Era digitale: l’industria italiana torna competitiva ma è ancora zoppa

Pubblicato il 13 luglio 2016

L’Italia, dal 2015, ha ripreso a investire in Ict e continuerà a farlo nel prossimo triennio. Questo è un dato che indica solo l’inizio di un percorso e le previsioni di crescita fino al 2018 confermano. In realtà il passo con cui si sta affermando l’innovazione digitale in Italia è ancora troppo lento, avviene in modo troppo disomogeneo e con un’ottica ancora distante dal concepire quella trasformazione in grado di incidere profondamente sulla realtà del Paese, cambiare gli equilibri competitivi, accelerare la crescita. E’ questo il quadro che emerge dallo studio “Il digitale in Italia nel 2016” presentato a Milano nel corso della manifestazione “Impresa 4.0. Per un’industria italiana più competitiva nell’era digitale”.

All’incontro hanno preso parte Vincenzo Boccia, Giancarlo Capitani, Elio Catania, Antonello Giacomelli, Gaetano Manfredi, Alessandro Perego, Enrico Pagliarini, Andrea Pontremoli, Antonio Samaritani, Agostino Santoni. I dati dello studio “Il digitale in Italia nel 2016” realizzato da Assinform e Confindustria Digitale in collaborazione con NetConsulting cube e gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, evidenziano i segnali di un’inversione di tendenza.

Le previsioni per il mercato complessivo Ict in Italia, a costanza di scenari macroeconomici, lasciano intravedere una crescita dell’1,5% nel 2016, dell’1,7% nel 2017, e del 2,0% nel 2018. E sia per il contributo dei segmenti più avanzati, sia per la ripresa degli investimenti in quasi tutti i settori d’utenza, spinti soprattutto dalle grandi imprese +2,8% nel 2016 sul 2015, con in testa l’industria (+2,1%), le banche (3%), le assicurazioni (+3,7%), le utility (+3,6%), i trasporti (+3,4%). Le piccole imprese con +0,6% stimato nel 2016, risultano ancora poco coinvolte dalla trasformazione digitale. E in parte anche la Pa che, sempre nel 2016, confermerà la ripresa della spesa a livello centrale (+1,6%) e nella Sanità (+3%), ma non a livello locale (-2,0%).

“I tassi di incremento a due cifre degli investimenti nelle tecnologie abilitanti, quali Cloud, Iot, piattaforme per la gestione web, Big Data, mobile business, sicurezza – ha precisato Agostino Santoni, presidente di Assinformse contestualizzati nell’ambito dei servizi digitali, informatici e del software, che in volume rappresentano la parte più consistente del mercato, ma crescono a una cifra, evidenziano che è in atto un vivace e robusto fenomeno di infrastrutturazione innovativa, che tuttavia riguarda ancora una frazione troppo limitata del Paese. Soprattutto le piccole e medie imprese, che costituiscono il 99% del nostro tessuto produttivo e contribuiscono a più del 50% del Pil, così come gran parte della Pa, continuano a rimanere ai margini dell’evoluzione digitale”.
“Abbiamo voluto chiamare la convention “Impresa 4.0” – ha continuato Santoniper indicare che la cultura del digitale, ovvero della trasformazione competitiva delle organizzazioni, delle filiere, dei processi, del modo di lavorare e fare business, può e deve diventare patrimonio comune di tutte le imprese e amministrazioni pubbliche. Secondo noi è il momento di spingere con determinazione in questa direzione, rafforzando tutti i segnali positivi che vengono dal territorio, sfruttando al meglio i trend incoraggianti che arrivano dagli ambiti tecnologici più avanzati, attuando in modo deciso i piani pubblici e privati, mettendo in campo ogni risorsa per far esprimere al nostro sistema produttivo e dei servizi tutto il suo grande potenziale creativo. La presenza del neo presidente di Confindustria Vincenzo Boccia oggi testimonia che le imprese italiane hanno voglia di cambiare passo e noi siamo direttamente impegnati a sostenerle nei nuovi percorsi d’innovazione”.



Contenuti correlati

  • Schneider Electric, gestione intelligente degli UPS tramite cloud

    Schneider Electric ha reso disponibile Smart-UPS con APC SmartConnect, il primo e unico UPS (Uninterruptible Power Supply, gruppo di continuità) abilitato al cloud per ambienti IT distribuiti. La soluzione consente alle aziende, in particolare alle piccole e...

  • Qualys Cloud Platform per l’adeguamento al GDPR

    Grazie alla Cloud Platform, Qualys assicura ai clienti flussi di lavoro e report dedicati che consentono la visibilità costante degli asset IT, la raccolta dei dati e la valutazione dei rischi, nel pieno rispetto dei requisiti imposti...

  • Copa-Data integra il software zenon con Microsoft Azure

    Tra le industrie produttive sta aumentando la richiesta di soluzioni scalabili che offrano connettività dal sensore al cloud e con dispositivi mobili. Copa-Data sta rispondendo a questa domanda integrando il suo software zenon con la piattaforma cloud...

  • Il cloud robotics di Ericsson, TIM e Comau

    Ericsson, Tim e Comau portano al Mobile World Congress 2018, in corso fino a oggi a Barcellona, la propria soluzione di cloud robotics, quale primo esito della sperimentazione implementata grazie all’accordo di collaborazione siglato un anno fa nell’ambito del...

  • Record di vendite per il Gruppo Lenze

    Il Gruppo Lenze ha sorpassato le sue previsioni nell’anno economico 2016/2017 (dal 1° maggio 2016 al 30 aprile 2017). Il fatturato di vendita si è alzato da 31,9 m euro a 678,3 m euro (+4,9%). L’incremento più...

  • 3DExperience Marketplace, una piattaforma di commercio su cloud per l’industria

    Dassault Systèmes ha ufficializzato il lancio di 3DExperience Marketplace, il suo ecosistema online dove le aziende più innovative presenti sul mercato potranno collaborare e fare business con altre realtà industriali e fornitori di servizi. Il marketplace su...

  • Nuovo stabilimento Antares Vision in Italia

    Dopo il nuovo centro di ricerca e sviluppo software dedicato alla computer vision e all’intelligenza artificiale, inaugurato in Irlanda a fine dicembre 2017, Antares Vision torna a investire in Italia con un nuovo centro di produzione che...

  • Accordo Avnet Silica – TrackNet per lo sviluppo di applicazioni IoT in LoRaWAN

    Avnet Silica ha annunciato un accordo con TrackNet, fornitore di soluzioni Internet of Things (IoT) in standard LoRaWAN. L’accordo consentirà ad Avnet Silica di offrire una piattaforma edge-to-enterprise altamente scalabile per lo sviluppo di progetti e applicazioni...

  • Aerohive Networks lancia Comparative Analytics per le reti di accesso enterprise

    Aerohive Networks annuncia Comparative Analytics per le reti di accesso enterprise. Grazie a questa funzionalità, i clienti potranno confrontare, in modo anonimo, le proprie metriche relative all’infrastruttura (e al cliente) con quelle di implementazioni di dimensioni simili...

  • Trace Software presenta elec calc BIM, la rivoluzione digitale nell’edilizia

    Trace Software International, azienda attiva nella creazione di soluzioni software per la progettazione di impianti elettrici e di automazione, presenta elec calc BIM. Quando si parla di Building Information Modelling (BIM) non si parla di una tendenza, ma di...

Scopri le novità scelte per te x