Esri e Autodesk semplificano la pianificazione e progettazione di infrastrutture

Pubblicato il 1 dicembre 2017

Esri e Autodesk hanno avviato una partnership tecnologica volta a creare un “ponte” tra le rispettive tecnologie di punta: il GIS (Geographic Information System) per Esri e BIM (Building Information Model) per Autodesk. Le due aziende intendono così consentire la conoscenza e la visualizzazione, in modo contestuale, di tutte le informazioni relative al territorio, all’ambiente, alla popolazione e le reti che li collegano.

“È importante pensare ai bisogni delle generazioni future durante la progettazione e la costruzione delle infrastrutture”, dichiara Jack Dangermond, Presidente di Esri. “La nostra partnership sottolinea l’importanza di assicurare risorse sostenibili per la crescita della popolazione, un impatto responsabile sull’ambiente naturale, un uso migliore delle risorse del pianeta e città più resilienti”.

Per i proprietari di infrastrutture, sia privati sia pubblici, poter utilizzare contestualmente BIM e GIS migliora la capacità di pianificare, progettare, costruire e rendere operativi impianti e infrastrutture con un notevole risparmio di tempo e risorse economiche. Il miglioramento dell’integrazione tra i sistemi di Esri e Autodesk ha anche il vantaggio di ridurre in modo drastico i tempi di programmazione e produzione.

La partnership con Esri ha lo scopo di potenziare l’integrazione BIM/GIS e consentire ai clienti di costruire qualsiasi cosa ovunque”, sottolinea Andrew Anagnost, CEO di Autodesk. “l nostri obiettivi sono quelli di fornire all’industria e agli urbanisti la possibilità di progettare in un contesto. Questo consentirà alle comunità di costruire città sempre più connesse, efficienti e resilienti e infrastrutture che hanno un occhio più attento alla sostenibilità”.

Il mondo crescerà di circa 2,5 miliardi di persone nei prossimi 30 anni, il 70% delle quali risiederà in aree urbane, mettendo sotto pressione le infrastrutture che sono già al limite del collasso e che richiederanno una spesa di adeguamento per 3,3 migliaia di miliardi di dollari all’anno. Per affrontare queste sfide, i settori pubblico e privato devono trovare il modo di ottimizzare e rendere più efficienti le infrastrutture di trasporto e abitative. I miglioramenti che potranno derivare dall’uso integrato dei software Esri e Autodesk cambieranno il modo in cui si pianificherà e costruirà in futuro.



Contenuti correlati

  • Adeunis e ARC Informatique uniscono le loro forze

    Le équipe tecniche dell’ospedale Grenoble Alpes University volevano essere in grado di controllare diverse apparecchiature tecnologiche in modo rapido, economico e senza cablaggio (Ethernet e alimentazione). L’ospedale ha chiesto a Adeunis e ARC Informatique come affrontare al meglio questa...

  • Prototipo meccanico? Ti presento il digital twin

    Funzionalità sempre più complesse nell’automazione di macchina e una crescente richiesta di personalizzazione si devono oggi confrontare con l’esigenza di contrarre i tempi di realizzazione e collaudo di ogni macchina, qualunque sia la configurazione. Conciliare due fattori...

  • Il Protocollo Envision nelle infrastrutture ferroviarie

    Italferr, in collaborazione con Rete Ferroviaria Italiana e ICMQ, ha elaborato la prima Linea Guida per l’applicazione alle infrastrutture di trasporto ferroviario del protocollo Envision, sistema di rating statunitense per progettare e realizzare infrastrutture sostenibili, documento che,...

  • Eaton, guida alla progettazione di un quadro elettrico UL508A per il Nord America

    La guida completa alla progettazione di un quadro elettrico a norma UL508A di Eaton è disponibile online (link) per aiutare i costruttori professionali MOEM che desiderano esportare le proprie macchine nel mercato nordamericano. Un supporto strategico per...

  • Microsoft e Vodafone insieme per la sicurezza delle piccole e medie imprese italiane

    Microsoft e Vodafone collaboreranno per offrire alle imprese italiane Microsoft 365 Business, la soluzione di modern workplace, pensata per le piccole e medie imprese, che integra le tecnologie di Office 365 e Windows 10, con soluzioni avanzate...

  • Una partnership per sviluppare servizi basati sulla Mixed Reality

    Altran Italia, branch italiana di Altran, azienda specializzata in engineering e R&D service, e TheFabLab, laboratorio condiviso di fabbricazione digitale e centro di ricerca e sviluppo sugli smart object, collaboreranno per sviluppare servizi basati sulla Mixed Reality....

  • Nuova funzione Virtual Reality Client di Simcenter

    Siemens PLM Software annuncia l’ultima versione di Simcenter Star-CCM+ con una nuova funzione: Virtual Reality Client. Finora, l’esplorazione di un modello di simulazione era prerogativa esclusiva di ingegneri specialisti di CFD, i quali manipolano il modello usando...

  • Il distretto della carta punta sui giovani

    Eplan Software & Service, noto fornitore di soluzioni di progettazione CAD elettrica e fluidica, nell’ambito della propria politica di investimenti nel settore della scuola, ha siglato un accordo con tre importantissime scuole della lucchesia con l’obiettivo non...

  • Rossignol progetta con Ansys Discovery Live e non ‘perde tempo’!

    Il time to market è critico per il team di ingegneri Rossignol. La stagione sciistica è limitata e i progettisti dell’azienda francese, che collaborano con sciatori, designer e altre figure per lanciare prodotti sempre più innovativi e...

  • Partnership fra CLS e Agilox per servizi legati ai carrelli IGV

    L’azienda italiana dedicata al noleggio, alla vendita e all’assistenza di carrelli elevatori e mezzi e attrezzature per la logistica, CLS, annuncia di aver siglato una partnership esclusiva per la distribuzione in Italia dei prodotti Agilox, società austriaca...

Scopri le novità scelte per te x