Impact Growth: parte la seconda ‘open call’ che offre alle start-up fino a 250 mila euro

Il programma di accelerazione promosso dalla Commissione Europea finanzierà 28 startup per un totale di 3,6 milioni di euro equity-free. Le start-up italiane possono candidarsi entro il 12 dicembre 2017

Pubblicato il 9 settembre 2017

Dopo il successo della prima ‘Open Call’, che ha raccolto oltre 1.900 candidature da oltre 60 paesi, l’acceleratore europeo Impact ha avviato una seconda Open Call. Impact Graowth è il programma promosso dalla Commissione Europea che stanzia 3,6 milioni di euro equity free con l’obiettivo ultimo di identificare quattro ‘super’ start-up capaci di scalare nel vecchio continente.
Si rivolge a start-up internazionali in fase di crescita e con prodotti già disponibili sul mercato e rappresenta in Italia il programma che eroga i finanziamenti più elevati senza prevedere la cessione di quote aziendali.

Il programma consente inoltre alle start-up di ricevere formazione, mentoring e finanziamenti senza l’obbligo di trasferimento in un’altra città o paese. Le aziende possono concentrarsi sui loro sforzi per espandere la propria attività, partecipando agli eventi dedicati al mondo delle start-up più importanti al mondo, a training camp e ad appuntamenti di networking a livello internazionale.

La seconda Open Call, aperta il 5 settembre, selezionerà altre 14 start-up a cui verranno erogati 100.000 euro equity-free e alla fine dei 6 mesi di accelerazione le migliori due otterranno un finanziamento addizionale di 150.000 euro ciascuna.
Inoltre, al termine del programma, le migliori quattro aziende avranno l’opportunità di ricevere ulteriori finanziamenti fino a 1,5 milioni di euro da parte di investitori istituzionali (Kibo Ventures e Accelerace).

Impact Growth, come il precedente Impact, si colloca all’interno dei programmi Fiware. È finanziato dalla Commissione Europea ed è gestito da Docomo Digital, ISDI e Fundingbox con il supporto di Fiware Foundation, Accelerace, Mobile World Capital Barcelona, Kibo Ventures, Invesdor, Danone, Ferrovial e Made.
Il programma si focalizza su quattro settori: smart cities & infrastructure, smart content, smart manufacturing, smart AgriFood, ciascuno guidato da una delle società internazionali che fanno parte del programma e che agiranno in qualità di mentor con la possibilità di creare future sinergie e partnership: ‘smart content’ sarà guidato da Docomo Digital; smart cities da Ferrovial; smart AgriFood da Danone; smart manufacturing da Made (Lego).

Al finanziamento si affiancherà inoltre un programma di training intensivo condotto da esperti e imprenditori a livello internazionale, con corsi dedicati a Madrid, Copenhagen e Barcellona. Le startup potranno beneficiare dell’esperienza di oltre 100 mentor e investitori che potranno supportarli sia nel settore digitale che nei 4 settori specifici del programma in merito a problematiche legate al business, alla tecnologia e alla scalabilità. “Si tratta di un’altra preziosa opportunità per b-ventures, il programma di accelerazione di Docomo Digital, di contribuire alla selezione e alla crescita delle migliori start-up europee, che meritano di essere finanziate con fondi europei fino a 250.000 euro in equity free” ha commentato Simona Torre, Director di b-ventures, il programma di accelerazione corporate di Docomo Digital. “Analogamente a quanto abbiamo fatto nei due anni scorsi con Impact, Impact Growth sarà lo strumento che ci permetterà di affiancare progetti europei ad alto potenziale nella loro crescita, avviandoli a diventare aziende internazionali, supportando e favorendo in tal modo la trasformazione che avverrà nel mondo delle imprese e nella nostra società nei prossimi anni”.
Le start-up saranno inoltre supportate da Fiware Foundation nell’implementazione della tecnologia Fiware, la piattaforma in grado di offrire un set di API dalle specifiche pubbliche e royalty-free per lo sviluppo e la pubblicazione di applicazioni e servizi Internet, all’interno della loro architettura.
Le start-up possono già candidarsi sul sito di Impact Growth: l’application entro la prima scadenza del 24 ottobre consentirà alle aziende di usufruire di maggiore tempo per essere valutate.

La deadline finale per presentare le domande è in ogni caso il 12 dicembre.



Contenuti correlati

  • La modernità in un metrò

    HMS e Rockwell Automation hanno fornito soluzioni intelligenti per la linea 5 della metropolitana di Guangzhou, con un sistema BAS Leggi l’articolo

  • Parcheggiare facile con i servodrive

    I drive specializzati per sistemi di trasporto senza conducente di Elmo Motion Control possono essere impiegati per manovre complesse come quelle necessarie per parcheggiare un’auto in spazi ristretti Leggi l’articolo

  • Reti intelligenti per la città

    Smart city, smart mobility e dintorni: dove il digitale prende corpo in una serie di infrastrutture tali da rendere più efficienti i sistemi complessi di gestione dei servizi presenti nelle città Leggi l’articolo

  • Italtel cerca giovani start up IoT e Industry 4.0-oriented

    Italtel ha lanciato un programma di Open Innovation allo scopo di individuare start up e giovani imprese con cui fare innovazione, acquisire tecnologie e prodotti market-ready e andare congiuntamente su mercati verticali come Industry 4.0, Smart City,...

  • In aumento il rischio cyber-attacchi ai sistemi di trasporto intelligenti

    Negli ultimi mesi, le connected cars e i veicoli autonomi sono diventati sempre più di attualità e al centro dei dibattiti dell’opinione pubblica. Uno dei pezzi del puzzle più importante, per realizzare una vera Smart City, è...

  • Come nasce una smart city? Italian Innovation Day 2017 fa tappa a Trento

    Da Trento a Barcellona, da New York a Parigi, le città cambiano e diventano più intelligenti grazie alla tecnologia. Ma quali caratteristiche fanno sì che una città si trasformi davvero in una “smart city”? E in che...

  • ABB e Università di Genova, premio alle tesi su Digitalizzazione e Smart Cities

    La digitalizzazione attraverso l’Internet of Things nell’industria della generazione di energia e Smart grids e smart cities. Questi i temi dei due Premi di Laurea intitolati alla memoria dell’ingegner GB Ferrari, istituiti da ABB presso l’Università degli...

  • Automation Fair 2017: il futuro è…. immaginazione

    Si è appena conclusa a Houston la 26ᵃ edizione di Automation Fair, evento globale che Rockwell Automation organizza annualmente negli Stati Uniti per fare il punto su tecnologia e ‘vision’, nuove ‘prospettive’, trend e innovazione di prodotto....

  • Smart city, il futuro è alle porte?

    Funzionamento e competitività delle città non dipendono solo dalle infrastrutture materiali ma anche dalla disponibilità e dalla qualità delle infrastrutture dedicate alla comunicazione e alla partecipazione sociale Leggi l’articolo

  • Industria 4.0 e IoT: connessioni Wi-Fi ‘fatte per restare’

    Oggi si parla sempre più di Industria 4.0 e della convergenza fra il mondo IT e OT (Operations Technology), convergenza e integrazione che vanno realizzate anche e soprattutto a livello di rete. Domanda: Come vede questo ambito...

Scopri le novità scelte per te x