Il Sercos OPC UA Companion Standard è ora disponibile

Pubblicato il 23 agosto 2017

La fondazione OPC e Sercos International annunciano il rilascio dello standard supplementare Sercos OPC UA. Questa specifica descrive la relazione dei modelli di dispositivi Sercos e dei profili dei dispositivi Sercos a OPC UA, in modo che le funzioni e i parametri dei dispositivi Sercos siano accessibili via OPC UA in maniera universale e indipendentemente dai produttori degli stessi. Lo scopo di questa iniziativa è semplificare la comunicazione tra la periferia delle macchine e i sistemi di supervisione IT e supportare le esigenze di Industry 4.0 riguardo all’interoperabilità semantica. La due organizzazioni hanno cominciato a cooperare nel 2011 con l’obiettivo comune di migliorare l’integrazione delle macchine e la comunicazione tra la periferia delle macchine e i sistemi IT superiori.

“Sercos offre un modello di dispositivo completo e diversi profili di dispositivi standardizzati collegati in maniera logica nell’ambito di OPC UA. Lo standard supplementare Sercos OPC UA rende possibile l’interoperabilità tra macchine, così come l’integrazione delle macchine con applicazioni basate su cloud, nella maniera più facile. I fornitori Sercos adesso potranno trarre vantaggio dalle molteplici funzionalità orientate ai servizi dell’architettura OPC UA, rendendo realtà la visione di un flusso di dati dal mondo integrato fino al cloud. L’ecosistema OPC potrà adesso espandere i propri prodotti facilmente grazie alle molteplici possibilità della tecnologia di rete Sercos. Entrambe le organizzazioni stanno collaborando per aiutare i fornitori a portare sul mercato prodotti certificati con il sostegno di questa nuova normativa supplementare”, ha affermato Burke, presidente e dirigente della fondazione OPC.

“Nei sistemi di automazione odierni è necessario integrare e mantenere dispositivi di diversi produttori, con costi significativi durante l’intero ciclo di vita del prodotto. Allo stesso tempo, durante la pianificazione e il controllo della produzione sono necessarie informazioni sui processi e sulle macchine per permettere un uso efficiente dei mezzi di produzione. La definizione di una mappatura unitaria per unire la semantica ben definita di Sercos al modello di informazione OPC UA rappresenta perciò un approccio molto promettente. I possibili campi di applicazione vanno dalla parametrizzazione dei dispositivi, alla configurazione delle reti, fino alla gestione energetica e alla manutenzione preventiva. Una semantica unitaria e universale permette inoltre la nascita di nuovi modelli di business”, afferma Peter Lutz, amministratore delegato di Sercos International e.V.

Le regole di mappatura specifiche di Sercos su OPC UA possono essere utilizzate per diversi approcci di implementazione: ad esempio, le funzionalità del server OPC UA possono essere utilizzate in un dispositivo Sercos Master (CNC o SPS), oppure è possibile trasferire queste funzionalità in un dispositivo slave (in questo caso gli accessi OPC UA vengono eseguiti in parallelo alla comunicazione Sercos realtime o addirittura senza comunicazione Sercos realtime). In questo modo è possibile assicurare una comunicazione regolare con OPC-UA fino al livello di campo senza rinunciare alla comunicazione rapida in tempo reale dei bus di automazione Sercos.



Contenuti correlati

  • I nuovi robot collaborativi Mitsubishi Electric

    A SPS IPC Drives 2017, Mitsubishi Electric ha organizzato una dimostrazione live in ambiente Industry 4.0 e ha introdotto il nuovo robot collaborativo, che consente all’operatore di lavorare a stretto contatto con il robot senza barriere di...

  • SPS Italia: il progetto 2018 è un ‘laboratorio 4.0’

    Tre giorni di lavoro in fiera su formazione, innovazione, digitalizzazione per la nuova manifattura italiana 4.0: SPS Italia, la fiera di riferimento in Italia per l’automazione e la manifattura, ancora una volta si dimostra capace di adattarsi...

  • Interruttore di livello CleverLevel con IO-Link per configurazioni centralizzate

    Grazie all’integrazione di IO-Link, gli interruttori di livello diventano Industry 4.0 ready. Questa interfaccia di comunicazione consente di configurare le applicazioni in modo semplice e veloce utilizzando normali componenti di rete. In questo modo, è possibile duplicare...

  • SKF, l’evoluzione dei moderni sistemi lineari vuole nuovi attuatori

    SKF ha presentato a Stoccarda alla fiera Motek 2017 una nuova serie di attuatori che rappresenta l’evoluzione dei moderni sistemi lineari. I moduli principali che definiscono l’attuatore sono l’unità lineare, il riduttore, l’adattatore motore, il motore elettrico...

  • Un cablaggio di ultima generazione

    Le infrastrutture di rete, i sistemi di cablaggio e i relativi componenti sono oggi al centro dell’attenzione delle aziende in quanto elementi di base per avviare progetti in ottica Industry 4.0 Leggi l’articolo

  • Cyber-security: un mostro dalle mille teste

    Una chiacchierata per capire quanto sia oggi indispensabile occuparsi di cyber-security a livello produttivo e come ‘domarne’ le mille teste Leggi l’articolo

  • Grande successo di Clpa a SPS IPC Drives 2017

    CC-Link Partner Association (Clpa) ha ottenuto un grande successo alla fiera SPS/IPC/Drives 2017 generando un grande interesse tra i visitatori. L’ininterrotta crescita a due cifre dell’ultimo decennio ha portato la base installata di dispositivi CC-Link IE e...

  • Elettronica di azionamento in rete e caratteristiche IoT all’SPS IPC Drives

    La nuova serie di sistemi di distribuzione di campo Nordac Link di Nord Drivesystems, progettata per gli impianti intralogistici in rete con molti assi azionati, assicura un’esperienza utente particolarmente buona. Questi inverter e sistemi di avviamento permettono la...

  • Italtel cerca giovani start up IoT e Industry 4.0-oriented

    Italtel ha lanciato un programma di Open Innovation allo scopo di individuare start up e giovani imprese con cui fare innovazione, acquisire tecnologie e prodotti market-ready e andare congiuntamente su mercati verticali come Industry 4.0, Smart City,...

  • Sistema di posizionamento induttivo Industry 4.0-ready di Pepperl+Fuchs

    Il sistema di posizionamento induttivo PMI F90 di Pepperl+Fuchs è in grado di rilevare con precisione la posizione assoluta di un attuatore e la distanza tra due dispositivi. Grazie alla tecnologia IO-Link, il sistema è dotato di...

Scopri le novità scelte per te x