“Hack My Future”, Siemens Italia lancia il suo primo hackathon sui servizi digitali

Pubblicato il 10 luglio 2017

La trasformazione digitale va di pari passo con la promozione dell’open innovation e della cultura imprenditoriale: con il motto “Hack My Future”, oltre 60 collaboratori di Siemens, provenienti da tutte le divisioni di business ma anche dalle aree della comunicazione e delle risorse umane, si sono dati appuntamento il 7 e 8 luglio nel forum di Milano. Obiettivo: ideare progetti volti ad aprire nuove opportunità nell’ambito del business digitale.

Silvia Petrella, direttore comunicazione di Siemens Italia ha sottolineato il significato dell’evento. “Il più grande vantaggio che otteniamo da questo evento è legato al fatto che ognuno dei partecipanti porta le sue competenze e le esperienze maturate nel lavoro quotidiano e le mette a fattor comune in un contesto che rompe gli schemi tradizionali. Eventi come questo liberano le nostre capacità e al contempo le uniscono rafforzandole in modo esponenziale”.

I partecipanti hanno potuto quindi rilasciare tutto il proprio potenziale di innovazione per trovare applicazioni che migliorino i servizi digitali attraverso tecnologie abilitanti come la realtà aumentata e la cyber security. Nel corso dell’evento i partecipanti hanno organizzato gruppi di lavoro per perfezionare le idee. Hanno inoltre potuto sviluppare il progetto in modo indipendente ma contando sul supporto dei mentor, coi quali si confronteranno per centrare al meglio l’obiettivo.

La giuria interna a Siemens ha selezionato i tre progetti più interessanti, che eventualmente potranno essere inseriti nel portfolio della società. I vincitori accederanno ad un innovativo percorso di mentoring su misura per lo sviluppo dell’idea proposta.

Un concept anche particolarmente innovativo può essere sviluppato in 30 ore attraverso il lavoro di squadra e la libertà di creare. L’ hackathon promuove una nuova cultura imprenditoriale lungo tutti i livelli organizzativi e gerarchici, dai tirocinanti ai manager.

L’ Hackathon di Siemens Italia è stato organizzato in collaborazione con I3P. Uno dei principali incubatori europei, I3P sostiene startup fondate sia da ricercatori universitari che da imprenditori esterni. Nel 2014 si è classificato al 5° posto in Europa e al 15° al mondo nel ranking UBI Index (University Business Incubator) la classifica annuale degli incubatori universitari che ha preso in esame 300 incubatori di 67 paesi, valutandone l’attrattività e la creazione di valore per l’ecosistema e per i clienti.



Contenuti correlati

  • Ptc Vuforia7 è l’ultima versione della piattaforma per lo sviluppo della Realtà Aumentata

    Ptc distribuisce Vuforia 7, l’ultima versione della piattaforma per lo sviluppo di applicazioni di Realtà Aumentata. Le principali migliorie introdotte da Vuforia 7 riguardano la possibilità di abbinare contenuti digitali a più tipi di oggetti e ambienti...

  • Cyber-security: un mostro dalle mille teste

    Una chiacchierata per capire quanto sia oggi indispensabile occuparsi di cyber-security a livello produttivo e come ‘domarne’ le mille teste Leggi l’articolo

  • Automation Fair 2017: la Cyber Security

    In occasione di Automation Fair 2017 abbiamo intervistato Sherman Joshua, Connected Services Portfolio Manager di Rockwell Automation, sul tema della cyber security.  Parlando infatti di Connected Enterprise, Connected Production, Connected Services, non poteva mancare un focus particolare...

  • Automation Fair 2017: le novità all’Innovation Booth

    Durante Automation Fair 2017 abbiamo intervistato John Pritchard, Strategic Business Development Manager di Rockwell Automation, sulle novità presentate da Rockwell Automation all’Innovation Booth: come ogni anni qui vengono presentate infatti le tecnologie alle quali la multinazionale sta...

  • L’intelligenza artificiale contro i cyber-attacchi: il caso Campari

    Campari Group, azienda nota a livello mondiale nel settore premium spirit, ha scelto l’Enterprise Immune System di Darktrace, attiva a livello globale nella tecnologia di machine learning per la cyber defense, per rilevare e rispondere autonomamente alle...

  • Le minacce nel cyberspazio: gli attacchi più diffusi e casi concreti

    Il 2016 è stato l’anno peggiore di sempre per la sicurezza informatica. A dirlo è il Rapporto Clusit 2017 dell’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, redatto da oltre un centinaio di professionisti in collaborazione con un gran...

  • Bad Rabbit: nuova ondata ransomware in Europa

    Nelle scorse settimane un nuovo ransomware denominato Bad Rabbit ha colpito Russia, Ucraina, Turchia, Germania, Bulgaria, USA e Giappone. Russia e Ucraina hanno subito l’attacco maggiore, poiché l’infezione è partita da alcuni siti web di notizie russi...

  • A Milano il Petrolchimico 4.0 e la Cyber security

    Il 30 novembre a Milano è di scena mcT Tecnologie per il Petrolchimico, l’evento verticale di riferimento per i professionisti impegnati nel settore del petrolchimico e dell’industria di orocesso. Anche questa nona edizione sarà caratterizzata da un ricco...

  • Indagine Cefriel sulla sicurezza informatica

    Dopo un attacco di phishing fino al 60% dei destinatari clicca su link ingannevoli e circa tre quarti (75%) di questi cede anche le proprie credenziali senza verificare l’attendibilità del mittente, specie nei primi venti minuti dal...

  • ICS Forum: la cyber security nell’industria

    La sicurezza delle informazioni e delle operazioni nel mondo della produzione sarà il tema centrale di Industrial Cyber Security Forum (ICS Forum), un evento organizzato da Messe Frankfurt Italia e dedicato a diffondere nel mondo delle imprese...

Scopri le novità scelte per te x