Grob acquisisce l’italiana DMG meccanica

Pubblicato il 28 febbraio 2017

Siglata l’acquisizione da parte del gigante tedesco Grob, realtà attiva nella fabbricazione di macchine utensili (5600 dipendenti e revenue per 1.3 miliardi di euro nel 2016), dell’italiana DMG meccanica, azienda specializzata nella produzione di macchine e impianti per la fabbricazione di statori per motori elettrici, alternatori e generatori, al fine di intensificare il lavoro di ricerca e sviluppo nel settore dell’elettromobilità e proporsi così come un partner sempre più competente, soprattutto per l’industria automobilistica. Financial advisor dell’operazione: Translink Corporate Finance.

“Il settore automotive sta vivendo una nuova rivoluzione industriale a livello globale – spiega Mauro Bussotti, partner di Translink Strempel & Co. che ha seguito l’operazione. “La scommessa dei giganti europei, americani e orientali è quella di diventare, nei prossimi anni, sofisticati produttori anche di motori elettrici. Più bravi di giganti specializzati quali la Bosch tedesca, la Nidec giapponese, la Midea (Welling) cinese, che sarebbero i naturali e più attrezzati fornitori di motori elettrici per la trazione automobilistica. Ma la sfida non riguarda solo la competizione tra marchi storici per la supremazia sul mercato, riguarda soprattutto il barrare la strada a tante nuove Tesla che cercheranno di conquistare quote di mercato in tutte le fasce di questo settore industriale. Considerando che l’industria automobilistica, relativamente ai primi 18 gruppi, rappresenta un fatturato globale di circa 2000 miliardi di dollari (in termine di vendite), si comprende quanto questa sfida sia strategica anche per l’economia dei relativi paesi”. ha concluso Bussotti.

La futura collaborazione si prefigura dunque come una situazione vincente per entrambe le aziende: Grob fa proprie nuove conoscenze nel campo dell’elettromobilità e DMG meccanica trova in Grob un partner solido dalla vocazione internazionale per la produzione in serie. Per il consolidamento di queste tecnologie nel settore dell’elettromobilità sono previsti ulteriori investimenti sia nella sede di Torino sia in quella di Mindelheim.

Nel 2016 DMG meccanica, che conta quaranta dipendenti e nel suo portafoglio clienti annovera molti nomi importanti tra i produttori di motori elettrici e i fornitori dell’industria automobilistica, ha raggiunto un valore complessivo della produzione pari a 10 milioni di euro. I proprietari Mauro Marzolla e Marco Debilio resteranno con l’azienda, continuando a guidarla in qualità di amministratori delegati. DMG meccanica, inoltre, rimarrà una società indipendente all’interno del gruppo Grob e saranno ovviamente conservati tutti i posti di lavoro nella sede italiana.

Grob-Werke è un’impresa familiare operante a livello internazionale con sede nella città svevo-bavarese di Mindelheim e un catalogo prodotti che spazia dal centro di lavoro universale al sistema di fabbricazione complesso comprensivo di automazione, dalle unità di montaggio nella lavorazione con asportazione di truciolo fino agli impianti di assemblaggio completamente automatizzati. Il gruppo è quindi uno dei pochi produttori di macchine utensili in grado di realizzare e offrire sia impianti per asportazione di truciolo sia impianti di assemblaggio. Poiché la produzione di motori elettrici richiede specifiche conoscenze di assemblaggio, è stato naturale per Grob cercare un partner con competenze ed esperienze in tale ambito. Con l’acquisizione di DMG meccanica, mentre la tecnologia dei motori cambia e si evolve, il gruppo ribadisce la sua volontà di essere un partner importante e affidabile per l’industria automobilistica.



Contenuti correlati

  • Palo Alto Networks acquisirà Secdo  

    Palo Alto Networks ha raggiunto un accordo per l’acquisizione dell’azienda israeliana Secdo. L’operazione aggiunge sofisticate funzionalità di endpoint detection and response (EDR) – comprese una modalità unica di raccolta e visualizzazione dei dati – alla soluzione di...

  • Simulazione ottica per veicoli autonomi, Ansys acquisisce Optis

    Ansys ha siglato un accordo definitivo per acquisire Optis, fornitore di software per simulazioni scientifiche di luce, visione umana e visualizzazione basata sulla fisica. L’acquisizione di Optis amplierà il portfolio di prodotti multiphysics di Ansys nel sempre...

  • Cloud security: Palo Alto Networks acquisirà Evident.io

    Palo Alto Networks ha raggiunto un accordo definitivo per l’acquisizione Evident.io, azienda statunitense all’avanguardia nella protezione di infrastrutture e servizi cloud. Secondo i termini dell’accordo, Palo Alto Networks acquisirà Evident.io in contanti, per un costo complessivo di 300...

  • CPM supporta la produzione 4.0 delle auto del futuro

    L’auto del futuro si guiderà da sola, sarà ecologica e silenziosa ma soprattutto sarà costruita con tecnologia italiana: merito della torinese CPM che, forte di una solida esperienza nella realizzazione di impianti per veicoli tradizionali, è ormai un...

  • Siemens: accordo per l’acquisizione di Sarokal Test Systems

    Siemens ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione di Sarokal Test Systems Oy, azienda finlandese con sede a Oulu, fornitrice di soluzioni innovative per la verifica delle reti fronthaul, compresi i collegamenti tra i controllori radio centralizzati...

  • Simulazione di nuova generazione con Ansys 19

    La simulazione di prossima generazione a marchio Ansys semplifica i flussi di lavoro e garantisce risultati accurati, consentendo agli utenti di offrire prodotti rivoluzionari e riducendo al tempo stesso costi e time to market. Ansys 19 permette...

  • Supercar sì, ma elettriche!

    Rimac Automobili grazie a processi digitalizzati e all’aiuto di Dassault Systèmes ha accelerato lo sviluppo di supercar elettriche Leggi l’articolo

  • Elettrificazione, Danfoss acquisisce Visedo

    Danfoss continua a investire nelle innovazioni finalizzate alla crescita con l’acquisizione di Visedo, specializzato nelle soluzioni elettriche per veicoli pesanti e mezzi marittimi. Con questa operazione, Danfoss risponde alla domanda crescente di soluzioni elettriche per ridurre le emissioni...

  • Risparmio energetico con i monitor integrati per interruttori e sensori Texas Instruments

    Texas Instruments ha presentato due dispositivi MSDI (Multi-Switch Detection Interface) che consumano fino al 98 percento in meno di energia del sistema rispetto a soluzioni discrete convenzionali. TIC12400 e TIC12400-Q1 sono i primi monitor per interruttori e...

  • SAP acquisisce Gigya e rafforza la sua esperienza nella customer experience

    SAP ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione di Gigya, un market leader per quanto concerne la gestione dell’identità dei clienti e l’access management. Alcuni dei più noti analisti indipendenti, e più recentemente Forrester Research,...

Scopri le novità scelte per te x