Domotica BTicino per una casa ecosostenibile

L’avveniristico complesso turistico-residenziale è stato costruito secondo il principio della casa ecosostenibile, a risparmio energetico, con abbattimento dell’80% del fabbisogno di energia e conseguente riduzione nei costi di gestione

Pubblicato il 10 ottobre 2011

Il complesso residenziale – turistico Marina Verde Wellness Resort di Caorle, nato dalla volontà di un gruppo di imprenditori locali e progettato dallo Studio P&B Associati, è il primo edificio nel suo genere in Italia a 6 piani fuori terra a essere realizzato interamente in legno, con involucri e schermature tecnologicamente avanzati, unitamente a isolamenti termo – acustici, serramenti e impianti al top della categoria.

La geotermia di falda utilizzata per il raffrescamento, il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria con il supporto di pannelli solari, i pannelli fotovoltaici per produrre energia elettrica, la ventilazione meccanica, l’illuminazione a led, la domotica per il controllo dei carichi elettrici e la termoregolazione, le pareti esterne ombreggianti e il verde per mantenere i livelli di temperatura interna: queste le strategie attive e passive pensate secondo la filosofia del “risparmiare energia, creando energia”, per ottenere comfort ambientale ai massimi livelli, puntando all’ottenimento della certificazione “Casa Clima classe A+”, casa ecosostenibile a risparmio energetico con abbattimento dell’80% del fabbisogno di energia e conseguente riduzione nei costi di gestione.

La domotica My Home BTicino è stata scelta per offrire a tutto il complesso elevati standard in termini di comfort, sicurezza, risparmio e controllo.
Marina Verde Wellness Resort è uno tra i primi complessi a vocazione turistica e residenziale in Italia, a basso impatto ambientale. Le sue modalità costruttive si basano su architetture, design, tecniche e tecnologie fortemente innovative. L’obiettivo è di offrire a una clientela qualificata, italiana e internazionale, in particolare mitteleuropea, un moderno e prestigioso complesso turistico, garantendo al contempo un’elevata qualità dell’abitare.

Il complesso è composto da due volumi rivolti a Sud e integrati nel verde, comprensivi di 73 residenze di altissimo livello e di varie dimensioni, tra cui prestigiosi attici con tetti giardino e piscine private, reception, Cafè de Mar, sala congressi, 2.500 mq. di zona solarium con piscine riscaldate per adulti e bambini, 2.000 mq. di centro benessere articolato attorno a giardini colmi di verde, acqua e luci zenitali, i cui interni sono firmati dall’Architetto Simone Micheli.

L’opera è caratterizzata da tetti giardino, colonne e pareti verticali verdi, percorsi arborei sopraelevati, corti interne, vialetti, fioriere, giardini e da un parco, un’area verde, parzialmente pubblica, attraverso cui si accede alla spiaggia, colma di vegetazione autoctona di varie specie ed essenze, movimentata da giochi di luce ed acqua dove giocare, rilassarsi o semplicemente vivere una condizione ideale di benessere. Il progetto ha vinto già i premi Cosmoprof Worldwide Award 2011 di Bologna e TrE Number One Award 2011 di Venezia.

In un progetto in cui l’ecologia si combina con la tecnologia e la tecnica si sposa con la ricerca, la domotica BTicino si integra armonicamente grazie all’utilizzo di soluzioni versatili e intelligenti capaci di garantire comfort, sicurezza, risparmio, flessibilità e facilità di controllo e gestione, e rispetto ambientale. Tutto il complesso è dotato del sistema domotico My Home BTicino. Gli appartamenti sono forniti di serie delle funzioni di automazione luci, gestione carichi (elettrodomestici), termoregolazione a zone, diffusione sonora, videocitofonia, antintrusione con segnalazione a distanza, con comando locale anche tramite touch screen e centraline scenari evolute.

