Dow Chemical e Nordmeccanica: più veloce realizzare imballaggi

Pubblicato il 14 novembre 2016

Dow Chemical ha siglato un partnership con Nordmeccanica, azienda italiana attiva nella produzione di macchine per l’imballaggio flessibile per portare sul mercato la nuova tecnologia per il packaging.

La nuova tecnologia permette di realizzare gli imballaggi appena 90 minuti dopo la laminazione (l’accoppiamento di film plastici e metallici per l’imballaggio alimentare), contro i 3/6 giorni necessari fino a oggi, eliminando lo stoccaggio e riducendo i tempi e i costi di produzione e le emissioni inquinanti.

Il sistema presentato agli operatori di settore, è basato su una nuova macchina per la laminazione creata da Nordmeccanica e denominata Duplex SL One Shot, che impiega un adesivo senza solventi – Symbiex – creato ad hoc da Dow Chemical, nell’ambito di un accordo di collaborazione per lo sviluppo di un nuovo prodotto/tecnologia siglato con Nordmeccanica. Oltre a permettere di realizzare gli imballaggi appena 90 minuti dopo il processo di laminazione, la tecnologia Dow-Nordmeccanica garantisce la compatibilità alimentare delle pellicole entro un giorno; il taglio dei tempi di fermo macchina durante la lavorazione e per le operazioni di pulizia; la possibilità di effettuare il controllo qualità del prodotto 30 minuti dopo la laminazione; l’abbattimento degli sprechi di adesivo e una decisa riduzione dei consumi energetici, delle emissioni e dei residui chimici.

“La tecnologia sviluppata con l’italiana Nordmeccanica è il frutto di un lavoro comune di ricerca e sviluppo finalizzato a ripensare radicalmente i processi di laminazione tradizionali e a superarne i limiti intrinseci”, afferma Laurent Remy, Global business director Dow Adhesives, “a partire dall’impossibilità, finalmente superata, di combinare un essiccamento più veloce delle pellicole accoppiate, che richiede adesivi ad azione rapida, con tempi di impiego dell’adesivo più lunghi, che richiedono invece un’azione adeisva lenta. Da questo punto di vista, la tecnologia Dow-Nordmeccanica rappresenta la più grande innovazione degli ultimi 50 anni nel settore del packaging”.

“Siamo orgogliosi di questo risultato e soprattutto della partnership con un’azienda leader come Dow Chemical”, ha dichiarato Antonio Cerciello, presidente di Nordmeccanica. “Questo accordo dimostra che l’industria made in Italy può essere vincente nel mondo, se sa interpretare le esigenze dei clienti, programmare a lungo termine e investire costantemente in ricerca e sviluppo, una voce a cui il nostro gruppo dedica il 5% del fatturato annuo”.



Contenuti correlati

  • Alleanza strategica tra interpack, Ipack-Ima e Ucima

    Interpack e Ipack-Ima (una joint venture tra Ucima e Fiera Milano) si daranno reciproco supporto per le proprie fiere dedicate al packaging tenute a Düsseldorf e Milano, mentre Ucima fornirà sostegno alle manifestazioni internazionali di Messe Düsseldorf...

  • Il neo Vice Presidente Federmeccanica Fabio Tarozzi: “Il mio impegno per i produttori emiliani di macchine”

    Nuovo prestigioso incarico in ambito confindustriale per il Past President di Acimac Fabio Tarozzi, che è stato di recente eletto Vice Presidente di Federmeccanica, la Federazione Sindacale dell’Industria Metalmeccanica Italiana che associa circa 16.000 imprese con 800.000 addetti. Tarozzi...

  • Coval: ecco la ventosa che manipola le confezioni in FlowPack

    Coval alza il sipario sulla ventosa Serie FPC come Flow Pack Cup adatta alla manipolazione delle confezioni in FlowPack. Rivoluzione tecnica per il mondo del packaging in costante sviluppo, l’imballaggio in FlowPack presenta un contatto alimentare diretto,...

  • Packaging: riprende la corsa delle tecnologie Made in Italy – Parte II

    I costruttori italiani di macchine automatiche per il settore del packaging rafforzano la loro leadership mondiale. Sentiamo le parole del presidente di Ucima e di alcune aziende protagoniste 398Panorama-II parte

  • OptoForce agevola il senso del tatto ai robot nelle industrie

    OptoForce presenta quattro nuovi moduli applicativi per i suoi sensori di forza/coppia multiassiali che consentono ad aziende che operano nell’industria, nel settore degli imballaggi, dei dispositivi elettronici e medicali di introdurre il senso del tatto nei propri...

  • Integrazione, fil rouge per industria farmaceutica 4.0

    L’evento “All you can Track and Trace – Esindustry 4.0” organizzato da Esisoftware, terza edizione e dedicato al settore farmaceutico, si è svolto il 3 maggio al prestigioso Hotel Relais Borgo Lanciano a Castelraimondo. L’evento nasce tre...

  • Osservatorio Ipack-Ima: nel primo semestre 2017 vince l’ottimismo

    Una filiera industriale in buona salute che genera un giro d’affari annuo superiore ai 44 miliardi di euro e con prospettive future che aprono a interessanti opportunità di business grazie anche ad una elevata propensione esportativa. É...

  • Macchine Packaging, il mercato italiano continua a crescere

    Dopo la crescita a doppia cifra registrata a fine 2016, è proseguito anche nei primi tre mesi dell’anno il buon andamento delle vendite dei costruttori italiani di macchine per il confezionamento e l’imballaggio sul mercato italiano. Secondo...

  • Wenglor a Interpack 2017

    Dal 4 al 10 maggio prossimi, parte dello staff della filiale italiana di Wenglor si trasferirà a Dusseldorf per mettere le proprie competenze a disposizione dei visitatori di Interpack, la più importante manifestazione internazionale dedicata a tecnologie,...

  • Siemens: efficienza, flessibilità e qualità per l’industria del Food&Beverage

    Siemens, grazie alla sua esperienza e competenza, rappresenta il partner ideale, unico e tecnologicamente innovativo, per affrontare le sfide sempre più impegnative del settore Food & Beverage e del Packaging. Le industrie del Food & Beverage, infatti, ...

Scopri le novità scelte per te x