Industria 4.0 e IoT: connessioni Wi-Fi ‘fatte per restare’

Intervista a Gianfranco Silvestri, responsabile per l’Italia di Aerohive Networks, sulla convergenza IT e OT e le ultime 'frontiere' del Wi-Fi

Pubblicato il 23 ottobre 2017

Oggi si parla sempre più di Industria 4.0 e della convergenza fra il mondo IT e OT (Operations Technology), convergenza e integrazione che vanno realizzate anche e soprattutto a livello di rete.

Domanda: Come vede questo ambito di business Aerohive Networks?

Gianfranco Silvestri, responsabile per l’Italia dell’azienda: “IoT e Industria 4.0 sono ormai una realtà. Si tratta di nuove modalità di comunicazione e gestione del business, e soprattutto della produttività, arrivate ‘per restare’. Connettere strumenti e dispositivi non è più una ‘faccenda’ da IT, bensì una necessità primaria per tutti i dipartimenti aziendali, nessun settore industriale escluso. Faccio un esempio: nel mondo retail, i sistemi wi-fi sono utilizzati ampiamente non solo per connettere i dispositivi utilizzati dagli utenti, come i salvatempo, per evitare le code in cassa, ma anche dall’R&D e dal marketing. I dispositivi localizzati nelle corsie, per esempio, offrono informazioni realtime sulla pedonalità degli utenti in store. Per tornare al mondo manifatturiero, gli strumenti che Aerohive Networks può offrire sono legati alla gestione del quotidiano”.

Domanda: Quali soluzioni proponete in un’ottica di smart manufacturing?

Silvestri: “Il manifatturiero ha l’esigenza di collegare in maniera veloce, facile e affidabile apparati che ormai viaggiano con collegamenti wi-fi. Le nostre soluzioni sono utilizzate in grandi magazzini, dove la localizzazione e la distribuzione del materiale viene eseguita da robot intelligenti connessi in wi-fi. Automatizzare tutto, collegando in modo veloce e affidabile i macchinari, è l’unico modo perché, per esempio, un articolo ordinato oggi, sia in consegna il giorno dopo o per aggiornare velocemente da remoto una macchina di produzione.

Le ‘fabbriche intelligenti’ hanno bisogno di tre cose quando parliamo di connettività: velocità, sicurezza, affidabilità. La mancanza di una di queste caratteristiche incide pesantemente sulla produzione e sull’immagine che dell’azienda hanno i clienti. Inoltre, in un ambiente produttivo, dove si muovono macchine, persone e dispositivi, anche fuori dalla fabbrica, è importante rendere sicuri i collegamenti: il brevetto ‘Ppsk – Personal pre shared key’ rende possibile impostare una password personale per ogni dispositivo portando la sicurezza ai massimi livelli. Infine, smart manufacturing significa elevato grado di connettività: non si possono lasciare zone scoperte, e questo è il nostro concetto di ‘non stop wireless’. Inoltre, la tecnologia Aerohive non ha un controller singolo, bensì distribuito in tutti i punti di accesso della rete”.

Domanda: Quali soluzioni proponete in un’ottica di smart manufacturing?

Silvestri: “Sicuramente la complessità dell’implementazione, nei termini di come e dove intendo installare gli access point. Normalmente, quando si procede con lo studio di un progetto di connettività, sia esso fisso o wi-fi, è necessario prendere in considerazione diversi fattori, quali: i materiali in uso nei locali, l’altezza relativa a dove voglio andare a posizionare il dispositivo, la presenza di macchinari, la temperatura (troppo freddo? troppo caldo?) e così via. I nostri apparati sono certificati per l’utilizzo in ambiente industriale, diciamo che sono ‘made to resist’.

Altro fattore critico è riuscire a offrire la flessibilità nella gestione delle connessioni: a volte i siti produttivi sono localizzati in luoghi difficilmente accessibili. È dunque fondamentale che i sistemi per la connettività scelti siano in grado di offrire la gestione dello stesso tipo di autenticazione su più impianti (installazione multi-sede e multi-impianto): in pratica, significa rendere automatico il log in a persone e apparati che si muovono da una location all’altra”.

Domanda: Relativamente alle soluzioni wireless: cosa pensano i vostri clienti? Sono dubbiosi o si affidano volentieri al wireless oggi?

Silvestri: “Assolutamente no e lo dimostra il fatto che oltre il 70% del nostro fatturato globale arriva da clienti attuali. Significa che godiamo di massimi livelli di fiducia e affidabilità. In generale, posso confermare che ormai affidarsi a sistemi di connettività wi-fi, proprio per l’affidabilità che hanno dimostrato nel tempo, rientra nella normalità.
Poi naturalmente, ci sono tutta una serie di sistemi disponibili da seguire come, per esempio, l’uso dei certificati digitali che le aziende (tipicamente le grosse aziende) usano per evitare che qualcuno si possa loggare senza avere l’autorizzazione”.

