“Hack My Future”, Siemens Italia lancia il suo primo hackathon sui servizi digitali

Pubblicato il 10 luglio 2017

La trasformazione digitale va di pari passo con la promozione dell’open innovation e della cultura imprenditoriale: con il motto “Hack My Future”, oltre 60 collaboratori di Siemens, provenienti da tutte le divisioni di business ma anche dalle aree della comunicazione e delle risorse umane, si sono dati appuntamento il 7 e 8 luglio nel forum di Milano. Obiettivo: ideare progetti volti ad aprire nuove opportunità nell’ambito del business digitale.

Silvia Petrella, direttore comunicazione di Siemens Italia ha sottolineato il significato dell’evento. “Il più grande vantaggio che otteniamo da questo evento è legato al fatto che ognuno dei partecipanti porta le sue competenze e le esperienze maturate nel lavoro quotidiano e le mette a fattor comune in un contesto che rompe gli schemi tradizionali. Eventi come questo liberano le nostre capacità e al contempo le uniscono rafforzandole in modo esponenziale”.

I partecipanti hanno potuto quindi rilasciare tutto il proprio potenziale di innovazione per trovare applicazioni che migliorino i servizi digitali attraverso tecnologie abilitanti come la realtà aumentata e la cyber security. Nel corso dell’evento i partecipanti hanno organizzato gruppi di lavoro per perfezionare le idee. Hanno inoltre potuto sviluppare il progetto in modo indipendente ma contando sul supporto dei mentor, coi quali si confronteranno per centrare al meglio l’obiettivo.

La giuria interna a Siemens ha selezionato i tre progetti più interessanti, che eventualmente potranno essere inseriti nel portfolio della società. I vincitori accederanno ad un innovativo percorso di mentoring su misura per lo sviluppo dell’idea proposta.

Un concept anche particolarmente innovativo può essere sviluppato in 30 ore attraverso il lavoro di squadra e la libertà di creare. L’ hackathon promuove una nuova cultura imprenditoriale lungo tutti i livelli organizzativi e gerarchici, dai tirocinanti ai manager.

L’ Hackathon di Siemens Italia è stato organizzato in collaborazione con I3P. Uno dei principali incubatori europei, I3P sostiene startup fondate sia da ricercatori universitari che da imprenditori esterni. Nel 2014 si è classificato al 5° posto in Europa e al 15° al mondo nel ranking UBI Index (University Business Incubator) la classifica annuale degli incubatori universitari che ha preso in esame 300 incubatori di 67 paesi, valutandone l’attrattività e la creazione di valore per l’ecosistema e per i clienti.



Contenuti correlati

  • Cyber security: Italia fanalino di coda in un settore fondamentale che può dare grandi possibilità di lavoro

    Eseguire backup abbastanza frequenti salvando i propri dati su hard disk esterni che non devono essere tenuti collegati alla rete; utilizzare password non troppo semplici, modificandole spesso e non salvandole mai online; dotarsi di antivirus aggiornati; non...

  • Thyssenkrupp: un esempio applicativo per la realtà aumentata HoloLens di Microsoft

    Thyssenkrupp presenta la mixed reality delle HoloLens di Microsoft per far vedere in 3D come il montascale si inserirà nell’ambiente adattandosi agli spazi a disposizione. Le scale sulle quali l’impianto dovrà essere installato potranno essere misurate in...

  • Ptc ThingWorx8, ecco la nuova versione della piattaforma IoT

    Ptc presenta la nuova versione della piattaforma IoT per il settore industriale: ThingWorx 8. ThingWorx offre agli sviluppatori di soluzioni IoT industriali uno degli strumenti per liberare tutto il potenziale derivato dall’incontro del mondo fisico e digitale....

  • PTC Creo e ThingWorx: realtà aumentata nel processo di progettazione dei prodotti

    PTC ha comunicato le possibilità offerte dalla realtà aumentata (AR) con il software Creo 4.0. Gli utenti di Creo 4.0 possono infatti sfruttare l’integrazione di Creo con il software ThingWorx Studio, che consente loro di creare in...

  • Cybersecurity: attacco hacker in corso

    Negli ultimi giorni le notizie sugli attacchi informatici subiti da aziende e privati sono sempre più frequenti, portando all’onore delle cronache il tema della cybersecurity. Basti pensare al recente attacco al sito del Ministero degli Esteri italiano,...

  • Petya e la sua variante: come prevenire ed evitare l’infezione

    Trend Micro ha identificato il ransomware che sta colpendo nelle ultime ore come una variante del ransomware Petya e di averlo nominato RANSOM_PETYA.SMA. Questa variante utilizza come vettori di infezione sia l’exploit EternalBlue che il tool PsExec....

  • Robot industriali: saranno sicuri?

    I robot industriali possono essere compromessi, alterando in maniera decisiva la normale funzionalità dei sistemi industriali e minando la sicurezza del personale e dei consumatori finali. Questo è il dato che emerge dall’ultima ricerca realizzata in collaborazione...

  • Sport: in 1.300 per la Simatic Run, la maratona dell’automazione di Siemens Italia

    Giunta ormai alla quarta edizione, la corsa amatoriale organizzata da Siemens Italia, in collaborazione con SPS IPC Drives Italia si conferma uno degli appuntamenti annuali più attesi dagli amanti dello sport outdoor e della podistica. Il nome...

  • WannaCry: come rimediare?

    L’impatto di WannaCry può essere pervasivo e distruttivo, ma c’è un interruttore di emergenza nel ransomware che se utilizzato correttamente evita la sua diffusione. Come comportarsi? Le macchine in sleep mode non sono infette, ma hanno bisogno...

  • Schneider Electric a SPS

    Schneider Electric sarà uno dei principali protagonisti dell’edizione 2017 di SPS IPC Drives Italia, in programma alla Fiera di Parma dal 23 al 25 maggio. L’azienda avrà una presenza molto ampia, con uno stand nel cuore della fiera...

Scopri le novità scelte per te x