Sia i dispositivi domotici sia quelli tradizionali selezionati appartengono alla linea di pregio Axolute con tasti in finitura Bianca. Ogni unità abitativa è, inoltre, dotata di un quadro di distribuzione domotico, di un sistema di cablaggio multimediale, di web server audio video BTicino. Attraverso il sistema domotico i clienti hanno la possibilità di gestire l’abitazione a distanza tramite cellulare, smartphone o personal computer connesso ad Internet, impartendo comandi, visualizzando immagini o ricevendo segnalazioni di allarme con la tranquillità di una protezione delle comunicazioni di tipo bancario.

Per le parti comuni del complesso, BTicino, capofila del Gruppo Legrand in Italia, fornisce tutto il materiale impiantistico tra cui il sistema di cablaggio strutturato residenziale e alberghiero, il sistema di televisione a circuito chiuso, quadri di potenza, sistemi di canalizzazione.

BTicino: www.bticino.it



Contenuti correlati

  • La soluzione Rafi E-Box con connettore M12

    L’elegante E-BOX di RAFI, l’alloggiamento completo, particolarmente sottile, per uno o due dispositivi di comando RAFIX 22 FS+, è ora disponibile come unità pre-configurata con connettore M12. Non occorre compiere alcuna operazione di cablaggio per questa soluzione ready-to-use che...

  • Un cablaggio di ultima generazione

    Le infrastrutture di rete, i sistemi di cablaggio e i relativi componenti sono oggi al centro dell’attenzione delle aziende in quanto elementi di base per avviare progetti in ottica Industry 4.0 Leggi l’articolo

  • Premio Knx Italia ai migliori progetti di domotica e building automation

    Si è concluso con la designazione dei vincitori il Premio Knx Italia 2017, che quest’anno ha allargato la giuria a membri esterni all’Associazione: Patrizia Copreni, responsabile Italia di Voltimum, piattaforma digitale e portavoce del settore elettrico e...

  • Si amplia la gamma di quadri MT Xiria di Eaton

    Eaton ha reso noto l’ampliamento della gamma di soluzioni per i suoi quadri elettrici compatti MT con l’aggiornamento della famiglia Xiria. Xiria rappresenta il prodotto di punta di Eaton per le applicazioni MT fino a 24kV. Con...

  • La tecnologia Lapp viaggia a Expo Ferroviaria

    Il settore ferroviario presenta oggi numerose possibilità di crescita, sia nelle economie mature che in quelle emergenti, soprattutto in Asia, Medio Oriente, Europa dell’Est, America Latina e recentemente anche in Africa. Opportunità che Lapp Italia, forte del...

  • Omron presenta la terza ondata di dispositivi Push-in Plus

    Omron ha uniformato la configurazione dei suoi dispositivi FA (Factory Automation) per risparmiare spazio e ridurre le dimensioni dei quadri di controllo o, in alternativa, inserire più componenti, aumentando così le funzionalità di controllo dei quadri stessi....

  • I robot “vivono” più a lungo con Lapp

    Otto milioni di cicli (o dieci se tutto procede correttamente) e poi arrivano il primo fermo macchina o interventi di manutenzione per la maggior parte dei robot industriali. Questo succede perché i cavi si usurano quando vengono...

  • I ‘fast speech’ di Eaton a SPS Italia

    Quest’anno Eaton terrà a SPS Italia una serie di ‘fast speech’ presso il proprio stand (Pad. 5 – Stand C032-F029) una serie di incontri per approfondire tematiche di estrema attualità per i costruttori di macchine. Ecco il programma....

  • Lapp Italia porta la Value Proposition aziendale all’SPS IPC Drives Italia 2017

    Lapp Italia, filiale del Gruppo Lapp e attiva nello sviluppo e produzione di soluzioni integrate nella tecnologia di cablaggio e di collegamento arriva all’SPS IPC Drives Italia 2017 (Stand 5 Pad. C012) con un allestimento il cui...

  • Il valore di Lapp in mostra a SPS IPC Drives Italia 2017

    Lapp Italia – filiale del Gruppo Lapp, realtà attiva nello sviluppo e produzione di soluzioni integrate nella tecnologia di cablaggio e di collegamento – sarà presente a SPS IPC Drives Italia 2017 con un allestimento il cui...

Scopri le novità scelte per te x