Domanda: Quali sono i contesti industriali nei quali avete operato?

Silvestri: Manifatturiero, retail (grandi magazzini che necessitano di tecnologia wi-fi), hospitality e sanità“.

Domanda: Quali obiettivi si pone la vostra azienda in Italia?

Silvestri: “Al momento siamo focalizzati sul mondo enterprise, dove ci confrontiamo con grossi player quali come Cisco e HP Aruba. Altri mercati importanti per Aerohive sono il retail e l’hospitality (alberghi, ristoranti, bar), data la crescita dell’offerta di connettività Wi-Fi ai clienti quando si trovano in negozio o nelle camere degli hotel.

Le piccole medie imprese, che hanno necessità di implementare una soluzione per la connettività a costi sostenibili rappresentano un altro settore interessante. Abbiamo lavorato molto sui prodotti, ampliando il portfolio con soluzioni che siano in grado di rispondere alle reali esigenze delle aziende e tutti quelli citati sono mercati, che cerchiamo di aggredire con la nostra nuova soluzione Aerohive Connect e alla famiglia di access point AP 150″.



Contenuti correlati

  • Wibu-Systems reinventa il suo portafoglio prodotti per il mondo embedded a Embedded World

    Con il lancio di CodeMeter Embedded 2.1, Wibu-Systems introduce un nuovo modello strutturale e di business, che consente ai produttori di dispositivi intelligenti di scaricare, entro 24 ore dalla richiesta, un SDK specifico per la combinazione di...

  • Piano dell’Unione Europea per il Wi-Fi pubblico: si parte!

    La Commissione europea ha lanciato un importante programma pluriennale di sovvenzioni per fornire connettività Wi-Fi gratuita a comuni e associazioni di comuni in tutta Europa. Questi contributi copriranno sino al 100% delle infrastrutture necessarie, con l’obiettivo di...

  • Video intervista a Marco Pecchenini – Fanuc Italia

    Durante una open house presso la propria sede di Arese, alle porte di Milano, Fanuc Italia ha illustrato la propria idea di Industria 4.0, fatta di prodotti intelligenti, ma anche semplici e comodi da usare, perché occorre...

  • Siemens: accordo per l’acquisizione di Sarokal Test Systems

    Siemens ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione di Sarokal Test Systems Oy, azienda finlandese con sede a Oulu, fornitrice di soluzioni innovative per la verifica delle reti fronthaul, compresi i collegamenti tra i controllori radio centralizzati...

  • 3DExperience Marketplace, una piattaforma di commercio su cloud per l’industria

    Dassault Systèmes ha ufficializzato il lancio di 3DExperience Marketplace, il suo ecosistema online dove le aziende più innovative presenti sul mercato potranno collaborare e fare business con altre realtà industriali e fornitori di servizi. Il marketplace su...

  • Il futuro della manodopera tema chiave per l’industria a ISS Europe

    Temi chiave al SEMI Europe Industry Strategy Symposium (ISS Europe) 2018, che si terrà a Dublino dal 4 al 6 marzo, saranno l’istruzione Stem (Science, Technology, Engineering, Mathematics) e il serbatoio di talenti, entrambi di fondamentale importanza per...

  • Italtel e Rold insieme per sviluppare soluzioni per l’Industria 4.0

    Italtel, azienda multinazionale specializzata nella IT system integration, servizi gestiti, virtualizzazione di funzioni di rete (NFV) e nelle soluzioni per l’Internet delle cose, e Rold Elettrotecnica, azienda tra i leader nel settore della componentistica per elettrodomestici, hanno...

  • ESA propone l’antenna wi-fi EW5USB

    L’antenna wi-fi EW5 USB WIFI presentata da ESA Automation permette l’attivazione della funzione wi-fi per il router EW500A0000 (dotato di due LAN) e il EW500A0100 (dotato di quattro LAN). Il router industriale EW500 permette di aprire l’accesso...

  • L’Industria 4.0 secondo Fanuc: l’uomo al centro di una produzione evoluta

    Durante l’Open House organizzata nella propria sede di Arese (Milano), Fanuc  ha mostrato al pubblico cosa intende per Industria 4.0: un modello produttivo che metta l’uomo al centro, con l’obiettivo di supportare le imprese ad approfittare del rinnovamento...

  • Partnership fra Eurotech e Alten Calsoft Labs in ambito IoT

    Eurotech ha stretto una partnership con Alten Calsoft Labs, azienda che si occupa di servizi di trasformazione digitale, consulenza tecnologica, IT aziendale e ingegneria di prodotto e che offre le migliori soluzioni in ambito IoT per segmenti verticali specifici....

Scopri le novità scelte per te x