor Certification, ente certificatore accreditato leader in Francia e fra i primi al mondo.

“Lo scorso anno” spiega Abbal “le Hive è stato il primo edificio in Francia a certificarsi per gli standard HQE exploitation, ISO 1400001 e NF EN 160001: un primato che riconosceva ufficialmente gli importanti sforzi che avevamo fatto da quando ci eravamo trasferiti in quella sede a gennaio 2009. Oggi, abbiamo raggiunto una nuova pietra miliare nella nostra attività”.

Altre sedi di Schneider Electric stanno seguendo il percorso segnato da le Hive. Ad esempio, le strutture commerciali e di Ricerca e Sviluppo site nell’area di Grenoble hanno già ottenuto la certificazione NF EN 160001 e si stanno ora preparando per adeguarsi al nuovo standard ISO 50001.

Schneider Electric: www.schneider-electric.it



Contenuti correlati

  • Da RS Components i contattori Schneider Electric per la riduzione del consumo energetico

    RS Components ha presentato i nuovi contattori a marchio Schneider Electric della serie TeSys D Green, caratterizzati da consumi ridotti e bobine in alternata e in continua. La nuova gamma, che facilita l’aggiornamento e migliora l’efficienza energetica,...

  • Con l’acquisizione di MTA Bosch rafforza la posizione nel mercato europeo HVAC

    La Divisione Termotecnica di Bosch prevede di acquisire MTA Spa., società italiana produttrice di sistemi HVAC. Nel 2016 MTA contava circa 400 collaboratori, con le principali sedi nell’area di Padova e 6 filiali di vendita in Germania,...

  • Riduttori epicicloidali 300M di Bonfiglioli

    Bonfiglioli ha reso disponibile la serie di riduttori epicicloidali per applicazioni industriali 300M. Con i suoi stadi di riduzione ottimizzati, la serie 300M è sinonimo di massime prestazioni e di una densità di coppia più elevata a...

  • Giuliano Melzani è il primo “EPLAN Certified Engineer” in Italia

    Giuliano Melzani è da oltre 15 anni l’Executive Chief di MGL, azienda specializzata in engineering e progettazione elettrica per l’automazione industriale, con sede ad Idro, in provincia di Brescia; utilizzatore EPLAN sin dall’inizio della sua attività, Melzani...

  • Tre giorni di incontri per Cemep fra automazione, energia e ICT

    Nei tre giorni di incontri si terranno anche le riunioni dei quattro Gruppi Industriali che costituiscono il Cemep, ovvero motori elettrici di bassa e alta tensione, inverter e UPS (Gruppi Statici di Continuità). Cemep rappresenta un mercato...

  • UPS Delphys MP Elite+ con 12% in più di potenza attiva

    Socomec amplia la propria gamma di UPS trifase Delphys al fine di proporre sul mercato un nuovo prodotto con il 12% in più di potenza attiva. Si tratta di Delphys MP Elite+: l’UPS con trasformatore integrato, che,...

  • Ecco i vincitori del Green Technologies Award 2017

    Il concorso “Green Technologies Award, Energia nuova per le scuole” è promosso da Schneider Electric per rafforzare, attraverso una competizione che valorizza i giovani talenti e la loro creatività progettuale, la consapevolezza che un utilizzo sicuro, affidabile,...

  • SAVE 2017, soluzioni Industry 4.0 per processo e manufacturing

    Il 18 e 19 ottobre a Veronafiere è in programma l’undicesima edizione di SAVE, Mostra convegno dedicata alle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori, l’appuntamento verticale più atteso del settore.Dopo gli ottimi risultati del 2016,...

  • Azionamenti vettoriali Nord Drivesystems per intralogistica

    Progettati specificamente per i sistemi di intralogistica e di movimentazione bagagli, i nuovi azionamenti vettoriali a c.a. standardizzati LogiDrive di Nord Drivesystems facilitano la pianificazione, configurazione e gestione delle parti di ricambio tramite una riduzione della complessità...

  • I ‘fast speech’ di Eaton a SPS Italia

    Quest’anno Eaton terrà a SPS Italia una serie di ‘fast speech’ presso il proprio stand (Pad. 5 – Stand C032-F029) una serie di incontri per approfondire tematiche di estrema attualità per i costruttori di macchine. Ecco il programma....

Scopri le novità scelte per te x