L’auto dal volto umano

Automazione spinta, comandi vocali, intrattenimento, controllo dell’auto: lo sapevate che è stato realizzato un sistema analogo qui da noi, in Italia?

Pubblicato il 20 ottobre 2010

Alzi la mano chi non ha mai sognato di possedere una ‘Supercar’ intelligente, capace di interagire, magari di avviarsi e spegnersi da sola e – perché no? – di parlare? Ancora la realtà non ha superato la fantasia, ma un’auto molto simile a quella dei sogni, dotata di un sistema di riconoscimento vocale, che non è solo in grado di parlare, capire, interloquire con il conducente, ma anche di rispondere a tono a secondo di determinate situazioni, esiste già e può fare tutto questo grazie all’ausilio di una sensoristica ambientale in aggiunta a quella nativa dell’auto.

Ce lo ha indicato un lettore, Mario Ravasi che, imbattendosi nella notizia “Google Car: dove va il futuro dell’automotive” pubblicata qualche giorno fa su questo stesso sito, ha voluto segnalarcelo. La vettura da lui ottimizzata e ‘personalizzata’ alla ‘Kit del noto telefilm ‘Supercar’ è una BMW serie 3 E36 del 1992. Il suo sistema informatizzato di controllo e di supporto alla guida si chiama RTS (Road Thunder Storm), o ‘Giulia’ come lo chiama Ravasi quando interagisce con lui una volta alla guida, per avere informazioni relative alla velocità, al viaggio o d’intrattenimento.

La vettura, dotata di sensori supplementari e di un sistema di monitoraggio dell’ambiente circostante, completo di telecamere e radar, è in grado, per esempio, di riconoscere l’avvicinarsi di una persona amica; il sistema permette inoltre al guidatore di controllare i vari dispositivi elettrici ed elettronici dell’auto con un semplice comando vocale, tra cui anche l’accensione. “È solo un piacere poter fare qualcosa per te, Mario” ripete dopo aver eseguito un comando o dopo avere portato a termine un compito.

Un filmato dimostrativo è disponibile al link: www.youtube.com/watch?v=J1ZG1z3illw



Contenuti correlati

  • Le novità B&R a SPS Norimberga 2017

    L’edizione 2018 della fiera SPS IPC Drives di Norimberga sarà l’occasione per B&R Automation di presentare diverse importanti novità nella sua offerta. Le nuove proposte riguarderanno le soluzioni di IIoT, la connettività cloud, i nuovi componenti della piattaforma...

  • L’industria italiana della sicurezza: innovazione e integrazione tecnologica guidano la crescita

    L’industria italiana fornitrice di tecnologie per la sicurezza e automazione edifici rappresentata in Anie Sicurezza – espressione a fine 2016 di un fatturato totale aggregato pari 2,3 miliardi di euro – costituisce un comparto di eccellenza all’interno del...

  • Come evolverà l’automazione?

    Una tavola rotonda per capire quali sono ‘I trend dell’automazione: dal tutto integrato a… pensiamo al futuro’ Leggi l’articolo

  • Il dispositivo si fa in due con B&R hypervisor

    B&R sta introducendo un hypervisor per i suoi sistemi di automazione. Questo software offre all’utente la possibilità di eseguire Windows o Linux a fianco del sistema operativo realtime proprietario di B&R, su una stessa CPU. Questo permette...

  • Robusti come il metallo

    Ambienti industriali particolarmente gravosi accrescono la complessità di realizzazione di soluzioni d’automazione. Per questo, Progelta dedica grande attenzione alla selezione dei dispositivi da installare nei propri impianti dedicati al mondo fusorio, valutandone sia la prestazione tecnologica, sia...

  • Spingersi al limite

    Durante gli anni della formazione scolastica apprendiamo alcune nozioni che poi tendiamo a seppellire dimenticandoci di quanto basate su di esse siano varie nostre assodate conoscenze. È il caso del concetto di limite, alla base dell’analisi matematica...

  • Automazione collaborativa per l’Industria 4.0

    Le aziende italiane hanno oggi una opportunità inedita: investire in tecnologie che migliorano l’efficienza produttiva, guadagnandosi un vantaggio competitivo sui propri mercati di riferimento. Come approcciare l’auspicato processo di automazione e digitalizzazione usufruendo delle agevolazioni fiscali messe...

  • A corto raggio o lungo raggio: sensori fotoelettrici per la misurazione precisa della distanza

    Come dispositivi di misura senza contatto, i sensori di distanza fotoelettrici sono adatti per numerose aree di applicazione. Sono disponibili diversi principi di funzionamento, a seconda della distanza da misurare. I tecnici della Contrinex utilizzano un metodo...

  • Risparmio energetico con i monitor integrati per interruttori e sensori Texas Instruments

    Texas Instruments ha presentato due dispositivi MSDI (Multi-Switch Detection Interface) che consumano fino al 98 percento in meno di energia del sistema rispetto a soluzioni discrete convenzionali. TIC12400 e TIC12400-Q1 sono i primi monitor per interruttori e...

  • La metà delle aziende europee utilizza già tecnologie di machine learning

    Il machine learning è finalmente arrivato nelle aziende e contribuisce attivamente al lavoro di ogni giorno. È quello che emerge dall’ultima ricerca ServiceNow, il system of action enterprise che permette alle aziende di lavorare alla velocità della luce....

Scopri le novità scelte per te x